Anno 7°

giovedì, 27 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Cuneo, una torre di Babele per centrare la salvezza

giovedì, 4 ottobre 2018, 17:21

di michele masotti

Uscita rinfrancata e con maggiori certezze dal trittico di partite, contro avversarie di livello, della scorsa settimana, la Lucchese si accinge ad affrontare il primo scontro diretto in chiave salvezza, calcio d’inizio alle ore 14:30 domenica al Porta Elisa, contro il Cuneo. I piemontesi, fermi ad un punto e reduci dal turno di riposo forzato nell’ultima giornata poiché avrebbero dovuto affrontare la Virtus Entella (prima o poi verrà ripescata?), hanno vissuto un’estate tormentata proprio come i rossoneri e che si è concluso con l’acquisizione del club da parte di Roberto Lamanna, procuratore sportivo che in un primo momento sembrava essere il referente di una cordata per poi accaparrarsi, lo scorso 30 giugno, l’88 per cento del sodalizio biancorosso.

 I biancorossi, per la serie mal comune e mezzo gaudio, saranno soggetti, come la Pantera, nei prossimi giorni ad un penalizzazione, dovrebbe essere un -3 per l’esclusione preliminare all’attuale C patita in estate dalla Covisoc per poi essere riammessi dopo il ricorso.

L’obiettivo del Cuneo è il mantenimento di un posto nella terza serie nazionale. Al Porta Elisa, i due precedenti confronti sono terminati in parità. Oltre allo scialbo 0-0 della passata stagione, va annoverato l’1-1 della stagione 1957-1958, campionato Interregionale-Prima Categoria (antenato dell’attuale Serie D), con il vantaggio piemontese firmato da Pecollo e pari rossonero siglato da Canali. I ragazzi di Favarin si troveranno di fronte, per la prima volta in stagione, un team che mirerà essenzialmente a chiudersi per poi pungere in contropiede grazie alla rapidità di Jallow e Kanis. Un nuovo banco di prova per la Pantera, chiamata a scendere fin dal primo minuto con quella giusta mentalità, frutto del lavoro del tecnico pisano, che Bortolussi e compagni hanno adottato sin dall’inizio della preparazione. Il trainer della Lucchese vorrà, inoltre, vendicarsi dalla sconfitta subita nei play-out dello scorso campionato quando era alla guida del Gavorrano. L’unico ex di questa sfida è Alessandro Provenzano, 15 presenze nella prima parte del torneo 2017-2018.

Il Cuneo, fondato nel 1905 come la Lucchese, è un autentico cantiere a cielo aperto e con un discreto viavai di calciatori, ne sono tesserati 35 con cinque portieri. Altra curiosità: son ben nove i calciatori stranieri del Cuneo. Alla guida dei piemontesi da quest’anno c’è Cristiano Scazzola. Il tecnico di Loano, che nel suo curriculum vanta una promozione in B con la Pro Vercelli quattro anni fa, sta cercando di rilanciarsi dopo le non esaltanti esperienze di Siena e Caserta. Il modulo prescelto da Scazzola è il 3-4-2-1. Ipotizzare un formazione tipo è esercizio quasi impossibile, alla luce della grande mole della rosa e dell’arrivo, notizie degli ultimi giorni, della prima punta svizzera Kevin Gissi, giramondo con esperienze nelle serie minori in Spagna e Argentina.

Una delle poche certezze del Cuneo di questo avvio di stagione, sebbene abbia incassato sei gol nelle prime tre uscite, è il numero uno Richard Marcone. La difesa a tre vede come perno il capitano Fabiano Santacroce, reduce da una stagione di inattività ma con diverse stagioni di A sulle spalle con le maglie di Napoli e Parma. Accanto a lui dovrebbe prendere in consegna gli attaccanti rossoneri Andrea Cristini, uno dei tre confermati dalla passata stagione, e il prodotto del settore giovanile dell’Inter Mattioli.

 Sulla corsia laterali agirà a destra Andrea Castellana, rimasto fuori contro la Juventus B, mentre a sinistra dovrebbe trovare una maglia da titolare il giovane Celia. La mediana piemontese sarà formata dal gambiano Bobb, ex Cittadella ed uno dei più positivi in questo primo assaggio di stagione, e dal bosniaco Suljic, prelevato in prestito dal Crotone. Alle spalle del centravanti, detto della squalifica di Caso, attenzione alla rapidità della seconda punta Hicham Kanis e alla tecnica del classe 1999 Giuseppe Borello.

Lucchese-Cuneo sarà arbitrata da Marco Acanfora di Castellamare di Stabia, coadiuvato da Mirco Carpi di Melchiorre e Stefano Camilli di Foligno.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


mercoledì, 26 giugno 2019, 16:30

Lucchese, tutte le ipotesi per ripartire dalla Serie D

La ferita per la mancata iscrizione alla Serie C, perduta nonostante le gesta dei ragazzi di Favarin, è ben lontana dal rimarginarsi, ma non c’è molto tempo per piangersi addosso se si vuole fare sì che la Lucchese possa, quantomeno, ripartire dalla D nella stagione 2019-2020.


martedì, 25 giugno 2019, 15:28

Lucchese, l’amarezza di Favarin: “Si tratta di una morte annunciata: disponibile ad incontrami con chi vorrà far ripartire il calcio a Lucca”

Nel day after della mancata iscrizione per la Serie C edizione 2019-2020 torna a parlare a La Gazzetta di Lucca Giancarlo Favarin


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 24 giugno 2019, 14:13

Lucchese, niente iscrizione in Serie C

Il legale romano non ha presentato alcuna domanda di iscrizione, il cui limite è fissato per le 24 di oggi (24 giugno nda), poiché non sarebbe disponibile uno stadio alternativo al Porta Elisa. Dal punto di vista economico, invece, sempre secondo Massone, non ci sarebbe stato alcun problema


giovedì, 20 giugno 2019, 20:28

L’ultimatum di Massone: “Attendiamo entro domani risposte per stadio e rateizzazione del debito”

Entro domani pomeriggio, seppur il termine per presentare l’iscrizione alla prossima Serie C scada lunedì 24 giugno, si conoscerà il destino della Lucchese. È questo, in sintesi, il parere espresso dall’avvocato Angelo Massone, colui che ha proposto il concordato preventivo per il club rossonero


giovedì, 13 giugno 2019, 16:27

Ghirardi: "Con la morte nel cuore mi sono vista costretta a rassegnare le dimissioni"

Riceviamo. e pubblichiamo, la lettera di dimissioni di Marcella Ghirardi da segretaria della Lucchese


giovedì, 13 giugno 2019, 12:55

La medaglia della città alla Lucchese

La città di Lucca rende omaggio alla Lucchese dopo l'impresa dei play out. Alla squadra di calcio locale sarà infatti assegnata la medaglia della città. La decisione è stata resa nota nell'odierna seduta della conferenza dei capigruppo. Il riconoscimento sarà consegnato nella seduta del consiglio comunale del prossimo 20 giugno