Anno 7°

mercoledì, 14 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Arezzo, quattro volti nuovi rispetto al ritorno di Coppa Italia

sabato, 15 settembre 2018, 21:17

di michele masotti

Stessa squadra, stesso posto e stesso orario. Per presentare la sfida tra Lucchese e Arezzo, la terza nel giro di un mese, ci è sembrato dovere prendere in prestito, non ce ne voglia il buon Max Pezzali, e modificare una celebra strofa de “Gli Anni”, pezzo cult degli 883.

Nel debutto in campionato, calcio d’inizio fissato per le 20.30, domenica sera si affronteranno due compagini che hanno cambiato diversi interpreti, quasi tutti possibili titolari, rispetto al primo turno della seconda competizione della Serie C. Sarebbe totalmente sbagliato fare affidamento su quel doppio confronto per trarre delle indicazioni in vista della prima uscita di campionato.

La stagione 2018-2019 per l’Arezzo, mantenuto in vita nella scorsa primavera da Giorgio La Cava dopo il secondo fallimento della propria storia, rappresenta un anno zero. Allenatore nuovo, una rosa completamente stravolta e un assetto societario rinnovato. Nei quadri dirigenziali hanno trovato posto come direttore sportivo Emiliano Testini, ex centravanti dei primi anni 2000, e come direttore generale Ermanno Pieroni. L’obiettivo stagionale del cavallino rampante è quello di cogliere un posto nei play-off. Il pallone racconta che quella di domenica sera sarà la venticinquesima partita tra le due compagini al Porta Elisa.

Il bilancio dei 24 precedenti parla di 12 vittorie della Lucchese (l’ultima è il 3-1 della stagione 2007-2008, C1 girone B, con doppietta di Giglio e gol di Masini per i rossoneri mentre Myrtaj mise a segno il gol della bandiera degli ospiti nda), nove pareggi e tre successi dell’Arezzo, l’1-2 del campionato 2000-2001 Serie C1 girone A firmato dalla doppietta di Mario Frick e dal rigore realizzato per la Pantera da Borneo.

Per intraprendere il nuovo corso, l’Arezzo si è affidato in panchina ad Alessandro Del Canto, classe 1975 e desideroso di rilanciare le proprie quotazioni nel calcio dei grandi. L’ex difensore di Venezia e Bologna nelle ultime due stagioni ha guidato le Primavere di Empoli e Juventus.

Il suo miglior risultato alla guida di una prima squadra risale alla Serie B 2010-2011 quando condusse il Padova di El Shaarawy alla finale play-off per la A, persa poi contro il Novara. Il trainer veneto manterrà il 4-3-1-2 schierato in Coppa ma con alcuni cambiamenti nell’undici titolari. Negli ultimi giorni di mercato, come capitato alla Lucchese, gli amaranto hanno ingaggiato Pelagotti, Pelagatti, Mosti, Sbarzella e Belloni. I primi due saranno titolari contro la Lucchese.

Tra i pali, come detto, spazio all’esperto ex Empoli Pelagotti; sulla corsia di destra agirà il prodotto del vivaio dell’Inter Marco Sala, un classe 1999 di cui si dice un gran bene. Sul lato opposto, proprio come nel ritorno di Coppa Italia, una maglia da titolare andrà a Varrutti.

Nel cuore delle difesa i centrali saranno Pinto e Carlo Pelagatti, tornato a vestire la maglia del club della sua città otto anni dopo le esperienze maturate con Cittadella, Catania, Ascoli, Bassano e San Marino. Le chiavi del centrocampo amaranto saranno nelle mani di Buglio, accompagnato ai lati dall’esperienza di Serrotti e Foglia. Tassi e Salifu rappresentano delle buone alternative da utilizzare a gara in corso.

Come trequartista si va verso la conferma di Bruschi che avrà il compito di innescare il tandem di attacco Persano-Cutolo. Il capitano degli amaranto svarierà sul fronte offensivo, cercando di non dare punti di riferimento alla difesa rossonera. Attenzione al suo raffinato mancino, già messo in evidenzia nel doppio confronto di Coppa Italia con un gol e un assist messi a referto.

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


martedì, 13 novembre 2018, 17:56

Alberto Casella riconfermato a capo degli osservatori del settore giovanile rossonero

Nei giorni scorsi si è tenuta la prima riunione alla presenza del direttore generale del settore giovanile Elena Bruno, del responsabile Maurizio Gherardini e dei vari osservatori capeggiati da Alberto Casell


lunedì, 12 novembre 2018, 20:38

Sconfitta immeritata per la Lucchese femminile contro il San Paolo

Ancora un’amara sconfitta per 4 a 2 per la Lucchese femminile che torna dalla trasferta di Modena contro il San Paolo con una battuta d’arresto inaspettata


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 12 novembre 2018, 20:34

Week-end con poche soddisfazioni in casa rossonera

Domenica con poche soddisfazioni per il settore giovanile maschile e femminile della Lucchese. Ecco l'elenco delle gare disputate dalle compagini rossonere


domenica, 11 novembre 2018, 23:03

Lucchese sconfitta e sfortunata nel derby con il Pisa

Il derby numero 50 del Porta Elisa regala un epilogo amaro alla Lucchese: i rossoneri perdono di misura contro un Pisa, fortunato e che si è aggrappato alle sue prodezze di Gori


domenica, 11 novembre 2018, 19:17

Il dispiacere di Favarin: “Non siamo stati fortunati: ho molta fiducia nei miei ragazzi”

“Dispiace perché nella nostra situazione una sconfitta pesa maledettamente - ha esordito Favarin - Nel primo tempo Gori è stato decisivo in almeno due occasioni. Nella ripresa il Pisa ha amministrato il possesso palla ma noi non abbiamo mai smesso di attaccare”


sabato, 10 novembre 2018, 18:11

Finisce in parità il debry della Berretti rossonera contro il Pisa

“Nel primo tempo – ha commentato mister Marco Vannini – i ragazzi hanno dato anima e cuore, giocando una bella gara. Abbiamo fatto vedere ottime cose durante tutto il match"