Anno 5°

venerdì, 23 giugno 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana : lammari

Il parroco rifiuta il catechismo a una bimba di sette anni perché la mamma è divorziata

giovedì, 22 ottobre 2015, 12:40

Ha 32 anni, è divorziata, vive con il suo nuovo compagno e le tre figlie, due delle quali nate dal precedente matrimonio, di 10 e 12 anni, e la terza che ne ha sette e lavora come assistente agli anziani all'interno di una cooperativa Onlus. Cattolica praticante, a gennaio di quest'anno si è rivolta al parroco della chiesa di Lammari don Giovanni chiedendogli la possibilità di accogliere a catechismo la bimba più piccola ché le altre due già frequentano i corsi dei catechisti della parrocchia e hanno già sostenuto la comunione e la cresima. 

Ieri pomeriggio, ultima doccia gelata: il parroco ha rifiutato di accgliere la bambina perché, a suo avviso, non ci sono i presupposti ossia è figlia di mamma divorziata e nata fuori dal vincolo matrimoniale. 

Se non ci fosse da piangere, di fronte a simili boiate, ci verrebbe da ridere perché non è possibile che nell'anno di disgrazia 2015 accadano ancora simili episodi.

La donna ha deciso di denunciare l'accaduto ai mezzi di informazione: "Io mi sono divorziata, ma si tratta di una scelta personale di cui non devo rendere conto alla parrocchia. Le mie figlie più grandi frequentano regolarmente il catechismo e vivono sotto lo stesso tetto della più piccola. Possibile che ci sia questa disparità di trattamento? Non è giusto. Io credo che anche lei debba avere uguale possibilità di accedere alla parrocchia. E' da gennaio che la mandava per le lunghe con la scusa che doveva parlare con i catechisti, adesso abbiamo visto come è andata a finire".

A. G.


Questo articolo è stato letto volte.


carismi san miniato


guidi studio


Del Monte Pausa Caffè


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


caffe_monica


giovedì, 22 giugno 2017, 18:00

Il sindaco D'Ambrosio, l'assessore Cagliari e il capo di gabinetto Bicocchi suonano ai campanelli per invitare a votare Tambellini

Il sindaco di Altopascio, in compagnia dell'assessore Cagliari e del capo di gabinetto in comune Simone Bicocchi, invece di pensare ad amministrare la loro città, girano per le strade di Lucca suonando ai campanelli e invitando a votare Alessandro Tambellini. Fanno di tutto pur di non perdere la poltrona... https://youtu.be/-lXYTQ4CZYc


giovedì, 22 giugno 2017, 17:33

Alla fondazione Lazzareschi la prima edizione del Tuscany Web Fest

Un vero boom di iscritti alla prima edizione del Tuscany Web Fest, il Festival internazionale dedicato alle Web series e cortometraggi che si svolgerà il 29 e 30 luglio nel Palazzo di Vetro della Fondazione Giuseppe Lazzareschi a Porcari 


top speed autolavaggio


giovedì, 22 giugno 2017, 17:14

"Aeroporto di Tassignano allo sfascio, ma Baronti continua a prendere l'indennizzo senza dimettersi"

Dopo aver letto le dichiarazioni di Eugenio Baronti, amministratore delegato dell'aeroporto di Tassignano in fallimento, di sostegno a Tambellini in vista del ballottaggio di domenica 25, ecco la risposta di Forza Italia, Fratelli d’Italia, Alternativa Civica, Unione di Centro


giovedì, 22 giugno 2017, 17:10

Fagni: "D'Ambrosio festeggia un anno di nulla"

Francesco Fagni, capogruppo di Insieme per Altopascio, dopo aver letto le dichiarazioni del sindaco D'Ambrosio a un anno di inizio del mandato, ha voluto commentarle attaccandone l'operato


giovedì, 22 giugno 2017, 14:36

Un incontro pubblico per difendersi dalle truffe dei falsi addetti dell'acquedotto

Appuntamento organizzato da Acque SpA in collaborazione con i sindacati pensionati. Interverranno anche il maresciallo Giorgetti e il sindaco Menesini


mercoledì, 21 giugno 2017, 21:26

Aperto a Guamo un negozio temporaneo di 'Daccapo'

Dalla scorsa settimana in via di Sottomonte a Guamo è stato aperto un negozio temporaneo di 'Daccapo' per promuovere l'innovativo sistema di riuso solidale e in particolare far conoscere maggiormente l'Emporio solidale di Coselli