Anno 7°

martedì, 23 ottobre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Incolore pareggio interno (1-1) della Lucchese al cospetto di un coriaceo Cuneo

domenica, 7 ottobre 2018, 14:36

di michele masotti

1-1

Lucchese (3-5-2): Falcone, Martinelli, De Vito e Gabbia; Lombardo (61’ Palumbo), Greselin, Mauri (75’ Strechie), Provenzano (61’ Bernardini) e Favale; De Feo (61’ Sorrentino) e Bortolussi A disposizione: Aiolfi, Castagna, Cardore, Santovito, Palmese, Nieri, Bacci e Muratore Allenatore: Giancarlo Favarin

Cuneo (3-4-3): Marcone, Cristini, Santacroce e Castellana; Mattioli, Suljic, Bobb e Celia (65’ Marin); Borello (56’ Kanis), Gissi (65’ Said) e Jallow (80’ Spizzichino) A disposizione: Gozzi, Tafa, Bertoldi, Romanò, Reymond, Paolini, Sadotti e Ferreyra Allenatore: Cristiano Scazzola

Arbitro: Marco Acanfora di Castellamare (Carpi Melchiorre di Orvieto e Camilli di Foligno)

Marcatore: 11’ De Feo, 68’ Said

Note: Calci d’angolo 0-8. Ammoniti Martinelli, Bernardini, Castellana, Said e Palumbo. Recupero 1’ e 5’

Terzo confronto diretto al Porta Elisa tra Lucchese e Cuneo e per la terza volta esce il segno X. Se il pareggio alla vigilia non era di certo il risultato più appetitoso, era di fatto uno scontro diretto per la salvezza alla luce della futura penalizzazione, al triplice fischio finale la Pantera può tutto sommato accontentarsi del punto visto che sono stati gli ospiti ad avere le occasioni migliori per ottenere l’intera posta in palio. Anche oggi si è riproposto il problema dell’assenza di uomini di esperienza, sia in difesa che a centrocampo. Stando alle ultime indiscrezioni, però, la dirigenza sarebbe pronta ad annunciare un innesto di tale genere nel pacchetto arretrato. La Lucchese che ha subito la forza fisica dei ragazzi di Scazzola. Tra i rossoneri da salvare le prove di De Feo, gran gol il suo, e Falcone. Piccolo passo indietro rispetto alla prime quattro giornate. Resta l’amarezza per non avere sfruttato a pieno il turno casalingo.

A dispetto di quanto ipotizzato alla vigilia, Giancarlo Favarin prosegue sulla strada del 3-5-2- che aveva fornito garanzie a livello di solidità difensiva. Rispetto alla sfida del “Moccagatta”, l’unica variazione nell’undici titolare è rappresentata dalla staffetta tra Sorrentino e Bortolussi, con il capitano rossonero che compone il tandem di attacco con De Feo. In mezzo al campo, terza partita da titolare per Juan Mauri, preferito ancora una volta a Strechie. Jovanovic, invece, non recupera in extremis e si accomoda in tribuna. Il Cuneo, dal canto suo, scende a Lucca con intenzioni, almeno sulla carta, bellicose. Scazzola dispone i suoi in campo con un 3-4-3: al centro dell’attacco subito fiducia all’ultimo arrivato, l’argentino di passaporto svizzero Kevin Gissi. Ai suoi lati occhio alla velocità del giovane Borello e soprattutto Jallow. Presente in tribuna anche Alfonso Morrone, ex direttore generale del Pro Piacenza, accostato, ad inizio settimana, ad una cordata del nord Italia che sarebbe stata interessata a rilevare delle quote del sodalizio rossonero.

In avvio grossa palla gol per la Pantera. Tutto parte da un colpo di tacco di Martinelli, bravo ad anticipare Gissi nella metà campo piemontese, traversone di Greselin e stacco aereo da distanza ravvicinato di Bortolussi che Marcone respinge con un balzo felino. La difesa rossonera si fa cogliere impreparata al 5’ su un lancio lungo dalle retrovie. Si apre un’autostrada per Gissi che arriva davanti a Falcone, mette a sedere l’estremo difensore con una finta ma poi perde l’attimo per calciare nella porta vuota. Ci pensa Favale a sventare definitivamente il pericolo. Lo 0-0 si schioda al minuto numero dodici. La firma porta il nome di Gianmarco De Feo, autore di una giocata d’alta scuola. Finta di corpo per disorientare Cristini e fantastica “saetta” con il mancino che incenerisce Marcone. Esultanza sotto la curva Ovest per celebrare il primo gol di De Feo nella sua seconda esperienza nella città dell’arborato cerchio.

