Anno 5°

martedì, 25 aprile 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Enogastronomia

La cucina dell'agriturismo "Il grillo" incontra la birra Petrognola, ed è un trionfo di sapori

martedì, 26 agosto 2014, 16:14

di alberto pellegrinetti

Parla come mangi, dicono. Beh, saremmo tutti colti e fini dicitori se a saziare quotidianamente il nostro appetito fossero quelle inimitabili e autentiche opere che escono dalla cucina magica dell’agriturismo ‘Il Grillo’ per mano dello chef, nonché gestore, Stefano Bertolini.

Ancora una volta a deliziare le papille dei conviviali, durante l’evento dello scorso 21 agosto, sono state le ricette di alta ristorazione plasmate unicamente da materie prime minuziosamente scelte, e cosa ancor più importante, direttamente prodotte nel territorio dove la stessa attività ha sede. Proprio il connubio tra sapiente lavorazione e prodotto a chilometro 0 fa sì che la bontà di ogni portata non solo offra sapori mai sperimentati prima, ma anche benessere e salute dati appunto dalla lavorazione artigianale di ogni piatto offerto: dal carpaccio di maiale, alle fettuccine al farro; dalla suprema di pollo, alle patate fondenti, per concludere con lo struggente tortino al cioccolato dal cuore caldo. Ogni piatto sapientemente curato, anche nella presentazione, che fa riflettere su come anche l’occhio, a questi livelli, abbia necessariamente bisogno della sua parte.

E ad accompagnare il trionfo gastronomico di questa volta è stato un ospite che ha dalla sua gli stessi propositi e la stessa filosofia dei padroni di casa: Roberto Giannarelli, deus ex machina della Petrognola, la birra al farro 100 per 100 garfagnina, che con le sue ricche varianti ha affiancato ogni piatto secondo un ragionato accostamento spiegato passo, passo proprio dal mastro birraio.

Agriturismo "Il grillo"
Via Tenente Silvio Iori, 2
Giuncugnano, Lucca

Tel. 0583 1805603


Questo articolo è stato letto 1080 volte.


carismi san miniato


Orti di Elisa



Locanda di Bacco


Osteria Il Manzo



Bar Monica



Bar Monica


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 23 aprile 2017, 19:59

Una zuppa stellare

“Spaziale e stellare” sono i riconoscimenti verbali attribuiti, oltre ai classici “eccezionale sapore, una bontà, un piatto veramente squisito” alla zuppa lucchese di magro, espressi dai piloti, copiloti e team organizzatori della VII^ edizione del Gran Premio Terre di Canossa automobilistico


sabato, 22 aprile 2017, 11:54

Al Giglio cena a quattro teste sul futuro della pasta nella cucina contemporanea

Che ruolo può svolgere la pasta nella cucina italiana contemporanea? Se lo sono chiesti Marco Ambrosino, chef del 28 posti di Milano, e i tre chef del Ristorante Giglio, Benedetto Rullo, Lorenzo Stefanini e Stefano Terigi, partecipando a gennaio al contest internazionale organizzato dal Pastificio dei Campi e da LSDM...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 22 aprile 2017, 00:19

Le coccole di benessere di Sandra Bianchi in Tv su Mattino5

Sandra Bianchi ogni tanto sbuca dalla porta del laboratorio e si concede una pausa davanti al bancone, ammirando fiera le sue opere. Grembiule nero e sorriso in faccia, chiacchera con i clienti e si appassiona ogni volta con loro


venerdì, 21 aprile 2017, 16:44

Ribera di Agrigento, dove crescono i limoni

Uno dei frutti tipici del meridione italiano è senza dubbio il limone. Questa pianta, che oggi è un ingrediente eccezionale per la preparazione di dolci e bevande (chi non ha mai assaggiato il delizioso Limoncello?) ma anche un condimento molto apprezzato per la preparazione di secondi a base di carne o pesce


lunedì, 17 aprile 2017, 18:34

Tatiana e il suo Rama tornano a Montecarlo

Da via San Paolino a Lucca a San Giuseppe di Montecarlo: ha riaperto i battenti il ristorante Rama dove Tatiana Shilova, Jonathan, Luca, Jessica e lo chef Francesco ripropongono i piatti a base di pesce loro specialità


giovedì, 13 aprile 2017, 09:16

All'Enoteca Marcucci in scena la disfida delle colombe

Quattro colombe si sfidano, gastronomicamente parlando, all'Enoteca Marcucci di fronte ad un giudice competente ed imparziale come Corrado Benzio, giornalista e critico enogastronomico