Anno 7°

mercoledì, 20 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucchese, Paperon de Moriconi pensaci tu

giovedì, 12 luglio 2018, 11:17

I tifosi lo hanno contestato, deriso, qualcuno anche minacciato, ma, alla fine, o la Lucchese la salva lui, oppure non c'è più trippa per gatti. Mentre si avvicina sempre di più il momento in cui tutto diventerà inutile, radio serva annuncia che il futuro dei rossoneri, peraltro penalizzati di almeno otto punti la prossima stagione, è legato alla persona di Arnaldo Paperon de Moriconi, l'ex presidente del sodalizio e, attualmente, unica speranza in vista.

Sì, perché a quanto pare di gente disposta a cacciare fuori quasi 500 mila euro per ricapitalizzare, non ce n'è. Così bisognerebbe che Moriconi estraesse dal cilindo i soldoni necessari dopodiché, udite udite, da Firenze qualcuno si potrebbe muovere per dargli una mano e entrare in società. Il tutto, però, deve essere preceduto dalla restituzione delle quote da parte di Lorenzo Grassini, forse, la più grande delusione di tutta la storia calcistica recente rossonera. Grassini si sarebbe detto disposto a restituire a costo zero le quote e c'è anche da chiedersi come potrebbe essere altrimenti dal momento che questa buffonata è andata avanti per mesi senza che gli acquirenti abbiano messo un solo euro nella società. Inoltre ci sono i problemi dei contratti già firmati da Lucchesi, Ferruizzi, Menichini, il suo vice e il responsabile del settore giovanile. A parole tutti pronti a dimettersi, nella realtà tutti in attesa di non si sa bene che cosa.

Buonsenso e correttezza vorrebbero che i contratti accesi venissero al più presto annullati, in sostanza, Lucchesi e gli altri avrebbero dovuto già dimettersi. Invece tutti aspettano qualcosa e se questo qualcosa non accade, ossia se la Lucchese non ricapitalizzasse e fallisse, allora, ad esempio, Fabrizio Lucchesi potrebbe ricevere gran parte dello stipendio biennale direttamente dalla federazione. 

Riepilogando, quindi, ecco i passaggi indispensabili: Grassini restituisce le quote a costo zero; Lucchesi, Ferruzzi, Menichini e gli altri si dimettono; Moriconi ricapitalizza e, successivamente, entrano nuovi soci. O così, o pomi.

E' ovvio che Moriconi voglia prima rientrare in possesso delle quote, altrimenti, se ricapitalizzasse così, con Grassini ancora proprietario, proprio quest'ultimo si ritroverebbe a poter disporre della somma eventualmente accreditata da Moriconi sui conti correnti della Lucchese.

Infine, sarebbe interessante sapere che fine ha fatto il libretto degli assegni a disposizione della società.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


mercoledì, 20 marzo 2019, 19:38

Obbedio: “Ringraziamo Mauro Novelli per il tagliando del pulmino del settore giovanile”

Riceviamo e pubblichiamo volentieri questo breve comunicato, inviatoci dal direttore sportivo Antonio Obbedio, da Elena Bruno (direttore generale settore giovanile maschile e femminile) e da Maurizio Gherardini (responsabile settore giovanile maschile e femminle), con cui vogliono ringraziare chi si sta attivamente adoperando in sostegno della Lucchese


mercoledì, 20 marzo 2019, 16:50

Lucchese - Pro Patria: ecco come acquistare i biglietti

La A.S. Lucchese Libertas informa che la prevendita dei biglietti per assistere alla partita Lucchese-Pro Patria, in programma sabato 23 marzo alle ore 14.30 presso lo Stadio Porta Elisa di Lucca, è attiva sul circuito Go2


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 marzo 2019, 18:58

Lucchese, altra penalizzazione in arrivo per il mancato pagamento degli stipendi e i contributi di gennaio - febbraio

Come purtroppo ampiamente prevedibile non si è concretizzato alcun tipo di miracolo che si sarebbe dovuto palesare sotto forma dei circa 250 mila euro equiparabili alle spettanze dello staff tecnico e dei calciatori nei mesi di gennaio e febbraio.


sabato, 16 marzo 2019, 16:54

Una stoica Lucchese cede soltanto all’arbitraggio di Miele

L’italico vizio di volere affondare chi è in difficoltà e “soccorrere” il potente di turno, adirato per i presunti torti arbitrali subiti contro la Pistoiese, ha fatto un’altra “vittima”. Si tratta del fischietto di Torino Miele, destinato a fare una carriera da internazionale, che ha condizionato l’esito della gara con...


sabato, 16 marzo 2019, 12:42

Ritratto di Alessandro Nuccilli, l’uomo dai due nomi

La deadline del 18 marzo si avvicina inesorabilmente e, al tempo stesso si avvicina alla Lucchese anche Alessandro Nuccilli, imprenditore romano già noto nel mondo del calcio italiano per delle esperienze poco edificanti, per usare un eufemismo, in diversi club di terza serie


venerdì, 15 marzo 2019, 13:15

Lucchese, la carica di Langella: “Andiamo a Siena per vincere”

La partita più difficile per la sopravvivenza della Lucchese, con il trio romano (Ceniccola-Castelli-Ottaviani) che starebbe cercando di cedere il pacchetto di maggioranza a imprecisati soggetti, si gioca al dì fuori del rettangolo. Sul campo, invece, la Pantera dovrà vedersela domani, calcio d’inizio alle 16.30, in quel di Siena contro...