Curva Ovest che tributa, oltre ad un toccante e lungo applauso, uno striscione con scritto “Ciao Iolanda”, in memoria della sorella, recentemente scomparsa, del tifoso Stefano Pera.

Al 20’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, un colpo di testa di Santacroce attraversa tutto lo specchio della porta senza Gissi riesca a correggere in rete la sfera. Ospiti che continuano a premere specialmente sulla corsia destra, dove Mattioli offre con una certa continuità la sovrapposizione a Borello. La mediana rossonera soffre l’esuberanza fisica di Bobb e Suljic. Pantera che si riaffaccia dalla parti di Marcone con un’iniziativa di Lombardo che effettua un lob di poco alto sopra la traversa.

Il secondo tempo si apre come si era conclusa la prima frazione, ossia con il Cuneo a spingere. Al 47’ Falcone fa buona guardia sul tentativo dalla distanza di Bobb. Favarin prova a scuotere i suoi facendo un triplo cambio. Fuori De Feo, Provenzano e Lombardo, guai muscolari per lui, e dentro Sorrentino, Bernardini e Palumbo. I piemontesi non smettono di attaccare, chiamando alla respinta con i pugni sulla botta di Kanis. Gli sforzi della squadra di Scazzola vengono premiati al 68’ quando, sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra, il subentrato Said è il più lesto di tutti a risolvere una mischia.

La Pantera resta in balia degli avversari che al 72’ graziano i padroni di casa con Kanis che davanti a Falcone spedisce fuori la sfera. È l’ultimo sussulto di una partita approcciata bene dai rossoneri che, però, si sono spenti dopo aver trovato il gol del momentaneo 1-0 con De Feo. La striscia positiva di risultati sale a quota quattro ma la Pantera ha offerto una prestazione di tono minore rispetto delle ultima uscita in quel di Alessandria. Lunedì prossimo ci sarà l’inedita trasferta, si giocherà a Vercelli, a Gozzano, altra piemontese e matricola assoluta nella terza serie nazionale.

Foto di Antonio Clerici


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


martedì, 23 ottobre 2018, 15:37

Lucchese, Moriconi e Bini convocati lunedì in commissione

Sarà la volta buona? Il presidente della commissione consiliare speciale per i rapporti fra il comune di Lucca e la Lucchese, Leonardo Dinelli (PD), ha convocato per lunedì 29 ottobre una nuova seduta, con all'ordine del giorno l'incontro con i rappresentanti della società di calcio, l'amministratore unico Carlo Bini e...


lunedì, 22 ottobre 2018, 11:52

Lucchese - Juventus U23: ecco come acquistare i biglietti

La A.S. Lucchese Libertas informa che la prevendita dei biglietti per assistere alla partita Lucchese-Juventus U23, in programma domenica 28 ottobre alle ore 16,30 presso lo Stadio Porta Elisa di Lucca, è attiva sul circuito Go2


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 21 ottobre 2018, 20:04

Tante vittorie per il settore giovanile maschile della Lucchese

Week-end ricco di successi per il settore giovanile maschile della Lucchese. Gli Allievi Nazionali di Vito Graziani hanno battuto all’Acquedotto l’Olbia per 2 a 1


domenica, 21 ottobre 2018, 19:33

Sconfitta immeritata per la Libertas Femminile

La Libertas Femminile torna a casa con una sconfitta dalla prima trasferta del campionato di Serie C Nazionale contro il Bologna. Nella citta felsinea le ragazze di Elena Bruno subiscono tre reti dalla formazione di Lanfranchi


sabato, 20 ottobre 2018, 18:41

Pareggio esterno per la Berretti contro l’Olbia

La Berretti torna a casa con un punto dalla difficile e complicata trasferta contro l’Olbia. La formazione di mister Marco Vaninini domina per gran parte del match, ma alla fine è costretta soltanto a portare a casa un punto comunque prezioso


venerdì, 19 ottobre 2018, 21:37

Lucchese, altra buona notizia: il Tfn annulla la delibera della Figc sul cambio della fideiussione

Dopo la straripante vittoria interna contro l’Arzachena, la Lucchese registra un’ottima notizia relativa alla fideiussione, targata Finworld, che una delibera del commissario Figc Fabbricini imponeva di sostituire entro metà settembre