Anno 5°

mercoledì, 18 gennaio 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Politica

Nasce "Cittadini per Lucca", l'associazione diretta dallo storico dell'arte Luca Nannipieri

mercoledì, 11 gennaio 2017, 18:43

Nasce "Cittadini per Lucca", l'associazione diretta dallo storico dell'arte Luca Nannipieri che si impegnerà per migliorare la città e le sue frazioni, a partire da questi giorni e dalle elezioni amministrative del 2017. Ogni due giorni verrà lanciato un tema, su cui l'associazione avanzerà proposte specifiche e concrete su sicurezza, scuola, lavoro, economia, immigrazione, infrastrutture, sanità, turismo, politiche sociali e sulla casa. Saranno linee di indirizzo che l'associazione propone alle altre associazioni e ai partiti, mettendosi a disposizione con la cittadinanza per migliorarle e renderle più concreti. Il tema proposto oggi è l'ordine pubblico, la sicurezza e la gestione degli immigrati. Ecco qui di seguito le proposte che il Comune di Lucca dovrà attuare nella prossima amministrazione.  

 

ORDINE PUBBLICO 

 

Lucca non è più una città sicura. Ci sono luoghi del centro e soprattutto delle frazioni fuori dalle mura a cui mancano controllo e ordine pubblico e imperversano accattonaggio molesto, furti, violenza o prepotenza fisica di chi non si integra e non accetta le regole della convivenza civile. Nel rispetto della persona, nella prossima amministrazione il Comune deve: 1) fare ordinanze di sgombero per chi risiede senza avere lecita residenza; 2) stop campi nomadi (i nomadi devono pagare le tasse, portare i bambini a scuola, rispettare la legge e lavorare come tutti gli altri cittadini) 3) potenziare i vigili urbani che vadano durante i mercati e nelle strade adissuadere l'accattonaggio; 4) riunire in un'associazione i volontari appartenenti alle forze armate e alle forze dell'ordine per aiutare i colleghi nelle operazioni di messa in sicurezza del territorio.  

 

PROFUGHI E IMMIGRATI

 

Il Comune deve controbilanciare il potere del prefetto e dello Stato nell'assegnazione territoriale dei profughi. Se il Ministero degli Interni decide che a Lucca debbano andare un tot di migranti, non può essere una decisione presa da Roma, nei palazzi romani, sentendo solo il prefetto. Ogni immissione di individui non residenti deve essere massimamente concordata con il Comune. Altrimenti il potere dello Stato diventa soverchiante la libera determinazione dei Comuni a darsi una politica cittadina sull'immigrazione.    

 

 


Questo articolo è stato letto 586 volte.


carismi san miniato


elettroKDM


Affatato Schirru


LUCAR_2016


fondazione carilucca


il casone



prenota


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


top speed autolavaggio


mercoledì, 18 gennaio 2017, 13:05

Santi Guerrieri attacca il prefetto sull'invasione di clandestini. E ha ragione

Il candidato a sindaco denuncia la gravissima situazione di vivibilità all'internod ella tendopoli di Sant'Anna e l'imminente arrivo, 'complice' il prefetto Cagliostro, di altri 250 profughi


mercoledì, 18 gennaio 2017, 12:28

"Commissariati!"

L'ex fondatore di Agenda per Lucca ora di nuovo in pista per il centrodestra, accusa Tambellini e soci di essersi fatti ancora una volta 'condizionare' e commissariare da Firenze e dal partito: "Adesso inizia la nostra battaglia per restituire Lucca ai veri lucchesi" 


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 17 gennaio 2017, 20:17

Piu di Sant’Anna: la giunta approva cinque progetti fra cui la rotatoria di piazzale Boccherini

Piu di Sant’Anna: la giunta approva cinque progetti fra cui la rotatoria di piazzale Boccherini e la riqualificazione di piazzale Sforza. Il sindaco Tambellini: “vogliamo arrivare ad aprire i cantieri quest’anno”


martedì, 17 gennaio 2017, 19:14

Parrini scende in pista e ordina: "Si va alle elezioni con Tambellini"

Di fronte alle esitazioni e alle incertezze di questi ultimi giorni, il segretario regionale del Pd Dario Parrini rompe gli indugi e ordina alle due fazioni di smetterla e di andare avanti unite


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 17 gennaio 2017, 16:38

“Gara del gas: il comune in qualità di stazione appaltante ritiri il bando pubblicato il 30 dicembre”

La richiesta arriva da Marco Martinelli presidente del gruppo di Forza Italia a seguito di quanto emerso nella seduta di commissione convocata su richiesta dello stesso capogruppo


martedì, 17 gennaio 2017, 07:41

“Un migrante in famiglia?” Non lo vuole nessuno. Flop totale per il progetto della Regione

Flop totale. Ricordate il progetto “Un migrante in famiglia” varato l’estate scorsa dalla regione Toscana col placet del Viminale? Quello che doveva rappresentare “la nuova frontiera del modello toscano di accoglienza diffusa” e tanto sbandierato su tv e giornali dal governatore Rossi e dall’assessore regionale all’immigrazione Bugli?