Anno 5°

martedì, 26 settembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana

Mussolini e il caso Sacco e Vanzetti

lunedì, 20 marzo 2017, 21:04

Martedì 28 marzo alle 21 nella sala consiliare del municipio di Porcari Lorenzo Tibaldo, in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in provincia di Lucca e la Biblioteca comunale di Porcari, presenterà in anteprima nazionale il volume Mussolini e il caso Sacco-Vanzetti, edito da Claudiana e frutto di un accurato lavoro di ricerca storica condotto insieme a Philip V. Cannistraro.

Non a tutti è noto che lo stesso Benito Mussolini intervenne ripetutamente per cercare di ottenere una revisione del processo, e successivamente la grazia, per i due anarchici italiani Ferdinando Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, ingiustamente condannati a morte negli Stati Uniti il 23 agosto 1927 con l’accusa di omicidio.

Ci si è interrogati su quali furono le ragioni per cui il Duce decise di intervenire, direttamente e indirettamente, a favore di Sacco e Vanzetti dal momento della sua salita al potere fino alla morte dei due anarchici. Fu per le sue radici anarco-socialiste?

O per la pressione a salvarli in quanto italiani? Oppure per l’opportunità politica e propagandistica del regime fascista? E ancora: come si mosse Mussolini rispetto all’“amico americano”? La ricerca storica si è sostanzialmente divisa tra chi considera soltanto di facciata, legato alle circostanze e alla convenienza politica, l’intervento di Mussolini in favore di Sacco e Vanzetti e chi, al contrario, ritiene che esso fosse sincero e sentito.

I professori Philip V. Cannistraro e Lorenzo Tibaldo con questo loro accurato lavoro, che esce in occasione dei novanta anni dalla morte dei due anarchici italiani, intendono approfondire le ragioni per cui il Duce intervenne in loro difesa e intendono mostrare come la risposta – anche alla luce della documentazione consultata presso l’Archivio Storico Diplomatico di Roma – sia più complessa e debba tenere in considerazione le dinamiche personali, politiche e diplomatiche, in questa vicenda profondamente intrecciate. Il volume è corredato da un’appendice ricca di documenti poco noti o inediti sulla drammatica vicenda di “Nick and Bart”, così come venivano comunemente appellati Sacco e Vanzetti.


Questo articolo è stato letto volte.


carismi san miniato


guidi studio


Del Monte Pausa Caffè


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


caffe_monica


martedì, 26 settembre 2017, 23:31

Selezione addetto stampa in Comune, per l'opposizione la cosa... puzza

Selezione addetto stampa per il comune di Porcari: l’opposizione vuole vederci chiaro. E' stata presentata una richiesta di accesso agli atti della selezione


martedì, 26 settembre 2017, 15:09

Il progetto “Orti in condotta” al congresso internazionale di slow food in Cina

Si parlerà anche di Capannori al settimo congresso internazionale di Slow Food che si svolgerà a Chengdu in Cina dal 29 settembre al primo ottobre


top speed autolavaggio


martedì, 26 settembre 2017, 13:16

Da oggi sulla piattaforma Eppela i cinque progetti selezionati nell'ambito del percorso di partecipazione civica 'Circularicity'

Miccichè: "Auspico che tutti i progetti possano raggiungere il loro traguardo perché darebbero un contributo importante in tema di sostenibilità ambientale e solidarietà". Per reperire attraverso il crowdfunding civico i fondi necessari alla loro realizzazione


lunedì, 25 settembre 2017, 20:29

A fianco dell'artista

Venerdì 29 settembre, dalle 15,30 alle 21,30 e oltre, ci sarà un grande evento al Centro Studi d’Arte Lorenzo Pacini di Guamo Lucca


lunedì, 25 settembre 2017, 17:45

Nuova sede per "ViviAmo Porcari"

ViviAmo Porcari, lista civica che ha appoggiato la candidatura a sindaco di Leonardo Fornaciari annuncia l’apertura di una sede sul territorio


lunedì, 25 settembre 2017, 17:19

Accessibilità e barriere architettoniche: federazione nazionale associazioni disabili e giunta condividono gli obiettivi

Un incontro per fare il punto della situazione sugli interventi svolti e condividere gli obiettivi dei prossimi interventi. È quello che si è svolto nei giorni scorsi nel palazzo municipale tra la giunta e la sezione provinciale della Fand, la Federazione Nazionale Associazioni Disabili