Anno 5°

martedì, 28 marzo 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Politica

Susanna Ceccardi: "Tra il partito e Nannipieri scelgo il partito"

martedì, 10 gennaio 2017, 22:05

Susanna Ceccardi sindaco leghista di Cascina, provincia di Pisa, il Nannipieri ce l'ha in casa come assessore alla cultura: "Quello che fa a Lucca Nannipieri non lo ha certo concordato con me". Il primo cittadino non vuole dare adito ad equivoci di alcun genere, della serie noi a Cascina abbiamo già molto a cui pensare figuriamoci se abbiamo voglia di venire a rompere le scatole a Lucca. Già, ma il problema sta nel fatto che Luca Nannipieri, assessore alla cultura a Cascina, negli ultimi tempi ha dimostrato un notevole iperattivismo politico.

"Nannipieri si muove in piena autonomia - aggiunge Ceccardi - Quando ho saputo che cosa stava facendo gli ho chiesto quali fossero le sue intenzioni. Mi ha risposto dicendo che lui stava facendo le sue mosse e che aveva questa aspirazione di candidarsi su Lucca. Io gli ho risposto che se voleva stare in giunta a Cascina doveva garantirmi impegno e affidabilità. Mi ha risposto di sì e così sta facendo. Io ho, ovviamente, anche chiesto a Pellati il quale mi ha risposto che a Lucca, ma qualche tempo fa, il centrodestra pare avesse problemi a trovare una candidatura unitaria e, quindi, la Lega sarebbe stata a guardare un po' per poi, eventualmente, decidere cosa fare e Nannipieri poteva essere una scelta".

Già, ma il centrodestra, a quanto pare, la candidatura unica l'ha trovata e non è quella di Luca Nannipieri che, probabilmente, correrà da solo: "Dubito che Nannipieri si candidi con il rischio di spaccare il centrodestra. Non è possibile secondo me. Comunque sia io non ho problemi: in futuro, qualora dovessid ecidere tra partito e Nannipieri, nessuna incertezza. Scelgo il partito".

Aldo Grandi


Questo articolo è stato letto 816 volte.


carismi san miniato


elettroKDM


Affatato Schirru


LUCAR_2016


fondazione carilucca


il casone



prenota


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


top speed autolavaggio


martedì, 28 marzo 2017, 11:39

Candidati a confronto, Tambellini gradimento zero

San Vito chiama all'appello i candidati sindaci alle prossime amministrative. Alessandro Tambellini, Marco Garzella, Marco Santi Guerrieri, Fabio Barsanti, Remo Santini, Ilaria Quilici e Marina Manfrotto


martedì, 28 marzo 2017, 09:59

Tambellini contro Santini e gli altri candidati: "Basta a populisti e nuovi avventurieri"

Pubblichiamo l'ennesimo sproloquio di un sindaco che fa acqua da tutte le parti, che confonde il populismo col buonsenso e le esigenze degli italiani e, soprattutto, dei lucchesi, che accusa e attacca gli altri candidati con appellativi che non fanno onore alla sua intelligenza e alla sua serietà


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 27 marzo 2017, 12:07

Allerta renzismo, si ritrovano i sostenitori di Michele Emiliano

La campagna congressuale per la segreteria nazionale del Partito democratico è partita, con le prime convenzioni nei circoli del territorio e con le prime iniziative di presentazione delle mozioni dei candidati


lunedì, 27 marzo 2017, 00:52

Paolo del Debbio porta a teatro una folla per Remo Santini

Per la prima uscita ufficiale da candidato sindaco Remo Santini ha fatto le cose in grande. Lo spettacolo al teatro del Giglio ha raccolto la folla delle grandi occasioni


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 26 marzo 2017, 17:34

Roberta Bianchi, per la giunta Tambellini una spina nel fianco

Roberta Bianchi, consigliere comunale di Federazione della Sinistra, interviene sulla questione relativa alla manutenzione del sottopasso di via Ingrillini e chiama in causa l'amministrazione Tambellini


domenica, 26 marzo 2017, 10:41

Ecco Denk, il primo partito islamico d’Europa

Nell’universo allucinogeno in cui il sistema dei media costruisce le sue verità, Denk è stato dipinto come il primo partito europeo composto per lo più da immigrati, che difende il valore multiculturale dell’Olanda dal pericolo xenofobo e populista. Ma è proprio così?