Anno 5°

mercoledì, 22 novembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Una vita senza amici è come la Buca senza Franco e Giuliano

martedì, 14 novembre 2017, 23:50

di aldo grandi

Cosa si può scrivere, ancora e oltre ciò che già è stato scritto sulla Buca di Sant'Antonio e sui suoi due fondatori, Franco Barbieri, classe 1929 e Giuliano Pacini, 75 anni indossati divinamente tra i fornelli della cucina più famosa di Lucca? Ben poco visto che già scrittori del calibro di Aldo Santini e conoscitori della materia come un ristoratore molto più giovane, Samuele Cosentino, si sono cimentati nel descrivere, attraverso aneddoti e considerazioni, la vita e le opere di questa coppia che oltre ad essere estremamente longeva è sempre stata ed è, ancora, altrettanto affiatata?

Eppure qualcosa di nuovo c'è sempre, anche oggi quando, improvvisamente e con un piumino di colore bianco rigorosamente regalato dall'amico Ivano Fanini di Amore&Vita, Franco Barbieri ha varcato la soglia della Buca di S.Antonio. Lo avevamo già visto di recente, e con lui avevamo scherzato sulla sua passione per la nostra Gazzetta, condivisa con quel suo sorriso e la parola senza peli sulla lingua, diretta, sferzante, impietosa a volte, ma sempre frutto di saggezza e competenza, mai di superbia fine a se stessa. Ancora prima, alcuni mesi fa, ci era costato parecchio vederlo lievemente ansimante, affaticato, ma mai domo, lui leone nato il 22 agosto - e Giuliano il giorno dopo, il 23 - lui uno che la curiosità non ha mai abbandonato, che ancora oggi legge, si appassiona, guarda oltre gli angusti e stretti confini della sua Lucca, lui che, a dirla tutta, è arrivato a Lucca proveniente dall'Emilia, terra di grandi passioni e di grande laboriosità oltreché di grande tradizione gastronomica.

E da scrivere, oggi, giorno 14 novembre anno di grazia, per lui e Dio lo accompagni sempre, c'era il suo sorriso, incredibilmente accattivante come lo ricordavamo, a volte apparentemente scorbutico, ma sempre pronto al ricordo e all'abbraccio, altra tempra e altra testa. Lo abbiamo osservato, noi sudati fradici per la camminata con maglione e giubbetto, appoggiati di schiena al caminetto acceso della sala all'ingresso del ristorante. Lui, al contrario, seduto prima sullo sgabello al bancone, poi su e giù per la stanza, quindi alla cassa a leggere qualcosa poi a parlare con Lucia e Corrado e quando gli portano da mangiare ecco che no, ancora non è l'ora, aspettate un po' dice. 

Arriva Giuliano Pacini e i due amici si salutano, con il più giovane che sembra volersi prendere amorevolmente cura di colui con il quale ha diviso gioe, tante e dolori, fortunatamente pochi, di questa vita esaltante ed esaltata dai successi sudati e coltivati con dedizione, professionalità, duro lavoro. Eccola l'identità nazionale che noi amiamo di più, quella fatta di tradizione, che trova e affonda le sue radici nel meglio del meglio che appartiene a questo popolo diviso nei secoli, unito negli affetti e nella sua profonda umanità.

I due si siedono uno accanto all'altro, la foto è inevitabile: cogliere l'attimo che sia in grado di rendere l'essenza stessa di un rapporto che va al di là del tempo.

Dicono che una vita senza amici è come una torta di fragole senza fragole, ma la vita di Franco e Giuliano non è mai stata soltanto una torta, ma un campo così vasto da non avere confini e senza orizzonte.

Mille di questi giorni a tutti e due.


Questo articolo è stato letto volte.


carismi san miniato


Orti di Elisa



Locanda di Bacco


Osteria Il Manzo


bonito400


Bar Monica



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 20 novembre 2017, 08:04

Cento cene per Slow Wine a Lucca. Cinque gli appuntamenti, il primo ai 'Diavoletti'

A Lucca, dal 23 novembre al 20 dicembre, sono ben 5 gli appuntamenti con le "CentoCene" e con i vini della guida. Si comincia venerdì 23 novembre al ristorante i Diavoletti di Camigliano


venerdì, 17 novembre 2017, 14:50

Primo week-end al Desco con gli antipasti

Alle 12 di domani inaugura Il Desco Edizione 2017 alla presenza del presidente della Camera di Commercio, Giorgio Bartoli, del Sindaco del Comune di Lucca e delle autorità cittadine


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 14 novembre 2017, 16:02

Al via il Desco: quattro fine settimana dedicati al buon cibo

Si rinnova il tradizionale appuntamento con il Desco, la manifestazione di eccellenze enogastronomiche del nostro territorio, che quest'anno giunge alla sua 13^ edizione. Quattro week-end in cui, nella splendida location del Real Collegio di San Frediano, saranno in mostra i prodotti tipici culinari lucchesi, e dove i visitatori potranno degustare...


lunedì, 13 novembre 2017, 12:05

Pranzi e cene a domicilio: a Lucca sbarca Foodracers

Da domani i cittadini di Lucca potranno ordinare direttamente a casa o in ufficio, scegliendo tra i menù dei locali che hanno già aderito a Foodracers. Dalla pizza all’hamburger, dalla cucina tipica a quella orientale e persino al gelato, è ampia la varietà tra cui scegliere


venerdì, 10 novembre 2017, 12:58

Delegazione di food-blogger e giornalisti dagli Stati Uniti alla scoperta di Lucca

Una delegazione composta da sei giornalisti e food-blogger di importanti testate e media americane provenienti da Chicago e New York è ospite fino al 13 novembre per partecipare ad un press tour alla scoperta dei luoghi più rappresentativi della vita e delle opere di Giacomo Puccini in sintonia con la...


mercoledì, 8 novembre 2017, 20:02

Si presenta la guida delle Osterie d'Italia

A Lucca lunedì 13 novembre la presentazione della guida delle Osterie d'Italia edita da Slow Food editore per la regione Toscana. Una serata all'insegna del buon cibo per tutti e della convivialità per conoscere la guida alla ristorazione più letta e amata d'Italia