Anno 5°

martedì, 25 aprile 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Duetto

 - Via Beccheria, 32 -  55100 Lucca - tel. 0583 464430

In un negozio come questo, è inutile, persino, aggiungerlo, ci entreresti anche se non dovessi acquistare alcunché. Perché? Semplice, perché i due titolari, Claudio e Anna, marito e moglie e due figli all'anagrafe di nome Lorenzo e Giulia, hanno stampato sul volto un sorriso che trasmette una sensazione di gioia e serenità. No, non è una sviolinata fine a se stessa, ma, realmente, all'interno del negozio Duetto di via Beccheria, specializzato in abbigliamento e calzature sportivi, si respira, davvero, l'aria di chi fa le cose per il gusto e il piacere di farle e farle vedere agli altri.

E non è poco, soprattutto, di questi tempi. Fondato nel 2003, il nome Duetto gli deriva, proprio, dal fatto di essere stati in due, appunto Anna Vaia e Claudio Gonfiantini, a fondare l'azienda che, a onor del vero e vista la sua splendida posizione logistica, è, pressoché, costantemente, punto di riferimento di visitatori e curiosi. "Sì, abbiamo articoli come calzature e abbigliamento sportivo per giovani - dice Claudio, addetto agli acquisti quanto Anna lo è per le vendite e i rapporti con il pubblico - Marche prestigiose, tipo Nike, Converse, Fred Perry, Paul Frank, New Balance.

Gli articoli che stanno facendo tendenza? Beh, ad esempio la borsa Gola ha sostituito lo zaino per andare a scuola sta riscuotendo un successo straordinario. Per le scarpe mi vengono in mente le Airmax della Nike o le Adidas Samba, le Los Angeles Trainer e le Top Ten. Diciamo che, per le Adidas, stanno andando molto i modelli retrò. Bene anche le felpe acetate denominate Firebird, sempre targate Adidas". "Qual è la differenza tra il cliente giovane di oggi rispetto a quello di anni fa? - si domanda Anna - Diciamo che i giovani, oggi, sono più esigenti e i maschi più delle femmine.

Peraltro adesso anche il mercato è più globale per cui qualcosa che va a Firenze o a Milano devi averlo anche da queste parti. E' un po' tutto uguale e non è facile stare al passo coi tempi e coi gusti. Devi continuamente cambiare gli articoli e procedere all'aggiornamento. Le ragazze sono diventate, a mio avviso, più facili nei cambiamenti ossia se cercano un colore e non lo trovano, ne prendono un altro senza fossilizzarsi.

Tante rimanenze? Certo, con tutti questi modelli è facile che qualcosa resti invenduto, ma, per fortuna, ci pensano gli stranieri con i quali abbiamo un rapporto ottimo. I turisti amano entrare e dare un'occhiata, poi, casomai, acquistano quel che gli è piaciuto indipendentemente dalla tendenza".


Ricerca nel sito