Anno 5°

mercoledì, 18 gennaio 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Rubriche : lettere alla gazzetta

Angelini chiama, Chiari risponde

mercoledì, 4 gennaio 2017, 15:40

di marco chiari

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di risposta di Marco Chiari a Piero Angelini, un testo ironico e, allo stesso tempo, polemico ienerente un precedente intervento a firma Enrico Gnesi:

Non so se il Piero Angelini che si firma sulla Gazzetta di Lucca è la stessa persona (vedo la sua foto e lo riconduco alla stessa persona) che ho conosciuto in questi anni, ma se veramente fosse la stessa credo che abbia molti più anni di me e molti molti più anni di politica ed altrettanti di vicissitudini giudiziarie sulle spalle, non so se prescritte o concluse per il meglio (nel caso me lo auguro per lui) quindi può anche darsi che la Sua mente abbia dei vuoti come dice succeda a me.

Per il resto non commento il Suo intervento, perché lo stesso si commenta da solo. Per inciso io chiedevo se la persona che aveva firmato l’editoriale sulla Gazzetta a cui io avevo risposto fosse lo stesso dipendente comunale che ho conosciuto (e che molti hanno avuto, come me, il piacere di conoscere). Con questa Sua replica ho capito che era lo stesso, fa piacere la conferma. Mi corre l’obbligo di dire che mi aspettavo una risposta a difesa del tale Gnesi visti gli ottimi rapporti tra voi sempre intercorsi, ormai per qualcuno è diventata una brutta o buona abitudine (dipende dai propri punti di vista), quella di gettare fango e non mi sono per niente meravigliato delle Sue parole “se quello che ha detto Gnesi è fango, io ne aggiungo altro".

Auguro buon anno a Piero Angelini sperando che quello in corso sia ancora più produttivo e più sereno di quegli anni che l’hanno condotto alla Sua veneranda età.

 


Questo articolo è stato letto 1084 volte.


prenota



Osteria Il Manzo


il casone


Giribon Intimo Lucca 2016


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


top speed autolavaggio


martedì, 17 gennaio 2017, 18:59

"Nuova area spalti, qui si gioca il futuro del Summer Festival"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento di Giovanni Torre a nome e per conto del gruppo Vogliamo il Summer Festival alla luce delle recenti vicissitudini relative alla possibilità di realizzare dei concerti sugli spalti delle Mura


lunedì, 16 gennaio 2017, 19:57

La gente è lo spettacolo più bello ovvero di come guardarsi intorno e capire tanto con poco

Il mio scorso articolo ha suscitato notevoli interessi e reazioni. Le mie teorie filosofiche, di una ovvietà sconcertante (ma spesso sono le cose più ovvie a passare inosservate), hanno colpito nel segno. Specie la mia citazione di Bukowski, la gente è lo spettacolo più bello. Ed è perfino gratis. Indi insisto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 15 gennaio 2017, 23:38

"Serve personale sanitario, la Ausl Centro sta assumendo e noi a Lucca… “riorganizziamo”

"Il tempo dei buoni propositi e delle promesse è finito, c’è la necessità di intervenire subito con l’assunzione di personale sanitario che permetta l’apertura dei reparti ospedalieri attualmente chiusi per carenza di risorse..."


domenica, 15 gennaio 2017, 22:18

Ce n'è anche per Cecco... dopocena: il tuffo di Sichi nelle acque del Serchio

Ce n'è anche per Cecco... dopocena non ha pietà: loro, i paladini del Pensiero Unico con sede a Palazzo Orsetti, vorrebbero farci diventare come tanti gattini ciechi, ma noi non ci staimo


domenica, 15 gennaio 2017, 14:11

Coam, fatturazioni false vuol dire fatture inesistenti o già pagate, ma utilizzate per avere anticipi dalle banche

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa breve analisi di un nostro affezionato lettore che ha colto, sicuramente, nels egno. Purtroppo, niente di nuovo sotto il sole e ancora una volta, se confermate le accuse, a rimetterci sarebbero la Lucchese e i suoi tifosi


sabato, 14 gennaio 2017, 20:05

San Luca 2017, odissea... nell'ospizio

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera (firmata) inviataci oggi pomeriggio da una persona che ha vissuto direttamente l'esperienza narrata: una donna di 92 anni non ricoverata perché non ci sono posti disponibili