Anno 5°

domenica, 19 novembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Una Gardaland primitiva: 45 giostre e zero elettricità

lunedì, 22 giugno 2015, 15:38

Quando si pensa ad un luna park la prima cosa che viene in mente è una: luci, tante luci. E soprattutto tanta elettricità. A questo binomio, apparentemente inscindibile, c'è chi da anni ha saputo rinunciare con virtuoso sprezzo del pericolo e grandissimo spirito di inventiva.

E' la storia, ad esempio, di Bruno Ferrin che ha trasformato il terreno della sua "Osteria Ai Pioppi", in una Gardaland primitiva, un parco divertimenti a zero elettricità, immerso nel verde di faggi, castagni, betulle, platani e olmi, sulle colline tra Nervesa della Battaglia e Santa Croce, in provincia di Treviso. Un'oasi del divertimento in mezzo ai boschi trevigiani del Montello che richiama ogni anno ben 50mila visitatori, inserita dal quotidiano inglese Guardian tra le dieci attrazioni più bizzarre e fatte a mano del mondo. La bolletta dell'Enel, qui, si limita a 90 euro l'anno e tutte le 45 giostre del luna park "Ai Pioppi", come ormai viene chiamato, sono azionate dalla forza motrice di chi ci sale sopra. Per la gioia di piccoli e grandi, una distesa di altalene, tappeti elastici, girotondi, percorsi di guerra, liane, scivoli - il più grande misura 60 metri, è alto 30 e ha tre piste - ma anche altre bizzarrie meno convenzionali come il giro della morte in bici, la maxi centrifuga, il mega cilindro, - tipo quello dei criceti - la discesa sulla carrucola, la teleferica, la ruota ispirata all'uomo vitruviano, l'altalena in gabbia, le catenelle.

Tutte attrazioni inventate e costruite da lui, Bruno Ferrin, 78 anni e una fucina di idee che sembra inversamente proporzionale alla sua età anagrafica. Niente energia dunque, se non quella umana, tranne che per l'ultima arrivata in ordine di tempo, il pendolo, l'unico azionato parzialmente ad elettricità, indispensabile a trasportare a 30 metri di altezza il vagoncino da 6 posti poi lanciato a 100 chilometri orari. In generale, un trionfo di pesi, contrappesi, cremagliere, carrucole e funi metalliche. Risultato? Divertimento sostenibile, a contatto diretto con la natura e gratuito. Ai Pioppi, infatti, nessuno deve pagare un biglietto - si chiede solo di non portarsi il pic nic da casa ma di consumare qualcosa in loco - e nessun controllo, solo un avviso: "Chi vede un gioco che sta per rompersi, prego avvisare alla cassa".


Questo articolo è stato letto volte.


Mugnani Matraia


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Orti di Elisa


Osteria Il Manzo


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 17 novembre 2017, 00:03

Convegno "Bio2Energy: un progetto di Bioeconomia"

Scade mercoledì 23 novembre il temine ultimo per iscriversi al convegno "Bio2Energy: un progetto di Bioeconomia". Il convegno, che si terrà il 30 novembre a Prato, è il secondo appuntamento di disseminazione dell'innovativo Progetto Bio2Energy


venerdì, 10 novembre 2017, 12:34

Sofidel premia a Londra i fornitori più sostenibili

Si è tenuta ieri sera a Londra, presso gli spazi di East Wintergarden, la premiazione della seconda edizione del Sofidel Suppliers Sustainability Award, il riconoscimento annuale attribuito dal Gruppo cartario noto per il marchio Regina ai fornitori che si sono distinti per azioni di sostenibilità ambientale e sociale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 7 novembre 2017, 19:11

Mini-ticket per entrare in città: ingordi

Che a Palazzo dei Bradipi fossero, come liquidità, alla canna del gas, non avevamo dubbi. L'arroganza e la assoluta protervia con cui la giunta e il sindaco Tambellini hanno trattato la delegazione dei re Magi proveniente da Palazzo Sani imponendole, volente o nolente, il raddoppio Cosap, ne è stata la prova.


martedì, 7 novembre 2017, 14:31

Ambiente e innovazione, un binomio vincente: Lucart a Ecomondo 2017

Riutilizzo delle materie prime, risparmio idrico, efficienza energetica e riduzione delle emissioni: il Report di Sostenibilità mostra una fotografia di quanto è stato messo in campo da Lucart nel 2016. Con 7 stabilimenti produttivi in Europa e più di 1300 persone impiegate, nel 2016 Lucart ha superato i 425 milioni...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 7 novembre 2017, 14:28

Veganok e Assovegan patrocinano il primo festival sostenibile fruttariano italiano

Milano capitale del fruttarismo ospita il primo Festival Fruttariano Italiano il 17-18-19 novembre, presso il Tempio Shaolin di via Teglio 11 a Milano. Veganok e AssoVegan - Associazione Vegani Italiani patrocinano questo evento davvero importante e significativo che aprirà le porte a nuovi orizzonti di gusto e scelte alimentari etiche.


martedì, 7 novembre 2017, 11:13

Sofidel presenta a Ecomondo i risultati della sperimentazione a Peccioli di Papernet Bio Tech

Si è concluso il progetto volto a verificare in ambiente reale l’efficacia igienizzante della carta igienica Papernet Bio Tech - prodotta dal Gruppo Sofidel, uno dei leader mondiali della carta per uso igienico e domestico - una carta innovativa e biologicamente attiva che, grazie alla presenza di enzimi, igienizza e...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px