Anno 7°

giovedì, 20 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucca United: "Penalizzazione, basta dare la colpa ai tifosi"

venerdì, 2 novembre 2018, 11:55

Il direttivo di Lucca United interviene in merito ad alcune dichiarazioni che sarebbero apparse sulla stampa da parti di alcuni rappresentanti della Lucchese.

"In un momento in cui c’è bisogno di compattare l’ambiente, di cercare tutti insieme di trasformare la delusione dei punti di penalizzazione, comminati alla Lucchese dalla cosiddetta “giustizia” (???)  sportiva, in uno stimolo da trasmettere ai giocatori affinché scendano in campo con ancora più grinta e furia agonistica, ecco che in due articoli apparsi ieri sui quotidiani locali, La Nazione ed Il Tirreno,  il rappresentante della società signor Carlo Bini e il direttore sportivo signor Antonio Obbedio non trovano di meglio che scaricare la colpa dell’avvenuta penalizzazione sulla tifoseria rossonera o almeno su parte di essa con particolare e “dedicato” riferimento a Lucca United.

Che buona parte della tifoseria rossonera, tra cui molti soci di Lucca United, avesse in buona fede creduto ai proclami ed ai progetti tecnico-sportivi dello sciagurato duo Grassini-Lucchesi è cosa nota e nessuno ha mai avuto intenzione di nasconderlo o di dimenticarlo.

Sì, molti tifosi rossoneri hanno sbagliato a credere che i “signori” grassini e lucchesi avrebbero costruito una societa’ che potesse puntare ad ambitiaguardi sportivi, ecco scriviamolo bello grande così che non ci siano dubbi o fraintendimenti. E allora quale è la colpa? Perché dichiarare pubblicamente che per i punti di penalizzazione “si deve ringraziare” una parte dei tifosi rossoneri e che la società era stata venduta al “signor” Lorenzo Grassini, perché così voleva buona parte della tifoseria? Ci pare che si sia veramente superato ogni limite di decenza e di corrispondenza con la realtà dei fatti.

Al signor Carlo Bini, vogliamo ricordare che ai primi contatti ed incontri con il duo Grassini-Lucchesi non era presente alcun tifoso rossonero, ma solo ed esclusivamente il signor Arnaldo Moriconi (ci sono fotografie già pubblicate che possono testimoniarlo). In seguito la trattativa è stata portata avanti, definita e conclusa solo ed esclusivamente dall’attuale proprietà. Che poi si voglia addirittura far intendere che la suddetta proprietà sapeva che il “signor” Lorenzo Grassini non avesse le necessarie disponibilità economiche per acquistare e gestire il club rossonero e che la società gli era stata ceduta “solo” perché una parte della tifoseria così voleva che fosse, ecco questo ci sembra veramente surreale nonché una cosa molto grave per chi lo dichiara, cercando oltretutto di screditare, di fronte all’opinione pubblica, una parte della tifoseria rossonera e in particolar modo Lucca United.

Riguardo a quanto dichiarato dal direttore sportivo signor Antonio Obbedio, visto che ha ritenuto opportuno dichiarare espressamente che per i punti di penalizzazione “bisognava ringraziare” i tifosi rossoneri che erano presenti a Siena il giorno in cui venne stipulato l’atto di vendita tra Città Digitali Srl di Arnaldo Moriconi e la Aigornetto Limited di Lorenzo Grassini e “signora”, ci permettiamo di evidenziare al signor Antonio Obbedio che ci saremmo aspettati che lo scorso anno si fosse attivato per ringraziare pubblicamente i supporters rossoneri che si erano “frugati” per pagare lo stipendio a lui ed ad agli altri tesserati della Lucchese.

Quei tifosi che erano a Siena sono infatti una parte di quelli che hanno messo mano al portafoglio per pagargli lo stipendio. Forse il direttore Obbedio si riferiva al fatto che il 30 giugno scorso (ultimo giorno utile) alcuni degli stessi tifosi rossoneri si erano ancora una volta “frugati” per versare in Lega il saldo della quota associativa, nonché l’acconto della quota di partecipazione al campionato di Serie C 2018/2019, per un importo complessivamente pari a 30.000,00 €. Già, quei soldi li hanno “tirati fuori” solo ed esclusivamente alcuni tifosi, peraltro soci di Lucca United. Ecco, in fondo forse ha ragione il Direttore Obbedio: se i tifosi rossoneri non avessero pagato di tasca propria i 30.000,00 euro per consentire l’iscrizione della Lucchese al campionato in corso, non ci sarebbe stata nessuna squadra da costruire, nessuna Lucchese che avrebbe partecipato al campionato di serie C e di conseguenza nessuna penalizzazione di 11 punti. è proprio vero la colpa alla fine è sempre dei tifosi!!

Non avremmo più voluto parlare della sciagurata cessione della società rossonera dei mesi scorsi, consapevoli del fatto che molti tifosi rossoneri avevano riposto “sogni di gloria” nelle persone sbagliati, ma purtroppo siamo stati chiamati in causa e costretti, ancora una volta, a mettere in chiaro la realtà dei fatti. Ora però basta. I punti di penalizzazione dovranno essere per tutti uno stimolo a sostenere ancora di più la squadra che scende in campo con la maglia rossonera ma, per cortesia, fatela finita di dare sempre la colpa ai tifosi".


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


giovedì, 13 giugno 2019, 16:27

Ghirardi: "Con la morte nel cuore mi sono vista costretta a rassegnare le dimissioni"

Riceviamo. e pubblichiamo, la lettera di dimissioni di Marcella Ghirardi da segretaria della Lucchese


giovedì, 13 giugno 2019, 12:55

La medaglia della città alla Lucchese

La città di Lucca rende omaggio alla Lucchese dopo l'impresa dei play out. Alla squadra di calcio locale sarà infatti assegnata la medaglia della città. La decisione è stata resa nota nell'odierna seduta della conferenza dei capigruppo. Il riconoscimento sarà consegnato nella seduta del consiglio comunale del prossimo 20 giugno


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 12 giugno 2019, 22:07

Lucchese, l’imprenditore interessato al club è Josef Ferrando

Al termine delle 48 ore dell’ultimatum indicato dall’avvocato Angelo Massone (nella foto), a Palazzo Orsetti è andato in scena l’incontro tra l’assessore allo sport Stefano Ragghianti e Josef Ferrando, imprenditore nel settore delle materie plastiche che sarebbe disposto a rilevare la Lucchese


martedì, 11 giugno 2019, 14:53

Salvezza Lucchese, la felicità di Favarin: “Siamo stati più forti di tutto e tutti”

Per condurre nel porto della permanenza in C la nave rossonera, costretta a veleggiare sotto una continua tempesta societaria, solo un comandante come Giancarlo Favarin, assieme al vice Giovanni Langella, al ds Obbedio e al suo staff tecnico, poteva compiere tale impresa.


lunedì, 10 giugno 2019, 00:05

Lucchese, l’abbraccio dei tifosi nella notte del Porta Elisa

Come l’omerico Ulisse, tornato nella sua Itaca dopo aver affrontato e sconfitto innumerevoli nemici, la Lucchese, al termine di una stagione romanzesca, si è goduta l’affetto e il calore degli oltre mille tifosi presenti sul prato del Porta Elisa


domenica, 9 giugno 2019, 12:47

Lucchese, la squadra arrivata in città accolta dai tifosi

Il pullman dei rossoneri è arrivato allo stadio dove ha ricevuto un primo, caloroso abbraccio da una città intera. Fotogallery