Anno 5°

domenica, 20 agosto 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Sicurezza in città, allarme generalizzato

sabato, 12 agosto 2017, 10:41

Cristina Consani, consigliere comunale di SìAmo Lucca, denuncia il grave stato di insicurezza in cui vivono i lucchesi anche a seguito dei numerosi episodi di cronaca nera degli ultimi giorni: 

Forte preoccupazione hanno destato,  in questi ultimi due giorni, gli episodi di violenza che si sono verificati nel centro storico, il primo in Via Fillungo, quando un nord-africano ha scagliato due biciclette sui passanti e poi ha resistito con la forza ai carabinieri che  lo volevano arrestare; il secondo giovedì notte, quando una banda di baby rapinatori  albanesi si è fatto consegnare, con  minacce, telefonino e denari da un ragazzo italiano, sorpreso  mentre usciva  dalla sortita dalle Mura in S. Frediano.

Preoccupazione che cresce perché la gente pensa che, accanto a questi due episodi, se ne accompagnino in realtà altri, più o meno gravi, di molestie, di prevaricazioni, di furti, anche conosciuti dall’autorità, che  non finiscono, però, sui giornali per una serie di motivi, in particolar modo per non destare preoccupazione eccessiva; ma che vengono conosciuti e diffusi dalla gente, contribuendo a consolidare una clima di paura diffusa e di insicurezza.

Preoccupazione che cresce anche perché la gente non riesce a comprendere bene perché e in quale modo i soggetti che compiono tali violenze, il giorno dopo, possono  ritornare  con tranquillità a camminare in Via Fillungo e a passeggiare sulle Mura e giudica allora che di uno Stato, con tutte le sue istituzioni, duro con le persone perbene, tollerante con i mascalzoni, e che non riesce comunque a garantire sicurezza, non ci si può davvero fidare.

Nei commenti che hanno seguito gli episodi ricordati ci si è chiesti perché polizia e magistratura non riescano a sanzionare questi comportamenti violenti; in realtà la causa di tante decisioni, che destano preoccupazione e meraviglia, discende dal fatto  che, negli anni passati, per una serie di provvedimenti conosciuti come svuota carceri, si è tolto alla polizia e alla magistratura un potere di intervento adeguato in molti di questi episodi.

Comunque, la situazione della città e del territorio, per quanto riguarda  la sicurezza è sentita da tutti come particolarmente grave e urgente. Sicché il Consiglio comunale, in settembre, dovrebbe dedicare parte del suo tempo ad affrontare  in modo globale la situazione, per prendere misure adeguate, tra cui: un migliore utilizzo, soprattutto di sera, del Corpo dei Vigili urbani; una politica urbanistica in grado di evitare o quantomeno contenere il deserto serale e notturno della città; un intervento risolutivo sul Prefetto, per quanto riguarda gli extracomunitari delle Tagliate, da distribuire sul territorio in piccoli gruppi e mantenere sotto controllo con politiche di integrazione, attualmente insufficienti; la piena utilizzazione del carcere di S. Giorgio, per tanto tempo chiuso in una sua parte consistente, per scarsezza di personale; ecc….ecc….

Dovrebbe essere tenuta, poi, una riunione aperta del Consiglio, con la presenza, se possibile, del Questore, del Comandante dei carabinieri, del Presidente del Tribunale, e naturalmente con i parlamentari, perché ci aiutino a comprendere e a sostenere quali siano le riforme necessarie a ridare, alle Forze di Polizia e alla Magistratura, quel potere di intervento che gli è stato sottratto, in modo che siano in grado, meglio di quello che è possibile far oggi, di assicurare la sicurezza dei cittadini nella città e nel territorio.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Affatato Schirru


LUCAR_2016


fondazione carilucca


carismi san miniato



il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


top speed autolavaggio


domenica, 20 agosto 2017, 00:22

Gufo Bindocci denuncia il pericolo del concerto dei Rolling Stones: "Troppe 50 mila persone. E se succede qualcosa l'immagine di Lucca sarebbe compromessa"

Concerto Rolling Stones con 50 mila persone? Bindocci (5Stelle) manifesta preoccupazione per la logistica e preannuncia un'occasione per verificare meglio la trasparenza della gestione: "Chiederemo al sindaco e se non avremo risposte andremo in prefettura"


sabato, 19 agosto 2017, 21:11

Vergogna Tambellini: in Europa si muore per colpa dell'Isis e lui e l'Anpi lanciano l'allarme fascismo a Lucca

Il giorno stesso della strage di Barcellona opera, come si sa, dei... fascisti di CasaPound, l'associazione partigiani e il sindaco di Lucca si sono incontrati per contrastare il movimento che fu di Mussolini e impedire che anche a Lucca vengano commessi attentati e poste in essere manifestazioni antidemocratiche


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 19 agosto 2017, 00:05

Bindocci: "Turismo, superare la miopia, saper cambiar pagina. Davvero"

Massimiliano Bindocci, consigliere comunale per i Pentastellati, interviene sul tema turismo con alcune considerazioni dopo le dichiarazioni di Alessandro Tambellini


giovedì, 17 agosto 2017, 16:48

Mercati, SìAmoLucca: "L'amministrazione Tambellini soffoca e rovina le tradizioni lucchesi anziché rilanciarle"

"La giunta Tambellini persevera nello sciagurato disegno di soffocare le tradizioni lucchesi". A sostenerlo è la lista civica SìAmoLucca, forza di opposizione in consiglio comunale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 16 agosto 2017, 13:59

Fdi Lucca: "Basta con l'invasione dei migranti"

FdI Lucca interviene in merito alla gestione dell'accoglienza di profughi rifugiati e richiedenti asilo da parte del comune


domenica, 13 agosto 2017, 12:19

SìAmoLucca: "La giunta Tambellini rinnova contratto a due dirigenti: dubbi sulla regolarità della procedura"

"Vogliamo vederci chiaro sulle procedure adottate dalla giunta Tambellini, che con una delibera approvata il 18 luglio scorso (ma resa nota ai capigruppo di maggioranza e minoranza solo l'11 agosto) ha rinnovato anche per il secondo mandato, un contratto a due dirigenti assunti a tempo determinato.