Anno 7°

sabato, 17 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

È una Lucchese immortale: blitz a Piacenza firmato Sorrentino

domenica, 4 novembre 2018, 20:48

di michele masotti

0-1

Pro Piacenza (3-5-2): Zaccagno, Pasqualoni, Maldini e Mangraviti; Zanchi (65’ Volpicelli), Remedi (57’ Sanseverino), Ledesma, Sicurella (85’ Kadi) e Kalombo (65’ Nava); Nolè e Scardina (85’ Marchesi) A disposizione: Bertozzi, Quaini, Perrotti, Esposito, Buongiorno, Urso e Belotti Allenatore: Giuliano Giannichedda

Lucchese (4-3-3): Falcone, Lombardo, De Vito, Martinelli e Favale; Provenzano (70’ Bernardini), Mauri e Greselini; Bortolussi, Sorrentino (86’ Zanini) e De Feo (65’ Jovanovic) A disposizione: Aiolfi, Palumbo, Cardore, Santovito, Palmese, Strechie, Isufaj e Bacci Allenatore: Giancarlo Favarin

Arbitro: Ermanno Feliciani di Teramo (Assistenti Veronica Vettorel di Latina e Davide Stringini di Avezzano)

Marcatore: 64’ Sorrentino

Note: Ammoniti Martinelli, Ledesma e Sorrentino. Calcio d’angolo 1-2. Recupero 0’ e 5’

Le Pantere ferite, ma non abbattute, sanno essere letali e mortifere nei confronti di qualsiasi avversario. Per maggiori informazioni si consiglia di rivolgersi alla Pro Piacenza. Nemmeno il pesante ed eccessivo -11 inflitto in settimana ferma la marcia della Lucchese targata Giancarlo Favarin, corsara con pieno merito in casa del team di Giannichedda. Al di là delle difficoltà extracampo, gli emiliani hanno messo in mora il club, non era facile passare con questo piglio al cospetto di una formazione piena di vecchi bucanieri della categoria, Ledesma, Remedi, Zanchi e Nolè su tutti. Diventano tre le vittorie di fila mentre sale ad otto la striscia di risultati utili consecutivi per capitano Bortolussi. Lucchese che non ha concesso, se si eccettua due rocambolesche circostanze su palla inattiva, alcun tiro agli avversari. Test superato a pieni voti dalla difesa della Pantera, priva di Gabbia, lasciato a riposo in previsione derby con il Pisa. La maturità acquisita da questo giovane gruppo è impressionate. La ricostruzione della classifica (senza penalità i rossoneri sarebbero secondi a -1 dalla Carrarese nda) è partita.

Per allungare la striscia di risultati utili consecutivi, arrivata a quota otto, la Lucchese sale a Piacenza per il match contro la Pro confermando il 4-3-3. Tegola per Favarin che perde per un risentimento muscolare Gabbia, nemmeno presente in panchina. Il suo posto viene preso da De Vito. Per il resto gli altri 10 interpreti sono quelli che hanno tramortito e sconfitto la Juventus U23. Intoccabile il tridente offensivo composto da De Feo-Sorrentino-Bortolussi. In casa Pro Piacenza, tornato in campo dopo una settimana di stop, Giannichedda si affida alla formazione tipo, disposta con il consueto 3-5-2. Maglia da titolare per il figlio d’arte Christian Maldini, la fascia di capitano finisce sul braccio di Ledesma mentre in attacco la forza fisica di Scardina è abbinata alla velocità dell’esperto Nolè.

Avvio di partita alla camomilla, con le due formazioni che tendono a studiarsi per evitare di lasciare varchi ai rispettivi attacchi avversari. Per il primo squillo della serata bisogna attendere il 15’ quando Lombardo chiama alla respinta Zaccagno con una punizione dalla lunga distanza. Passano due giri di orologio e Nolè reagisce ad un fallo di Mauri mettendo le mani sul volto del centrocampista argentino. Svista arbitrale di Feliciani che, sebbene fosse ben posizionato, non estrae neppure il cartellino giallo all’indirizzo dell’attaccante ex Racing Fondi. Al minuto numero ventisei un malinteso tra Maldini e Pasqualoni consente a Bortolussi di scoccare un tiro che viene deviato in corner dal provvidenziale intervento di Mangraviti. I ragazzi di Favarin diventano padroni del campo con il passare dei minuti, concedendo alla Pro un farraginoso e infruttuoso possesso palla. Al 31’ Provenzano pesca bene in area locale Bortolussi che impatta al volo la sfera senza però angolarla facilitando così la parata di Zaccagno.

In maniera fortuita, sugli sviluppi di un corner, i rossoneri emiliani usufruiscono di una ghiotta occasione. Una sbilenca rovesciata di Maldini diventa un assist per Pasqualoni che, in posizione di dubbio fuorigioco, calcia sopra la traversa.

