Anno 5°

domenica, 24 settembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sviluppo sostenibile

Una Gardaland primitiva: 45 giostre e zero elettricità

lunedì, 22 giugno 2015, 15:38

Quando si pensa ad un luna park la prima cosa che viene in mente è una: luci, tante luci. E soprattutto tanta elettricità. A questo binomio, apparentemente inscindibile, c'è chi da anni ha saputo rinunciare con virtuoso sprezzo del pericolo e grandissimo spirito di inventiva.

E' la storia, ad esempio, di Bruno Ferrin che ha trasformato il terreno della sua "Osteria Ai Pioppi", in una Gardaland primitiva, un parco divertimenti a zero elettricità, immerso nel verde di faggi, castagni, betulle, platani e olmi, sulle colline tra Nervesa della Battaglia e Santa Croce, in provincia di Treviso. Un'oasi del divertimento in mezzo ai boschi trevigiani del Montello che richiama ogni anno ben 50mila visitatori, inserita dal quotidiano inglese Guardian tra le dieci attrazioni più bizzarre e fatte a mano del mondo. La bolletta dell'Enel, qui, si limita a 90 euro l'anno e tutte le 45 giostre del luna park "Ai Pioppi", come ormai viene chiamato, sono azionate dalla forza motrice di chi ci sale sopra. Per la gioia di piccoli e grandi, una distesa di altalene, tappeti elastici, girotondi, percorsi di guerra, liane, scivoli - il più grande misura 60 metri, è alto 30 e ha tre piste - ma anche altre bizzarrie meno convenzionali come il giro della morte in bici, la maxi centrifuga, il mega cilindro, - tipo quello dei criceti - la discesa sulla carrucola, la teleferica, la ruota ispirata all'uomo vitruviano, l'altalena in gabbia, le catenelle.

Tutte attrazioni inventate e costruite da lui, Bruno Ferrin, 78 anni e una fucina di idee che sembra inversamente proporzionale alla sua età anagrafica. Niente energia dunque, se non quella umana, tranne che per l'ultima arrivata in ordine di tempo, il pendolo, l'unico azionato parzialmente ad elettricità, indispensabile a trasportare a 30 metri di altezza il vagoncino da 6 posti poi lanciato a 100 chilometri orari. In generale, un trionfo di pesi, contrappesi, cremagliere, carrucole e funi metalliche. Risultato? Divertimento sostenibile, a contatto diretto con la natura e gratuito. Ai Pioppi, infatti, nessuno deve pagare un biglietto - si chiede solo di non portarsi il pic nic da casa ma di consumare qualcosa in loco - e nessun controllo, solo un avviso: "Chi vede un gioco che sta per rompersi, prego avvisare alla cassa".


Questo articolo è stato letto volte.


Mugnani Matraia


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Orti di Elisa


Osteria Il Manzo


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Sviluppo sostenibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 23 settembre 2017, 20:03

Alpi Apuane: spadroneggia la devastazione ambientale e l'illegalità, parola di Procuratore della Repubblica

In questi giorni è stato reso pubblico il resoconto della missione in Toscana della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali a esse correlati svoltasi nel febbraio 2017


giovedì, 21 settembre 2017, 17:46

Tappa a Lucca per gli InfoDay dedicati all’alta formazione green

Tappa a Lucca per gli InfoDay promossi su tutto il territorio regionale dalla Fondazione ITS, Istituto Tecnico Superiore “Energia e Ambiente” della Toscana con la collaborazione del Comitato dei Geometri della Regione Toscana


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 settembre 2017, 16:17

J-Ax adotta un fenicottero rosa: video virale per il WWF

Che ci fa J-Ax a cena con un fenicottero gonfiabile? La risposta è #saveflamingo, l'ironica campagna virale ideata dall'agenzia Armando Testa per WWF Italia a tutela degli habitat dei fenicotteri rosa


lunedì, 18 settembre 2017, 12:48

800 bambini conseguiranno il tesserino di guardiani della natura sul delta del Po

Finotti: "Arriveranno piccoli da tutto il Veneto nel cuore del Parco del Delta del Po per diventare loro i Guardiani della Natura. Viaggeranno in barca e in motonave, attraverseranno il Grande Fiume, raggiungeranno la foce, cammineranno sulle Dune Fossili, risalenti all'epoca Etrusca e Romana vedranno da vicino gli allevamenti di vongole,...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 17 settembre 2017, 14:43

La situazione ambientale a Livorno dopo l’alluvione

Arpa Toscana ha fatto il punto degli accertamenti sinora effettuati per gli aspetti ambientali, dopo il nubifragio che sabato 9 settembre ha colpito la città di Livorno, riguardo in particolare all’allagamento della raffineria Eni e alla conseguente fuoriuscita dall’impianto di acqua e idrocarburi che si sono riversati in alcuni corsi...


giovedì, 14 settembre 2017, 18:08

Unicoop, la lotta all'inquinamento marino inizia dalle nostre case

Questo il tema dell'evento nazionale organizzato da Unicoop Firenze, Legambiente e Novamont, che si svolto oggi 14 settembre presso lo spazio Alfieri Cinema Teatro Bistrò di Firenze, con numerosi relatori di caratura nazionale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px