Anno 5°

mercoledì, 22 novembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia: "Porte chiuse ai veri pellegrini dopo la festa elettorale di Tambellini all'ex-Casa del Boia. Uno scandalo senza precedenti"

domenica, 18 giugno 2017, 19:45

Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia: "Porte chiuse ai veri pellegrini dopo la festa elettorale di Tambellini all'ex-Casa del Boia. Uno scandalo senza precedenti".

I vertici comunali di Forza Italia, Lega Nord  e Fratelli d'Italia stigmatizzano la festa della birra di sabato sera e la  gestione della struttura del centro alla casermetta S.Salvatore. "Tutti i nodi vengono al pettine, basta avere pazienza. Il perché di strane assegnazioni e destinazioni dell'ex-canile e ex-casa del Boia, con tanti soldi spesi dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, è emerso nella incredibile vicenda di ieri sera, che ha avuto un ancora più clamoroso epilogo questa mattina. Leggere infatti che la struttura, che, lo ricordiamo,  dovrebbe essere solamente a disposizione dei pellegrini della via Francigena,  restava chiusa fino alle 12 a causa della festa elettorale della birra, è un insulto all'intelligenza dei lucchesi e anche a chi ha contribuito al recupero di una struttura che è degradata prima a bar e poi a sagra strapaesana con musica fino alle 2 di notte. Andando per ordine, molti potrebbero avere il dubbio che la festa di ieri sera sia in qualche modo collegata all'appalto contestato da tutti noi e non solo, visto che ha fatto infuriare commercianti e associazioni di categoria perché la sua giustificazione, ovvero essere a servizio dei pellegrini, è chiaro che è solamente formale. Che dire poi di Tambellini? Solo ieri il sindaco uscente ha asserito davanti a centinaia di cittadini che le regole vanno rispettate.  La sua voce ha tuonato nella sala anche quando ha sostenuto che chi ha una condotta diversa da quella imposta, pagherà  fino al punto di chiudere  la propria  attività commerciale! Ignorando solo per il momento il fatto che un sindaco arrivi a vantarsi per aver fatto chiudere un'attività commerciale gestita da persone che è evidente hanno quella come forma di guadagno nonché di sostentamento, si pone in evidenza un altro aspetto su cui invece, il sindaco sceriffo, ha voluto chiudere un occhio per evidenti motivi. Ieri sera, al ristoro dei pellegrini, è stata fatta una festa , non per i pellegrini che  intraprendono un viaggio turistico-spirituale, spesso prendendo un anno sabbatico, e che non lo fanno certamente per una festa della birra qualsiasi, ma per ben altri motivi, facilmente intuibili guardando alcuni appelli su Facebook. Tambellini castiga i locali che fanno musica dopo la mezzanotte, ma ieri sera ha permesso che la musica fosse diffusa a altissimo volume almeno  fino alle ore 01.30 del giorno successivo, con tanto di propaganda elettorale a mezzo social da parte di consiglieri che appoggiano il sindaco uscente. Va bene che non è chiaro come mai il ristoro sia stato affidato, va bene che per la propria campagna elettorale utilizza anche gli spazi che agli altri candidati sono preclusi, ma esprimere un concetto alle 18 circa e fare il contrario poche ore dopo, è un comportamento poco serio da parte di un sindaco che si propone come il depositario della legge e della verità, dall'alto della sua carica di professore che non manca occasione di ricordare soprattutto quando non ha giustificazioni al suo pessimo operato;  un po come gli orsi, che si alzano in piedi e mostrano il petto solo quando hanno paura e sanno che sta per arrivargli un attacco.  Poi, stamani, la ciliegina sulla torta  del  cartello sulla porta d'ingresso. Un po' come dire: pellegrini, se avete bisogno di servizi e di acqua, che problema avete ad aspettare fino alle 12? Vuoi mettere quella bella festa della birra per i pellegrini della Francigena? Un vero inedito. Poveri noi, povera Lucca".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Affatato Schirru


LUCAR_2016


fondazione carilucca


carismi san miniato



il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


top speed autolavaggio


martedì, 21 novembre 2017, 15:51

Minniti (Lega Nord): “Cittadinanza onoraria ai figli degli immigrati, ennesima messinscena della giunta Tambellini”

Il capogruppo della Lega in consiglio comunale Giovanni Minniti commenta la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria ai figli degli immigrati residenti in città


martedì, 21 novembre 2017, 13:17

Barsanti (CasaPound): "Varchi Ztl mai attivati: propaganda del Pd costata 50 mila euro ai lucchesi"

Fabio Barsanti, consigliere comunale di CasaPound Italia, il 16 novembre aveva protocollato un'interrogazione diretta al sindaco per sapere se i nuovi varchi Ztl avessero mai funzionato, e in caso negativo quale fosse il motivo


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 21 novembre 2017, 09:14

Per Lucca e i suoi Paesi: "Allo stadio non funziona l'impianto fonico, di chi è la responsabilità?"

Piero Andreucci di "Per Lucca e i suoi Paesi" denuncia il mancato funzionamento dell'impianto fonico allo stadio comunale durante le partite della Lucchese e chiede di chi siano le responsabilità


lunedì, 20 novembre 2017, 18:15

Congresso programmatico provinciale di FdI: ecco i nomi dei rappresentanti per il convegno nazionale di Trieste

Si è tenuto nell’intera giornata di ieri, presso la nuova sede il primo congresso programmatico provinciale del gruppo Fratelli d’Italia Lucca, dove sono intervenuti esponenti da tutta la lucchesia per dare il proprio contributo a sostegno ai programmi del partito


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 19 novembre 2017, 14:58

Convenzione Summer Festival, Betti SiAmoLucca: "Bene il rinnovo, ma quanti ritardi"

"Finalmente la giunta Tambellini ha approvato l'accordo-quadro per il Lucca Summer Festival. Ora manca solo la firma di Mimmo D'Alessandro e della Di & Gi, che incoronerà Lucca "regina della musica pop" per altri cinque anni"


sabato, 18 novembre 2017, 13:31

"Provincia civica e progressista" annuncia i primi due nomi per il rinnovo del consiglio provinciale: Teresa Leone e Luigi Troiso

Si scaldano i motori della lista "Provincia civica e progressista", la prima ufficialmente scesa in campo per il rinnovo delle elezioni provinciali, in programma domenica 17 dicembre prossimo