Secondo tempo che si apre con una Lucchese più manovriera e aggressiva sui portatori di palla locali. Al 54’ bella imbeccata di Greselin per il taglio di Bortolussi che in scivolata tocca la sfera con la punta ma Zaccagno in uscita devia la sfera in fallo laterale. Otto minuti più, tardi sempre su calcio piazzato, Pro Piacenza ad un passo dal gol. Punizione laterale ben calciata da Ledesma, Falcone esce timidamente dai pali e viene anticipato dalla deviazione volante di Scardina che termina fuori.

“Gol sbagliato, gol subito” recita l’adagio più famoso sul calcio che puntualmente si materializza. Sorrentino riceve palla sulla trequarti, avanza fino ai 20 metri per poi calciare un preciso destro che supera Zaccagno. Quarto centro per l’attaccante romano che va ad esultare sotto lo spicchio di stadio riservato ai tifosi della Pantera. Immediate le mosse di Giannichedda che passa al 4-3-3 con gli inserimenti di Volpicelli e Nava in luogo di Zanchi e Kalombo. Come la più classica delle partite a scacchi, non si fanno attendere le contromosse di Favarin che inserisce un interditore puro come Bernardini. Al 80’ proprio il neo entrato libera la corsa sulla destra di Jovanovic, pallone dentro per l’accorrente Bortolussi che non trova la porta a pochi passi da Zaccagno. Con i padroni di casa riversati in avanti alla ricerca del pari, si aprono praterie per i contropiedi della Lucchese. È ancora una volta il portiere scuola Torino a mantenere in partita i suoi negando il gol a Favale.

Nei cinque minuti di recupero, decisamente eccessivi, concessi da Feliciani resta da segnalare l’ennesimo grande intervento di Zaccagno che dice di no a Greselin, uno dei migliori insieme al match winner Sorrentino e a tutto il reparto arretrato di Favarin.

La Pantera aggancia al penultimo posto in classifica il Siena, sconfitto a Gozzano ma con tre gare in meno rispetto ai rossoneri, e rosicchia diverse punti su diverse contendenti. Modo migliore per preparare il derby contro il Pisa, in programma domenica 11 alle 16:30, non poteva esserci.

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


venerdì, 16 novembre 2018, 17:44

La Berretti in casa contro il Siena. La Juniores Femminile a Pontedera

Il fine settimana del settore giovanile della Lucchese si apre con il derby della Berretti, sabato pomeriggio alle 14,30 all’Acquedotto contro la Robur Siena. I ragazzi di mister Marco Vannini vengono dalla bella prestazione di sette giorni fa contro il Pisa e l’obbiettivo è quello di riconfermarsi


venerdì, 16 novembre 2018, 17:43

Lucchese, Moriconi lancia sos campi per il settore giovanile: “Mancano le strutture per il nostro vivaio”

Al termine della consueta conferenza stampa che anticipa i match di campionato, il patron della Lucchese Arnaldo Moriconi si è presentato davanti ai giornalisti presenti per lanciare un appello riguardante l’esiguo numero di strutture di cui dispone il settore giovanile della Pantera


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 16 novembre 2018, 14:04

Altra corsa, altro derby. Favarin: “Domenica sarà fondamentale l’approccio al match”

Il tecnico pisano ha presentato il derby, il quinto sulla strada della Lucchese, contro una Robur Siena partita con il freno a mano tirato in questo primo scampolo di stagione. I bianconeri, comunque, sono una compagine di rango: servirà una grande Pantera per riprendere quel convincente cammino interrotto dal k.o.


venerdì, 16 novembre 2018, 08:48

Siena, dopo l’illusione del ripescaggio in B è dura riadattarsi all’inferno della Serie C

La Lucchese dovrà essere brava a resettare l’immeritato k.o. maturato nel derby per antonomasia contro il Pisa poiché al Porta Elisa, calcio d’inizio domenica alle 18.30, arriva un’altra formazione che ha sì ambizioni di alta classifica ma non è partita con il piede giusto. Stiamo parlando del Siena


mercoledì, 14 novembre 2018, 15:43

Lucchese - Robur Siena: ecco come acquistare i biglietti

La A.S. Lucchese Libertas informa che la prevendita dei biglietti per assistere alla partita Lucchese-Robur Siena, in programma domenica 18 novembre alle ore 18.30 presso lo Stadio Porta Elisa di Lucca, è attiva sul circuito Go2


martedì, 13 novembre 2018, 17:56

Alberto Casella riconfermato a capo degli osservatori del settore giovanile rossonero

Nei giorni scorsi si è tenuta la prima riunione alla presenza del direttore generale del settore giovanile Elena Bruno, del responsabile Maurizio Gherardini e dei vari osservatori capeggiati da Alberto Casell