Anno 5°

martedì, 19 settembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

'Ridateci il parco', una petizione per la messa in sicurezza del pacchetto Arcobaleno di San Marco

mercoledì, 17 maggio 2017, 19:29

di virginia torriani

Un parco sicuro e pulito in cui far giocare i propri figli. E' quello che chiede il gruppo di mamme che abitualmente porta a giocare i propri bambini nel parchetto Arcobaleno di San Marco, da qualche settimana in stato di degrado tra erba alta e tre giochi su sette transennati. Le mamme preoccupate, coordinate dalla rappresentante di classe Tiziana Gagliardi, hanno deciso di raccogliere delle firme per presentare una petizione al sindaco affinché provveda a sistemare il parco. 

"Già da un mese il parchetto risulta manomesso – spiega Tiziana Gagliardi – lo scivolo, la piattaforma e la carrucola sono transennati con del nastro bicolore bianco e rosso a segnalare la presenza di un pericolo. Questo nastro vuol dire di non avvicinarsi, ma non si specifica quale sia il problema effettivo. Le strutture sono pericolanti? Si è rotta la ringhiera di sicurezza? Non lo sappiamo. Quel nastro ci sembra un avviso più che altro per declinare eventuali responsabilità in caso di incidenti. Inoltre nastri e transenne non sono certo un deterrente efficace. I bambini ci passano facilmente sotto e attraverso". 

In effetti alle 16.30 di oggi il parchetto è pieno di bambini. Su un tavolino è stato persino organizzato un piccolo rinfresco per un compleanno. C'è chi gioca a calcio, chi si è portato bicicletta e monopattino, chi va sull'altalena e chi ignora totalmente le transenne e si diverte sullo scivolo e sulla piattaforma. I genitori osservano dalle panchine, in alcuni casi intervengono perché i figli si allontanino dai giochi contrassegnati, ma con scarsi risultati. 

"Quando escono da scuola i bambini hanno voglia di sfogarsi – prosegue Tiziana Gagliardi – di divertirsi. Veniamo qua perché è l'unico parchetto pubblico della zona ed è anche in una posizione strategica, tra il nido, la scuola materna e quella elementare. Con la nostra petizione Ridateci il parco chiediamo un pronto intervento da parte dell'amministrazione. Anche in vista della stagione estiva è necessario provvedere rapidamente alla messa in sicurezza dei giochi e alla manutenzione del verde, basta una normale pulizia settimanale. Con questa erba alta a terra c'è di tutto e di più e non si vede. Poi a ben vedere ci sarebbe anche un'altra serie di migliorie che potrebbero essere fatte: una recinzione ad esempio, cosicché anche i genitori possano rilassarsi, leggersi un libro su una panchina e non sempre stare all'erta che il proprio bambino scappi in strada. Poi magari offrire un qualche riparo dal sole. Per il momento in ogni caso ci accontentiamo che venga sistemato quello che c'è. Da questa mattina abbiamo già raccolto un centinaio di firme, ma tutti i genitori sono concordi ". 

Tra i genitori presenti oggi c'è anche Chiara Petri, mamma di una bimba in seconda elementare e candidata nella lista Lei Lucca a sostegno di Donatella Buonriposi, che non si lascia scappare l'occasione per fare un po' di campagna elettorale. "Ho saputo dell'incontro odierno – spiega Petri - da un gruppo di mamme in classe di mia figlia. Lunedì per altro dovevamo avere una festina con altri bambini qui nel parchetto, ma i genitori hanno prima voluto fare un sopralluogo ed hanno visto lo stato in cui versa. Qui occorre un rapido ripristino e nel mio ruolo, oltre che di mamma, di candidata al consiglio comunale ci tengo a sottolineare che nel nostro programma abbiamo inserito proprio l'istituzione di piccole squadre di manutenzione in seno al Comune, della manovalanza addetta del Comune che si adoperi per delle piccole riparazioni e per il decoro urbano. Poi valuteremo progetti più ampi, come se espandere la cosa anche ad un discorso di utilità sociale o di impiego di migranti, ma intanto come prima emergenza proponiamo di poter fare la piccola ordinaria manutenzione alle dipendenze del Comune".

 


Questo articolo è stato letto volte.


lattanzi classico


carismi san miniato



panda 2016


il casone


bonito400


panda 2016


Marco Catelli affitti


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


top speed autolavaggio


martedì, 19 settembre 2017, 15:35

Concerto dei Rolling Stones: sabato 23 settembre chiuse le scuole

Come annunciato nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale, sabato 23 settembre, in occasione del concerto dei Rolling Stones, saranno chiuse tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado sull’intero territorio comunale


martedì, 19 settembre 2017, 12:01

Striscia la Notizia si aggira per le vie della città

Una simpatica e curiosa sorpresa per molti cittadini lucchesi, che questa mattina, martedì 19 settembre, hanno visto aggirarsi per le vie del centro storico la bella Chiara Squaglia, la giornalista lucchese del tg satirico "Striscia la notizia" di Canale 5 che con la sua troupe al seguito ha intervistato vari...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 settembre 2017, 21:01

Concerto dei Rolling Stones: messi a punto gli ultimi aspetti della logistica

Concerto dei Rolling Stones: messi a punto gli ultimi aspetti della logistica. Stamani alla Protezione civile comunale si è tenuta una riunione coordinata dall’assessore alla sicurezza Francesco Raspini


lunedì, 18 settembre 2017, 18:51

Inaugurato il Cisa Campus a Mugnano

E' stato inaugurato stamani, nella sede di Mugnano della Cisa, il nuovo centro di formazione professionale permanente chiamato Cisa Campus, le cui lezioni inizieranno il 26 settembre. L'azienda realizza e commercia sistemi di sterilizzazione da più di 60 anni e fa parte del gruppo Faper dal 1987, assieme a Perini...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 settembre 2017, 16:33

Arrestato per violenza sessuale aggravata

In manette Massimiliano Bini, lucchese di 52 anni, nullafacente e con precedenti. L'uomo è stato condannato a 5 anni, 8 mesi e 1 giorno di reclusione per violenza sessuale aggravata commessa nel 2007


lunedì, 18 settembre 2017, 13:55

Professioni sincronizzate contro la violenza: convegno a Palazzo Ducale

La Provincia di Lucca, l'Azienda USL Toscana nord ovest (codice rosa) e il Centro Antiviolenza Luna, con la collaborazione di altri enti ed associazioni del territorio, organizzano per mercoledì 20 settembre, dalle 15, nella sala Ademollo di Palazzo Ducale, a Lucca, il convegno "Professioni sincronizzate contro la violenza - come affrontare i casi...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px