Anno 5°

lunedì, 23 aprile 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Una Lucchese dai due volti pareggia al Porta Elisa contro l’Arzachena

sabato, 7 aprile 2018, 14:33

di michele masotti


2-2

Lucchese (3-5-2): Albertoni, Capuano, Bertoncini, Baroni; Cecchini (90’ Razzanelli), Arrigoni, Damiani, Buratto (66’ Russo), Russu (46’ Tavanti); Parker (35’ Bortolussi) e Fanucchi A disposizione: Di Masi, Mingazzini, Palumbo, Nolè, Mugelli e Espeche Allenatore: Antonio Niccolai

Arzachena (4-4-1-1): Ruzittu, Trillò (63’ Varricchio), Sbardella, Piroli, Peana; La Rosa, Nuvoli, Casini (77’ Lisai), Curcio, Bertoldi (54’ Bonacquisti); Sanna (63’ Vano) A disposizione: Cancelli, Maestrelli, Arboleda, Taufer, Cardore e Musto Allenatore: Mauro Giorico

Arbitro: Andrea Colombo di Como (Assistenti Lillo di Brindisi e De Chirico di Barletta)

Marcatore: 13’ Nuvoli, 70’ e 74’ su rigore Fanucchi, 79’ Vano

Note: Calci d’angolo 6-3. Ammonito Nuvoli, Piroli, Fanucchi, Bonacquisti e Peana. Minuti di recupero 2’ e 4’. Spettatori 1803

Una Pantera in versione “Dottor Jekyll e mister Hyde”, brutto primo tempo e ripresa orgogliosa e propositiva, impatta per 2-2 contro l’Arzachena e porta a cinque i mesi che mancano dall’ultima vittoria casalinga, il 2-1 dello scorso 12 novembre contro l’Alessandria. Il quattordicesimo stagionale consente alla Lucchese, risultati della serata permettendo, di fare l’ultimo passo verso la salvezza diretta ma dire quasi addio ai play-off. Resta il rammarico per avere regalato, di fatto, i primi quarantacinque minuti a degli avversari che non hanno mai rinunciato a giocare ma che nella ripresa hanno palesato dei limiti difensivi. Protagonista della gara è stato Iacopo Fanucchi costretto, ancora una volta, a cantare e “portare la croce rossonera”, segnando due reti e facendo ammonire almeno tre difensori sardi.

Lucchese in campo con il classico 3-5-2 con l’ex biancoverde Russu, al rientro dopo i due turni di stop, che viene preferito a Tavanti. Per il resto non ci sono ulteriori novità, se non quella annunciata ieri in conferenza stampa da Lopez che da un turno di riposo a Espeche. Per la contemporanea assenza dal primo minuto del difensore argentino e di Nolè, ancora una volta gli è stato preferito Buratto, la fascia di capitano finisce sul braccio di Iacopo Fanucchi. Diverse novità, invece, rispetto a quanto preventivato in casa Arzachena, priva di Baldanzeddu, uno dei due ex rossoneri. Soltanto panchina per Cardore. Mister Giorico spiazza tutti, ripresentando una formazione conservativa come ad Alessandria e abbandonando il 4-3-1-2. È Sanna ad agire come unica punta, il fantasista Curcio viene arretrato sulla linea dei centrocampisti con licenza di inserirsi. Prima dell’inizio del match le formazioni delle Giovanissime e delle Juniores femminile della Lucchese, vincitrici dei loro rispettivi campionati, sono scese in campo per raccogliere l’applauso del pubblico del Porta Elisa.

Timide proteste dei rossoneri già dopo sessanta secondi per un presunto tocco con il braccio di Peana sul tiro di Cecchini, dopo che Fanucchi aveva mancato un colpo di testa da sottomisura. Al 12’ Curcio prova ad emulare la rovesciata-capolavoro di Cristiano Ronaldo contro la Juventus; lodevole il tentativo, differente l’esito finale con la sfera che termina sul fondo. Un minuto più tardi sardi in vantaggio con la conclusione di Nuvoli che, deviata in maniera fortuita da un difensore locale, spiazza Albertoni e sblocca il risultato. Arrigoni prova riportare immediatamente il punteggio in parità con una potente punizione dal limite dell’area che Ruzittu blocca con qualche difficoltà in due tempi. Biancoverdi che sono più reattivi e che giocano con una maggiore tranquillità Al 23’ si apre una superstrada centrale per Sanna che viene fermato in scivolata, degna di un signor difensore centrale, da Albertoni. La fotografia di questa prima mezzora incolore della Pantera viene scattata al minuto numero trentadue quando Capuano gigioneggia troppo e si fa soffiare il pallone da Sanna. Buon per l’esperto difensore ex Catania e per la Lucchese che ci pensa Baroni a metterci una pezza.

