Anno 5°

lunedì, 24 luglio 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Nasconde in casa la madre morta da dieci anni per riscuotere la pensione

giovedì, 20 aprile 2017, 15:13

di filippo palazzoni

Una storia incredibile venuta alla luce quasi per caso. Dopo che alcuni vicini di casa hanno dato l'allarme avvisando gli uomini del commissariato di Pescia, questi sono intervenuti questa mattina al secondo piano interno 22 di un edificio situato in via Guglielmo Marconi 75/a a Pescia in località Alberghi.

Nelle settimane passate erano giunte svariate segnalazioni che parlavano di una finestra lasciata aperta sia col freddo sia con il caldo, sia di giorno sia d'estate e di una donna, anziana, che non si vedeva più in giro da tempo. A quel punto sono scattate le indagini e i relativi appostamenti fino al momento in cui è statod eciso di intervenire direttamente.

Questa mattina, una volta varcata la soglia d'ingresso e passata al setaccio l'abitazione, dove viveva una donna e dove abita ancora la figlia, gli agenti si sono trovati davanti uno spettacolo raccapricciante. In una camera da letto chiusa sistematicamente a chiave, infatti, avvolto tra alcuni cenci, c'era il cadavere di una donna, ormai in stato di avanzata decomposizione, irriconoscibile. Il cadavere, appunto, della mamma, Marina Bruni, classe 1927 morta, a quanto pare, addirittura dieci anni fa.

La figlia, Cinzia Del Tredici, nullatenente, è stata ascoltata dagli uomini del commissariato e successivamente trasferita negli uffici per gli accertamenti necessaro a fare chiarezza su un caso che non ha precedenti. La donna ha continuato a riscuotere la pensione della madre per tutto questo tempo, ma gli investigatori vogliono vederci chiaro e stabilire, innanzitutto, le cause della morte nonostante essa sia avvenuta tanto tempo fa. Sono stati chiamati anche gli esperti della scientifica e informato il magistrato di turno che ha dato il via libera alla rimozione dei resti che saranno adesso esaminati anche da un medico legale. L'autopsia si terrà domani pomeriggio all'obitorio del S. Jacopo di Pistoia. La vicenda è stata presa in carico dagli uomini della squadra mobile di Pistoia.

Foto Antonio Tortorella


Questo articolo è stato letto volte.


lattanzi classico


carismi san miniato



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


bonito400


panda 2016


Marco Catelli affitti


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


top speed autolavaggio


domenica, 23 luglio 2017, 14:59

Clandestino in bici sulla A11 a Chiesina Uzzanese: e ora sospendete anche noi!

Ecco qua. Anche a queste latitudini ci sono clandestini che viaggiano sull'autostrada in bicicletta per colpa di chi, Laura Boldrini in primis, ha permesso una invasione incontrollata come quella che stiamo vivendo


sabato, 22 luglio 2017, 13:03

Mortacci tua: all'obitorio un cadavere che viene e che... non va

All'obitorio di Lucca arriva un cadavere da Prato per effettuare un'autopsia, ma non è accompagnato da alcuna autorizzazione firmata dall'apposito ufficio comunale. E scoppia lo scandalo


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 21 luglio 2017, 22:07

Obitorio di Lucca: "Tutte le operazioni nei tempi previsti"

In risposta all'articolo 'Caos all'obitorio', la Medicina Legale di Lucca evidenzia che nelle giornate del 19 e 20 luglio non si sono verificati disservizi nella messa disposizione dei congiunti di cadaveri destinati a cremazione


venerdì, 21 luglio 2017, 16:15

Ferri chirurgici con la ruggine, rischio infezioni al San Luca

Allarme infezione all'ospedale San Luca dove, all'interno dei cestelli contenenti i ferri chirurgici, su forbici e pinze sono state individuate tracce di ruggine. Dall'inizio dell'anno ci sono già stati diversi casi di infezione. L'Asl risponde, ma è una risposta che non dice nulla


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 21 luglio 2017, 15:23

Libertà vaccinale, il giorno dopo la fiaccolata a Lucca: politici vacanti

Circa 1500 persone ieri sera hanno manifestato pacificamente il loro disappunto verso questa legge. Legge che interdirà l’ingresso a scuola a settembre ai bambini da 0 a 6 anni che non saranno in regola


venerdì, 21 luglio 2017, 14:07

Rischio black-out nel centro storico, via ai lavori dell'Enel

Rischio black-out per la zona del centro storico limitrofa a piazza Anfiteatro. Verrà sostituito il cavidotto principale che va da via del Portico a via San Gregorio. Gli assessori Marchini e Mercanti: “Lavori urgenti. Abbiamo chiesto di limitare il più possibile disagi per residenti e commercianti”


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px