Anno 5°

domenica, 22 ottobre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cronaca

Riunione viabilità Arancio-San Filippo, Marchini nel mirino degli abitanti

giovedì, 12 ottobre 2017, 17:04

di gabriele muratori

Assemblea pubblica animata, quella organizzata tra l'amministrazione comunale ed i cittadini, ieri sera, presso la sede Anffas di via Fiorentini all'Arancio, dove gli assessori Gabriele Bove e Celestino Marchini hanno incontrato una schiera di residenti nelle zone interessate dalla nuova viabilità recentemente modificata in seguito alla realizzazione del sottopasso di via Ingrillini.

Oggetto della riunione è stato quello di fare il punto sulla situazione creatasi da febbraio ad oggi, e quindi valutare nuove proposte oltre che illustrare i progetti futuri. Compito tutt'altro che facile, quello che si è subito prospettato per Marchini, il quale, dopo la breve presentazione del collega Bove, è stato attaccato dai numerosi abitanti delle vie interposte tra via Lazzari, via Carignani e via Bongi. "E' un caos, non se ne può più!".

Molti dei cittadini hanno esclamato il loro dissenso per una viabilità complicata, laboriosa e faticosa da rispettare, come peraltro fatto più volte in questi dieci mesi. Erano presenti anche alcuni negozianti dei via di Tiglio, che a causa del traffico caotico, hanno visto decadere non di poco i propri incassi giornalieri.

Soluzioni da parte del comune? L'assessore Marchini non si è fatto trovare impreparato in fatto di proposte, anche se macchinose. Prima tra tutte, quella dell'eliminazione dei passaggi a livello ancora in essere, in seguito alla realizzazione di una viabilità parzialmente interrata che unirebbe via Romana con la via di Tiglio, passando proprio sotto la ferrovia.

Un progetto ambizioso, ma che Rfi sta già valutando di comune accordo con l'amministrazione comunale dopo la proposta presentata da Marchini agli uffici tecnici di Roma per lo studio della fattibilità. Ma ai cittadini ciò non basta, in quanto la tempistica tra finanziamenti, espropri ed opera stessa, richiederà certamente un periodo piuttosto lungo.

Cosa poter fare allora in breve tempo è stato altresi esposto nel corso della riunione. Alcune idee vertono sul mettere via Romana e via di Tiglio a senso unico per i tratti tra via Barbantini e l'ospedale, nonché sempre a senso unico alcuni tratti tra via Martini e via della Chiesa di san Filippo aumentandone la cartellonistica, fino poi a portare il limite di velocità a 30 km orari per alcune strade. Problema comunque assillante per molti dei presenti e non, sempre la zona dell'Arancio, soprattutto nella zona della scuola elementare di via Carignani, su cui si è dibattuto a lungo, e su cui più volte l'assemblea vi è tornata su senza troppi convenevoli. "E' una zona invivibile, l'amministrazione deve prendere provvedimenti immediatamente".

Il problema consiste nel fatto che la zona è divenuta una sorta di labirinto inestricabile, dove automobilisti spazientiti sfrecciano in barba al limite di 30 mettendo a rischio la sicurezza dei bambini che vanno a scuola, e dove parcheggi selvaggi, controsensi e mancanza di controllo da parte della polizia municipale, oramai la fanno da padrona.

"Ci sono i bambini che vanno a scuola, ci vogliono i dossi", ma a quanto pare, i dossi sono oramai vietati per legge. "Molto spesso telefoniamo ai vigili perché le strade sono invase da automobili parcheggiate ovunque, anche sulle curve, limitando il passo delle altre vetture, ma raramente vengono".

La viabilità in tale zona verrà rivista, e Marchini, durante l'incontro, ha presentato il progetto per la sua modifica, andando a snellire il collegamento tra Romana e Tiglio che vedrà nell'ordine il seguente percorso: via Bongi, via Lazzareschi e via Sandei, dimezzando le otto curve fino a ieri obbligatorie da fare per andare da un'arteria all'altra.

Nel complesso, altre lamentele sono piovute puntuali, dall'obbrobrio della recinzione relitto della ferrovia in via Ingrillini, all'inesistenza della pista ciclabile nel nuovo sottopasso, fino alla presenza di una cartellonistica che va contro i principi del decoro urbano. Altre proposte dell'assessore non si sono comunque fatte attendere, ed allo studio c'è la pista ciclabile dalla zona di Pulia fino all'ospedale, ed il collegamento della rotatoria di via Francesconi con via di Tiglio. Un superlavoro di studio e valutazione quindi, che richiederà il massimo impegno da parte dell'amministrazione dietro l'occhio attento e vigile dei residenti.


Questo articolo è stato letto volte.


lattanzi classico


carismi san miniato



panda 2016


il casone


bonito400


panda 2016


Marco Catelli affitti


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cronaca


top speed autolavaggio


sabato, 21 ottobre 2017, 18:28

Cadono calcinacci in via Battisti: strada interrotta

Circolazione veicolare temporaneamente interrotta in via Cesare Battisti in centro storico, dove verso le 17 di oggi pomeriggio, alcuni frammenti della gronda del palazzo che fa angolo con via San Giorgio, sono caduti in strada


sabato, 21 ottobre 2017, 16:57

Ladri in azione al CentrOttica, via con 100 mila euro: i video del colpo

"È la fotocopia di tre mesi fa". Esordisce così Claudio Di Benedetto, titolare del CentrOttica dell'Arancio, dove nella notte tre malviventi incappucciati hanno messo a segno un furto da 100mila euro. Un colpo che ricorda molto un precedente subito dallo stesso esercizio commerciale il 14 luglio scorso.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 20 ottobre 2017, 20:02

Degrado e bivacchi molesti al parco sopra il parcheggio interrato della ex caserma Mazzini

Sono giunte diverse segnalazioni alla redazione da parte di mamme preoccupate di quanto avviene, quotidianamente, nel parco sopra il parcheggio interrato della ex caserma Mazzini: degrado, sporcizia, rifiuti abbandonati, gang di ragazzini e bivacchi di extracomunitari intenti a... degustare birre e vino


giovedì, 19 ottobre 2017, 20:29

L’associazione cuochi lucchesi consegna più di 7 mila euro a Ridolina

Il reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale S. Chiara di Pisa è addobbato con disegni, colori, cartoncini: tutto per rendere l’ambiente meno pesante e per donare speranza. Perché i bambini che si trovano in quel reparto purtroppo soffrono davvero. Ma oggi è stato un giorno speciale, di festa


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 19 ottobre 2017, 19:55

Gesam, lavoratori insoddisfatti: la resa dei conti in consiglio

Domani sera i lavoratori del Gruppo Gesam saranno presenti in consiglio comunale, per assistere alla votazione della delibera che prevede la scissione di Gesam Spa e la vendita di Gesam Gas & Luce, confidando nella possibilità estrema di vedere approvati positivi emendamenti e/o mozioni alla delibera stessa, e per ribadire...


giovedì, 19 ottobre 2017, 19:21

Il prefetto Simonetti incontra Benjamin V. Wohlauer, console generale degli Usa a Firenze

Nel pomeriggio di oggi il prefetto di Lucca, Maria Laura Simonetti, ha ricevuto a Palazzo Ducale Benjamin V. Wohlauer, dal 7 luglio console generale degli Stati Uniti d’America a Firenze


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px