Anno 5°

giovedì, 14 dicembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Penalisti lucchesi in sciopero: aule vuote contro una riforma che sacrifica i diritti dei cittadini per ragioni di partito

lunedì, 20 marzo 2017, 15:27

di virginia torriani

Anche gli avvocati penalisti di Lucca aderiscono all'astensione dalle udienze e da ogni attività giudiziaria nel settore penale indetta a livello nazionale dall'Unione Camere Penali per protestare contro il progetto di riforma del processo penale e contro le modalità con cui è stato posto all'esame e approvazione del Senato.

Le azioni di protesta iniziano oggi con uno sciopero che durerà fino al 24 marzo e poi ancora aule vuote dal 10 al 14 aprile; i penalisti di Lucca parteciperanno anche alla manifestazione nazionale a Roma di giovedì 23 marzo, con la speranza che queste azioni possano costituire un momento di riflessione e ripensamento in vista del prossimo necessario passaggio alla Camera del testo di legge.

"Il Governo, ponendo la questione di fiducia sull'approvazione della riforma, ha bloccato la discussione – sottolinea l'avvocato Luigi Velani, presidente della Camera Penale di Lucca -; una scelta autoritaria che sacrifica sull'altare delle ragioni di partito la discussione necessaria ad eliminare quelle evidenti storture che l'Unione ha da tempo con forza denunciato".

"L'astensione dei penalisti – prosegue l'avvocato Luca Palazzoni – non ha niente a che vedere con lo spirito corporativo. Questo disegno di legge introduce delle modifiche prive di sistematicità che mortificano i diritti di tutti i cittadini".

Tra le scelte più contrastate dagli avvocati penalisti, ma anche dall'Associazione Nazionale Magistrati, come ricorda l'avvocato Palazzoni, l'allungamento dei termini di prescrizione, che andrebbe a dilatare i già troppo lunghi tempi di un processo e l'automatica partecipazione a distanza, in teleconferenza, al processo degli imputati detenuti per determinate categorie di reato, andando a comprimere l'esercizio del diritto di difesa.

"Allungare i termini di prescrizione – spiega l'avvocato Francesco Spina – non ha niente a che fare con il presunto tornaconto di una presunta lobby degli avvocati, significa invece che lo Stato riconosce la sistematica incapacità della macchina della giustizia di rispettare i tempi e i modi di un ragionevole processo a discapito di tutte le parti. La nostra capacità, come avvocati, di dilatare i tempi di giudizio è invero minima".

"Con l'allungamento dei tempi di prescrizione – prosegue l'avvocato Eros Baldini – si ammette l'inefficienza della giustizia con ricadute e costi sociali ed economici su tutti i cittadini".

Per quanto riguarda poi gli aggravi di pena che la riforma vorrebbe introdurre per alcuni reati contro il patrimonio Velani mette in guardia: "Altro non è che fumo negli occhi: il problema sostanziale è l'effettività della pena, l'aumento da solo non è efficace, nemmeno come deterrente. Si tratta solo di un escamotage populista per raccogliere consenso politico. Il processo, i diritti e le garanzie costituzionali di ogni cittadino non possono essere merce di scambio di alcuna contesa di potere".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Affatato Schirru


LUCAR_2016


carismi san miniato



il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


giovedì, 14 dicembre 2017, 14:30

Sicurezza, Barsanti (CasaPound): "Il quadro non cambia. Anzi peggiora. E il Siap giustamente si lamenta"

Il consigliere Fabio Barsanti (CasaPound Italia) interviene in merito ai furti avvenuti nelle ultime settimane sul territorio e parla della sicurezza


giovedì, 14 dicembre 2017, 13:51

Minniti (Lega Nord): "Signor sindaco, cosa ci faceva un kalasnikov al campo rom di via delle Tagliate?"

“Esprimo ai carabinieri ed a tutte le forze dell’ordine viva gratitudine per i controlli sul campo rom di via delle Tagliate che hanno permesso di far luce ancora una volta sulla situazione di grave e diffusa illegalità nel pieno centro abitato di Lucca"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 14 dicembre 2017, 13:06

Maniglia (Lega Nord): "Polizia di stato, il governo si sta distinguendo per scelte scellerate e fallimentari"

Marcella Maniglia, segretario Lega Nord Lucca e piana, è andata ad assistere al volantinaggio ad opera di alcuni agenti della polizia di stato che sostiene da sempre, sia come persona sia come responsabile territoriale


giovedì, 14 dicembre 2017, 12:24

Torrini (SìAmo Lucca): "Solidarietà alle forze dell'ordine"

Solidarietà ai sindacati della Polizia di Stato che protestano per le gravi difficoltà in versa la sicurezza del territorio lucchese. Lo dichiara la lista civica SìAmoLucca, che ha preso parte al sit in di questa mattina con il consigliere comunale Enrico Torrin


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 14 dicembre 2017, 11:46

Elezioni provinciali, domenica si vota per il rinnovo del consiglio

Domenica 17 dicembre la provincia di Lucca rinnoverà la composizione del consiglio provinciale che era in carica dal 21 settembre 2015, giorno dopo le prime elezioni di secondo livello previste dalla riforma Delrio per le nuove amministrazioni provinciali


giovedì, 14 dicembre 2017, 10:50

FdI sull’Accordo Quadro per il Lucca Summer Festival: “Qualcosa non ci torna”

Questa la ferma ed unanime opinione del gruppo Fratelli d'Italia, da quanto riferito dalla sede di Viale Cavour, sul cosiddetto "Accordo Quadro" per il Lucca Summer Festival. Per il gruppo ci sarebbe qualcosa che non torna