Anno 5°

domenica, 28 maggio 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Rubriche : lettere alla gazzetta

"Se il futuro sono loro, aridatece il passato..."

venerdì, 17 febbraio 2017, 15:09

di aldo grandi

Tre birre e una scatola di arachidi sul nastro trasportatore, ma nessuno che paga, anzi, due immigrati lasciano la merce e tornano nel supermercato senza nemmeno chiedere scusa o spiegare perché. E' una scena che si ripete spesso, a quanto pare, nella struttura di viale Carlo del Prete che ha, alle spalle, proprio la tendopoli con oltre 200 immigrati voluta e imposta da prefettura, Croce Rossa, Comune di Lucca. 

Fatto sta che non passa giorno senza che alle casse del supermercato non ci siano dei problemi di varia natura. La mattina vengono acquistate bottiglie di birra, la sera si va sul vino e sui superalcolici. 

Questa mattina, alla cassa, qualcuno ha assistito alla scena e ha ritenuto giusto rilevarla. I due acquirenti hanno lasciato le lattine di birra sul nastro trasportatore e non hanno nemmeno chiesto scusa a coloro che erano in fila e che hanno dovuto aspettare che la cassiera stornasse i prodotti già passati. Come se niente fosse i due sono tornati tra gli scaffali e gli altri clienti sono rimasti a bocca asciutta. Increduli. Un'altra forma di integrazione quella a cui abbiamo assistito che, siamo sicuri, farà felice tutti coloro che continuano ad augurarsi che il nostro futuro assomigli tanto a questo presente.

I responsabili del supermercato non hanno potuto fare altro che ammettere il disagio quotidiano causato da certi comportamenti, ma hanno dovuto e voluto rilevare come non sia possibile fare alcunché visto che la presenza della struttura in piazzale don Baroni rende inevitabile ciò che accade tutti i giorni. "Non è colpa nostra", hanno detto e hanno ragione.

E' questa la integrazione che vogliamo? Ne siamo proprio sicuri?


Questo articolo è stato letto 1111 volte.


prenota



Osteria Il Manzo


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


top speed autolavaggio


venerdì, 26 maggio 2017, 18:01

Lettera di un candidato (a sindaco) che sceglie di... ritirarsi

Caro direttore, ho immaginato (e l’immaginazione è consentita) che in uno scenario di svilimento politico così intenso, “un” candidato sindaco potesse, a un certo punto, reagire al “sistema” della politica attuale; un atto clamoroso che farebbe il giro di tutte le testate giornalistiche nazionali...


venerdì, 26 maggio 2017, 17:58

Amianto a Pontetetto

Il comitato paesano Viabilità&Ambiente denuncia la totale disattenzione del Comune e di Sistema Ambiente e richiede un sollecito intervento anche per la preoccupante prospettiva che le lastre di amianto, ormai in gran parte avvolte dall'erba, possano finire triturate


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 26 maggio 2017, 17:53

Il degrado per le strade di San Pietro a Vico

Buongiorno con la presente vorrei segnalare alle vostre redazioni la situazione di degrado che ho avuto modo di vedere passeggiando per alcune vie di San Pietro a Vico. In via della stazione c'è la presenza di rifiuti anche di grandi dimensioni, tavoli, plastiche varie, eternit, per non parlare di bottiglie...


venerdì, 26 maggio 2017, 08:32

Affittasi appartamento indipendente senza condominio a Nave

Niente condominio a Nave, quattro chilometri dalle mura, dove Essegi Immobiliare affitta in ecslusiva un grazioso appartamento terratetto totalmente ristrutturato e ben arredato disposto su tre livelli


giovedì, 25 maggio 2017, 16:27

“Premio della fedeltà al lavoro e del progresso economico… dimenticato”

Domenica scorsa, 21 maggio, presso la Camera di Commercio di Lucca si è svolta l’annuale cerimonia di premiazione agli imprenditori, imprese e lavoratori che da tanti anni contribuiscono a mantenere in vita il tessuto economico lucchese. Un riconoscimento di cui a livello mediatico si è parlato veramente poco


giovedì, 25 maggio 2017, 16:21

I Baluardi 'vittime' dello sconforto dopo le dimissioni di Diamanti e la fuga delle giocatrici dal Basket Le Mura

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera del presidente del club I Baluardi che è anche una accorata richiesta di chiarezza rivolta ai vertici della società biancorossa che non hanno saputo fare altro che tenere la bocca chiusa e emettere comunicati privi di senso: Lucca non meritava tutto questo