Anno 7°

martedì, 14 agosto 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

L'amarezza di Reggiani: "Tradito da Moriconi e da Favarin"

martedì, 7 agosto 2018, 10:31

Come quei rospi difficili da digerire, Ivan Reggiani, colui che avrebbe dovuto essere il direttore generale rossonero, prova a sputarlo. Le sue dichiarazioni vogliono essere la pietra tombale su un rapporto professionale iniziato sotto i migliori auspici, ma fatto saltare da Arnaldo Moriconi il quale, secondo Reggiani, si sarebbe mostrato persona scorretta e non certo quell'amico che sembrava fosse.

"Vorrei con queste parole mettere i titoli di coda alla mia esperienza con la Lucchese - esordisce Ivan Reggiani -. Io ci tengo a spiegare ai tifosi e alla città che ero venuto a Lucca solo e d esclusivamente per aiutare quello che credevo un amico, l'imprenditore Arnaldo Moriconi, con il quale avevo già collaborato non per questioni sportive, bensì di altra natura. Ebbene, ho dovuto constatare con amarezza di essere stato tradito da quello che consideravo un amico."

"Io - prosegue Reggiani - sono stato sottoposto una settimana fa ad un difficile intervento chirurgico ma, nonostante questo, mi sono presentato alla conferenza stampa con Giuseppe Bini avendo le stampelle e 39 di febbre. Ho iniziato subito a lavorare inseguito dagli sms di Moriconi che mi esortava a raggiungere Lucca per avviare un lavoro importante. Mi fu detto che era già stato scelto l'allenatore nella persona di Giancarlo Favarin e già questo, avendo dovuto io ricoprire il ruolo di direttore generale, non era corretto poiché avremmo dovuto deciderlo insieme".

"Come se non bastasse - aggiunge -, mi è stato comunicato che sarebbe arrivato un direttore sportivo quando io avevo già ottenuto l'avallo per far venire a Lucca il mio amico Giuseppe Materazzi. Lo stesso Favarin, che, ci tengo a precisare, ha avallato ogni operazione tecnica sul mercato, improvvisamente ha sbattuto i pugni sul tavolo e se n'è andato rifiutandosi di continuare la sua esperienza con il sottoscritto".

"Mi sono sentito tradito - incalza Reggiani - sia da Moriconi sia da Favarin. Il motivo per cui voglio chiudere definitivamente questa amara vicenda è che ho letto delle cose ingiuste nei miei confronti, come quando si dice che sono stato condannato per bancarotta fraudolenta senza spiegare che ho fatto ricorso in appello. Me ne vado sapendo che avevo già allacciato rapporti, addirittura con due società di spessore di serie A, per un gemellaggio tecnico-sportivo che avrebbe portato a Lucca giovani calciatori promettenti. Inoltre avevo la possibilità di portare alla Lucchese un imprenditore dello spessore Stefano Todini con cui c'è stata una trattativa andata avanti per un mese e poi finita nel nulla".

"La Lucchese - conclude - si trova ora di fronte ad impegni e scadenze ravvicinate e importanti e la presenza di un imprenditore o più imprenditori solidi ne avrebbe reso possibile l'adempimento. Ora, mi permetto di osservare, sarà difficile riuscirci. Comunque voglio augurare ai tifosi e alla società la migliori cose per il futuro. Me ne vado amareggiato per non essere riuscito a fare ciò che mi era stato promesso e che mi ero proposto".


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


martedì, 14 agosto 2018, 14:03

La Lucchese saluta Il Ciocco: termina oggi il ritiro pre-campionato

Termina oggi, martedì 14 agosto, il ritiro pre-campionato della A.S. Lucchese Libertas presso le strutture ricettive e sportive del Ciocco. La società rossonera ringrazia la proprietà e lo staff del Ciocco per la straordinaria accoglienza che, unita alla grande qualità ed efficienza dei servizi, ha reso questo soggiorno utile e...


lunedì, 13 agosto 2018, 20:43

L'Obbedio ritrovato

Presentata al Porta Elisa una vecchia conoscenza rossonera: l'ex direttore sportivo della passata stagione, Antonio Obbedio, ha fatto ritorno a casa


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 12 agosto 2018, 23:13

Favarin raggiante: “Felice per avere subito regalato una gioia ai tifosi”

Un ritorno migliore su quella panchina lasciata otto anni fa e adesso ritrovata, Giancarlo Favarin non avrebbe potuto immaginarlo. Ottimo match giocato dai suoi, reduci dalla seconda settimana di preparazione, e passaggio del turno ottenuto ai calci di rigori con un super Aiolf


domenica, 12 agosto 2018, 22:09

Aiolfi si traveste da Spiderman: la Lucchese passa il turno

In una notte di metà agosto, la Lucchese e i suo tifosi festeggiano il meritato passaggio del turno ai danni dell’Arezzo. La copertina della serata se la prende tutta Stefano Aiolfi, classe 1997 scuola Cremonese, che para ben quattro penalty (tra tempi regolamentari e seguente lotteria) e promuove al secondo...


domenica, 12 agosto 2018, 13:42

Alex Nannelli ceduto alla Fiorentina

La Lucchese ha ceduto il diritto alle prestazioni sportive di Alex Nannelli, portiere classe '02, alla A.C. Fiorentina. Il giovanissimo portiere, fiore all'occhiello del Settore Giovanile rossonero, si è messo in mostra nelle ultime stagioni grazie alle sue doti tecniche e fisiche, che gli sono valse anche le prime convocazioni...


giovedì, 9 agosto 2018, 20:31

Lucchese: prima amichevole con il Castelnuovo decisa da Lombardo

I rossoneri, in parte rivoluzionati nell’undici titolare, hanno superato di misura il Castelnuovo, club che milita in Eccellenza e del quale Giancarlo Favarin ha scritto luminose pagine di storia, vedi promozione in C2 nella stagione 1998-1999, del sodalizio del capoluogo garfagnino