Anno 5°

lunedì, 11 dicembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Riunione viabilità Arancio-San Filippo, Marchini nel mirino degli abitanti

giovedì, 12 ottobre 2017, 17:04

di gabriele muratori

Assemblea pubblica animata, quella organizzata tra l'amministrazione comunale ed i cittadini, ieri sera, presso la sede Anffas di via Fiorentini all'Arancio, dove gli assessori Gabriele Bove e Celestino Marchini hanno incontrato una schiera di residenti nelle zone interessate dalla nuova viabilità recentemente modificata in seguito alla realizzazione del sottopasso di via Ingrillini.

Oggetto della riunione è stato quello di fare il punto sulla situazione creatasi da febbraio ad oggi, e quindi valutare nuove proposte oltre che illustrare i progetti futuri. Compito tutt'altro che facile, quello che si è subito prospettato per Marchini, il quale, dopo la breve presentazione del collega Bove, è stato attaccato dai numerosi abitanti delle vie interposte tra via Lazzari, via Carignani e via Bongi. "E' un caos, non se ne può più!".

Molti dei cittadini hanno esclamato il loro dissenso per una viabilità complicata, laboriosa e faticosa da rispettare, come peraltro fatto più volte in questi dieci mesi. Erano presenti anche alcuni negozianti dei via di Tiglio, che a causa del traffico caotico, hanno visto decadere non di poco i propri incassi giornalieri.

Soluzioni da parte del comune? L'assessore Marchini non si è fatto trovare impreparato in fatto di proposte, anche se macchinose. Prima tra tutte, quella dell'eliminazione dei passaggi a livello ancora in essere, in seguito alla realizzazione di una viabilità parzialmente interrata che unirebbe via Romana con la via di Tiglio, passando proprio sotto la ferrovia.

Un progetto ambizioso, ma che Rfi sta già valutando di comune accordo con l'amministrazione comunale dopo la proposta presentata da Marchini agli uffici tecnici di Roma per lo studio della fattibilità. Ma ai cittadini ciò non basta, in quanto la tempistica tra finanziamenti, espropri ed opera stessa, richiederà certamente un periodo piuttosto lungo.

Cosa poter fare allora in breve tempo è stato altresi esposto nel corso della riunione. Alcune idee vertono sul mettere via Romana e via di Tiglio a senso unico per i tratti tra via Barbantini e l'ospedale, nonché sempre a senso unico alcuni tratti tra via Martini e via della Chiesa di san Filippo aumentandone la cartellonistica, fino poi a portare il limite di velocità a 30 km orari per alcune strade. Problema comunque assillante per molti dei presenti e non, sempre la zona dell'Arancio, soprattutto nella zona della scuola elementare di via Carignani, su cui si è dibattuto a lungo, e su cui più volte l'assemblea vi è tornata su senza troppi convenevoli. "E' una zona invivibile, l'amministrazione deve prendere provvedimenti immediatamente".

Il problema consiste nel fatto che la zona è divenuta una sorta di labirinto inestricabile, dove automobilisti spazientiti sfrecciano in barba al limite di 30 mettendo a rischio la sicurezza dei bambini che vanno a scuola, e dove parcheggi selvaggi, controsensi e mancanza di controllo da parte della polizia municipale, oramai la fanno da padrona.

"Ci sono i bambini che vanno a scuola, ci vogliono i dossi", ma a quanto pare, i dossi sono oramai vietati per legge. "Molto spesso telefoniamo ai vigili perché le strade sono invase da automobili parcheggiate ovunque, anche sulle curve, limitando il passo delle altre vetture, ma raramente vengono".

La viabilità in tale zona verrà rivista, e Marchini, durante l'incontro, ha presentato il progetto per la sua modifica, andando a snellire il collegamento tra Romana e Tiglio che vedrà nell'ordine il seguente percorso: via Bongi, via Lazzareschi e via Sandei, dimezzando le otto curve fino a ieri obbligatorie da fare per andare da un'arteria all'altra.

Nel complesso, altre lamentele sono piovute puntuali, dall'obbrobrio della recinzione relitto della ferrovia in via Ingrillini, all'inesistenza della pista ciclabile nel nuovo sottopasso, fino alla presenza di una cartellonistica che va contro i principi del decoro urbano. Altre proposte dell'assessore non si sono comunque fatte attendere, ed allo studio c'è la pista ciclabile dalla zona di Pulia fino all'ospedale, ed il collegamento della rotatoria di via Francesconi con via di Tiglio. Un superlavoro di studio e valutazione quindi, che richiederà il massimo impegno da parte dell'amministrazione dietro l'occhio attento e vigile dei residenti.


Questo articolo è stato letto volte.


lattanzi classico


carismi san miniato



il casone


bonito400


Marco Catelli affitti


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 10 dicembre 2017, 23:39

Gli antagonisti hanno devastato la Casina Rossa: danni per decine di migliaia di euro

I compagni anarchici del Palazzo che brucia hanno sfondato porte, rotto scale, ostruito scarichi, allagato locali, spaccato arredi. Il proprietario Maurizio Vangone: "Hanno disintegrato tutto". E ora giustificateli poverini


domenica, 10 dicembre 2017, 17:49

Allerta meteo codice rosso, chiuse tutte le scuole

Il presidente della provincia Luca Menesini ha reso noto sulla sua pagina Facebook che domani (lunedì 11 dicembre) le scuole di ordine e grado di tutti i comuni facenti parte della provincia di Lucca resteranno chiuse per allerta meteo codice rosso


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 10 dicembre 2017, 16:02

Ex Casina Rossa, la pioggia battente consiglia tutti di tornarsene a casa

A Lucca, città rossa, gli antagonisti e gli anarchici sono liberi di occupare gli edifici di proprietà privata senza che qualcuno muova un dito. Che cosa sarebbe accaduto se fossero stati militanti di CasaPound o Forza Nuova?


domenica, 10 dicembre 2017, 15:01

Ospedale “San Luca” di Lucca: un grande evento per la ricorrenza di Santa Lucia

Nella giornata di mercoledì 13 dicembre 2017, ricorrenza di Santa Lucia, protettrice della vista e invocata contro tutte le malattie degli occhi, all’'ospedale “San Luca” di Lucca si si svolgeranno alcune importanti iniziative


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 10 dicembre 2017, 14:43

Maltempo, l'allerta passa da arancione a rosso

Diventa rossa l'allerta meteo per l'Alta Toscana, da arancione che era oggi. E sale di grado anche nel resto della regione, da giallo ad arancione. La sala operativa unificata della protezione civile regionale ha emesso poco dopo le una di oggi un nuovo avviso di criticità, valido fino a mezzanotte...


domenica, 10 dicembre 2017, 12:47

Prima neve a Lucca: andare oltre si può

In piazza San Michele la struttura di Andare oltre si può innevata dai primi fiocchi caduti questa mattina sulla città


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px