Niccolai, su indicazione di Lopez, prova a dare una scossa ai suoi inserendo Bortolussi per uno spento Parker. Pubblico del Porta Elisa che al 41’, dopo un’altra conclusione di Nuvoli, inizia a rumoreggiare.

Nel secondo tempo la Pantera parte all’attacco e dopo soli tre minuti sfiora il pareggio su una convulsa mischia in area sarda dove dapprima Ruzittu salva sul colpo di testa di Bortolussi, con il dubbio se il pallone avesse o meno varcato la linea bianca, poi Fanucchi in girata mette sopra la traversa. Al 60’ viene annullato per fuorigioco il raddoppio dell’Arzachena che era stato siglato di testa da Piroli.  Dopo la sfuriata iniziale della Lucchese l’Arzachena, complice anche l’inserimento di forze fresche, sembra avere preso nuovamente le misure ai locali che mettono in campo Russo. L’inserimento del classe 1997 porta subito i suoi frutti; l’ex GhiviBorgo serve un filtrante per Fanucchi che con una rasoiata d’alta scuola fa centro. L’inerzia è tutta dalla parte della Lucchese che al 73’ usufruisce di un penalty per il fallo di Vano su Fanucchi. Dal dischetto è impeccabile l’esecuzione del capitano rossonero di giornata che sale a quota nove nella classifica marcatori. Il vantaggio rossonero dura solo lo spazio di cinque minuti perché Vano, sul corner calciato da Bonacquisti, sfrutta la sua mole e salta più in alto di tutti per firmare il centro del 2-2.

Pareggio che non accontenta nessuna delle contendenti: al 84’ per poco Russo non arriva all’appuntamento con il gol su servizio aereo di Fanucchi. Nei quattro di recupero c’è da segnalare l’esordio in C di Razzanelli. Si allunga il digiuno di vittorie casalinghe per Fanucchi e compagni e si allontana l’undicesimo posto, ultimo disponibile per agganciare i play-off, da stasera distante quattro punti.

Foto di Antonio Clerici

 


Questo articolo è stato letto volte.


il casone



Osteria Il Manzo


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


sabato, 21 aprile 2018, 17:16

Lopez raggiante ai microfoni: “Vittoria strameritata contro una diretta concorrente”

Il post partita di Lucchese-Olbia è all’insegna della felicità tra le fila della Pantera. Giovanni Lopez non nasconde la propria soddisfazione in sala stampa per la prova maiuscola sciorinata dai suoi, che è valsa anche la certezza matematica della permanenza in C


sabato, 21 aprile 2018, 14:33

Russu cala il tris nel finale: la Lucchese tramortisce l’Olbia e sale al decimo posto

I tabù sono fatti per essere sfatati: così la Lucchese “espugna” il Porta Elisa dopo cinque mesi schiantando, con pieno merito, l’Olbia e tornando a segnare tre reti in campionato (l’ultima volta era stato il 3-2 al Siena dello scorso torneo)


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 20 aprile 2018, 14:06

Lopez carica i suoi in vista del rush finale: “Sei punti per centrare i play-off”

Scontati i due turni di squalifica, eredità sgradita del post Lucchese-Pistoiese, Giovanni Lopez si è presentato in sala stampa rinfrancato dal blitz di Gorgonzola che ha rilanciato le quotazioni play-off dei suoi ragazzi


mercoledì, 18 aprile 2018, 16:59

Moriconi e Grassini firmeranno dal notaio Alfredo Mandarini di Siena

Lorenzo Grassini ha scelto il notaio presso il quale sarà perfezionata la cessione delle quote della Lucchese Libertas 1905 di proprietà di Arnaldo Moriconi


mercoledì, 18 aprile 2018, 13:26

Lucchese - Olbia: ecco come acquistare i biglietti

La A.S. Lucchese Libertas informa che la prevendita dei biglietti per assistere alla partita Lucchese-Olbia, in programma sabato 21 aprile alle ore 14.30, è attiva sul circuito Go2. Il giorno della gara i botteghini saranno aperti dalle 12.30 fino a inizio gara


sabato, 14 aprile 2018, 14:39

La Lucchese sbanca Gorgonzola e rilancia le proprie quotazioni nella corsa ai play-off

Trasferta, dolce trasferta. Una Lucchese concentrata e solida per tutta la durata del match passa, con un gol per tempo, in casa della Giana Erminio e chiude definitivamente la pratica salvezza