Anno 5°

domenica, 22 ottobre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

(Dis)Integrazione

giovedì, 12 ottobre 2017, 18:38

di letizia pacini

Gentile dott. Aldo Grandi,

da cittadina di Lucca sono profondamente amareggiata nel vedere scene simili. Chiamiamo questa integrazione?

Risponde Aldo Grandi: e lo dice a me? Lo vada a domandare, piuttosto, ai maggiorenti del Pd, ai Marcucci, ai tambellini, ai Baccelli, ai Menesini, agli Andreuccetti e a tutti coloro che non vedono l'ora di trasformarci in una colonia africana. Lei sa come la penso. Questa giunta, ma direi questo Governo di traditori, sta piano piano riempiendo il Paese di gente che non ha niente a che spartire con noi con l'obiettivo di distruggere ogni senso di identità in nome di un meticciato la cui identità perderebbe ogni significato. La foto che lei ci ha inviato dimostra, ormai, come a Lucca e non solo esistono cittadini di serie A e di serie B. Io e lei, probabilmente, siamo retrocessi e buoni solo per essere spremuti di tasse e imposte per mantenere centinaia di migliaia di bradipi. Ci mancavano solo anche quelli provenienti dall'estero, che perdono ore e ore a giocare a pallone al parco fluviale, mantenuti da noi che ci spacchiamo il fondoschiena: sanità gratis, trasporti gratis, cibo e alloggio gratis, patrocinio gratuito in caso di arresto e denuncia, gratis, scuola gratis, a volte anche assicurazione gratis. E con la prospettiva di vederne arrivare a milioni. 

Sia onesta: mi dica, oggi, a cosa cazzo serve essere italiani? 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota



Osteria Il Manzo


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Rubriche


top speed autolavaggio


sabato, 21 ottobre 2017, 16:26

Fondo centralissimo con ottimo passaggio

Lucca centro storico, in zona di ottimo passaggio pedonale cedesi attività di bigiotteria e articoli da regalo. Il fondo è stato completamente ristrutturato e in perfette condizioni


sabato, 21 ottobre 2017, 07:27

Italiano e disabile, umiliato e 'offeso': vince la graduatoria per la casa popolare, ma si vede superare da una famiglia di tunisini che era al dodicesimo posto

Vergogna ad Altopascio, nel comune amministrato dal sindaco Pd Sara D'Ambrosio. L'appello disperato e impotente di un disabile che si piazza quarto in classifica, ha diritto alla casa, ma, essendo solo, la famiglia maghrebina, più numerosa, si prende la 'sua' casa nonostante il punteggio più basso


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 20 ottobre 2017, 20:33

Il parcheggio gratis al San Luca... è a pagamento...

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, la lettera di una persona che tutte le mattine da diversi giorni, per problemi personali, si reca all'ospedale San Luca e che per non parcheggiare la macchina nel parcheggio a pagamento (1 euro l'ora 4 euro tutto il giorno) cerca di parcheggiare negli stalli non a...


venerdì, 20 ottobre 2017, 19:37

"Non sono ancora all'ultima spiaggia grazie al professor Barco"

L'ultima stagione della mia vita avanzava con prospettive poco allettanti. Il timore di finire su una sedia a rotelle sembrava diventare sempre più una certezza ed il futuro era avvolto in un mare di nebbia...


venerdì, 20 ottobre 2017, 17:33

L’ex amministratore Eugenio Baronti: “L’Aeroporto di Capannori è fallito, evviva!”

Eugenio Baronti, l’ex amministratore delegato dell’Aeroporto di Capannori ci invia una personale (molto personale ndr) lettura-riflessione del e sul fallimento della società


venerdì, 20 ottobre 2017, 09:32

"Giovanni Barco, un medico, ma anche un amico al quale devo la vita"

Questa è la storia di uno di noi, anche lui finito, per sua fortuna, nelle... grinfie del professor Giovanni Barco, l'ultimo alchimista. Affetto da un tumore al cervello, prima di conoscere Barco e il suo Opl (ossigeno poliatomico liquido) aveva subito quattro interventi chirurgici