Anno 5°

mercoledì, 18 luglio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucchese, ultimi tentativi per salvare la Pantera. Saltata la pista Belardelli

mercoledì, 11 luglio 2018, 17:43

di michele masotti

Il tempo, come si suole dire, in certi casi è maledettamente tiranno. Non fa eccezione, purtroppo, anche per quanto concerne le vicende della Lucchese. Sebbene le speranze siano ridotte al lumicino, è bene essere chiari, l’ex patron della Pantera Arnaldo Moriconi e l’amministratore di Città Digitali Giuseppe Bini stanno lavorando in maniera frenetica per compiere il salvataggio in extremis. Perché, lo ricordiamo, il pacchetto di maggioranza del sodalizio della Lucchese è sempre nella mani di Lorenzo Grassini. Rimanendo sul proprietario della famigerata Aigornetto Limited, nelle ultime ore l’imprenditore di Colle Val D’Elsa si sarebbe fatto vivo per confermare la disponibilità a cedere le quote, anche immediatamente, a zero.

Il tutto, a nostro avviso, anche per non creare problemi alla nascente carriera politica della consorte Nicoletta Cardin (ex socia del marito nell’Aigornetto nda), prossima diventare assessora al decoro urbano, in quota Lega, al comune di Siena. Tramontata definitivamente la pista che portava a Pietro Belardelli. L’imprenditore romano, che sin dalla scorsa estate non aveva mai celato la propria ambizione di assumere la proprietà del club rossonero, non è mai stato, per usare un eufemismo, particolarmente benvoluto dalla piazza per i suoi burrascosi trascorsi a Castel di Sangro e Lugano. Secondo quanto ci risulta, si starebbero susseguendo, in maniera febbrile, degli incontri con dei rappresentanti di due cordate, entrambe facenti parte dell’area fiorentina.

Delle due, la cordata che sembra essere maggiormente indiziata per acquisire la maggioranza delle quote della Lucchese è quella che ha come punto di riferimento l’intermediario fiorentino, incontrato lo scorso venerdì 6 luglio nel capoluogo toscano dagli stessi Moriconi, Bini, il commercialista Matteo Benigni e il presidente di Lucca United Stefano Galligani. Tale opportunità diventa l’unica ed ultima strada percorribile per evitare il patatrac, che sarebbe il terzo negli ultimi dieci anni per la squadra della città dell’arborato cerchio.

Questo tentativo estremo andrà a buon fine? Per la risposta definitiva, positiva o negativa che sia, si dovranno attendere soltanto poche ore.

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


lunedì, 16 luglio 2018, 15:31

Fanucchi, dalla Lucchese alla Pistoiese

Il trequartista Jacopo Fanucchi, giocatore di primissimo piano proveniente dalla Lucchese, classe 1981, sarà un rinforzo basilare per l'undici a disposizione di mister Indiani


lunedì, 16 luglio 2018, 14:00

Lucchese, completa la documentazione del ricorso. Giovedì 19 il verdetto

Proprio allo scadere del tetto limite fissato alle ore 19 - alle 18 per essere precisi - Giuseppe Bini e Marcella Ghilardi hanno portato il ricorso del club rossonero alla COVISOC. Il ricorso verrà discusso e il verdetto verrà emesso giovedì 19


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 14 luglio 2018, 20:35

Agonia Lucchese

Mentre la Lucchese sprofonda lentamente negli abissi della disperazione e dell'abbandono, i protagonisti di questa commedia, ormai assurta a tragedia, hanno già indossato gli abiti per il funerale


venerdì, 13 luglio 2018, 09:44

La Covisoc boccia la Lucchese; esclusione dalla C sempre più vicina per la Pantera

Nella tarda serata di ieri la Covisoc ha emesso i nomi delle 13 compagini di Serie C escluse in primo grado - l’eventuale ricorso deve essere fatto entro le 19 di lunedì 16 - e tra queste, come era purtroppo prevedibile, figura pure la Lucchese


giovedì, 12 luglio 2018, 11:17

Lucchese, Paperon de Moriconi pensaci tu

Alla fine è sempre la solita solfa: o Arnaldo Moriconi tira fuori i soldi per la ricapitalizzazione oppure non c'è più niente da fare


martedì, 10 luglio 2018, 13:20

Lucchese, non ci resta che piangere

Né più né meno di come accadde al Titanic, anche la Lucchese sta lentamente, ma inesorabilmente, imbarcando acqua e il suo naufragio è, ormai, inevitabile: terzo fallimento in dieci anni