Anno 7°

lunedì, 10 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

De Feo sbaglia, Fabbro no: 3 a 2 per il Siena

domenica, 18 novembre 2018, 18:48

di michele masotti

2-3

Lucchese (4-3-3): Falcone, Lombardo (41' Zanini), De Vito, Madrigali e Favale; Greselin, Mauri e Provenzano; Bortolussi (37' st Isufaj), De Feo e Sorrentino (37' st Jovanovic) A disposizione: Aiolfi, Palumbo, Cardore, Bernardini, Santovito, Jovanovic, Palmese, Strechie, Bacci e Zanini Allenatore: Giancarlo Favarin

Siena (4-3-1-2): Contini, Zanon, Rossi, D’Ambrosio e Brumat; Cristiani (26' st Aramu), Vassallo e Arrigoni; Guberti (26' st Fabbro); Cianci (15' st Sbrissa) e Gliozzi (42' Romagnoli). A disposizione: De Santis, Aramu, Di Livio, Cefariello, Romagnoli, Fabbro, Russo, Sbrissa, Nardi, Imperiale e Sersanti Allenatore: Michele Mignani

Arbitro: Alessio Clerico d Torino (Assistenti Massimino di Cuneo e Gualtieri di Asti)

Marcatore: 10’ Gliozzi e 16’ Guberti, 21' Madrigali, 38' Sorrentino, 36' st Fabbro

Note: calcio d’angolo 5-7. ammoniti Arrigoni, Cristiani, Mauri, Vassallo, Isufaj, Contini e Gliozzi. Espulsi Favarin e Mignani. Recupero 3' e 6'

I derby casalinghi continuano ad essere una maledizione per la Lucchese. Dopo i k.o. con Pisa e Arezzo, anche il Siena passa 3 a 2 al Porta Elisa al termine di un match che la Pantera era riuscita a riequilibrare dopo essere andata sotto di due reti in avvio. 

Il punto di non ritorno della sfida è stato il penalty parato da Contini a De Feo. Lì è girato l’incontro. Come contro il Pisa, i rossoneri non meritavano di uscire senza punti dal proprio stadio. Adesso Favarin dovrà essere bravo a ricaricare il morale ad una giovane formazione che deve fare i conti con una classifica preoccupante, frutto della pesante penalità, e di un morale dopo due sconfitte di fila. 

Al Porta Elisa è nuovamente tempo di derby. La Lucchese targata Favarin riceve un Siena in difficoltà e partito con il freno a mano tirato dopo un’estate trascorso perennemente con la speranza di un ripescaggio in B. Il tecnico della Pantera sceglie, a sorpresa, di schierare al centro della difesa Saverio Madrigali che sembrava oramai a margini del progetto tecnico rossonero. Lombardo e Favale restano i consueti terzini, così Mauri riesce a recuperare dal problema fisico che lo aveva costretto ad abbondare il derby contro il Pisa attorno alla mezzora.

In casa Robur, dopo il forfait dell’ultimo minuto di Gerli, Mignani opta per un 4-3-1-2. Maglia da titolare per l’ex Arrigoni, interno destro nella mediana completata da Vassallo e Cristiani. In difesa Dario D’Ambrosio vince il ballottaggio con Russo. Sorprendente la scelta di far partire della panchina Aramu, uno dei più positivi in questo tribolato avvio di stagione del club della presidentessa Anna Durio. Avvio arrembante degli ospiti, scesi in campo con un’inedita tenuta arancione. Dopo appena un minuto Falcone è costretto a rifugiarsi in corner sulla volee di Arrigoni.

La pressione ospite viene premiata al 10’. Punizione laterale calciata da Guberti per la deviazione vincente sul secondo palo di Gliozzi. Proteste dei rossoneri, quest’oggi in tenuta bianca, per la presunta posizione di offside dell’ex Sud Tirol. La reazione della Pantera non si fa attendere. Ci vuole una super risposta di Contini sul destro di Sorrentino. Tre minuti più tardi la Robur colpisce nuovamente. Sugli sviluppi di un corner, Guberti si coordina e con un bel destro al volo raddoppia. Doccia fredda per la Lucchese.

Pantera che sciupa una colossale palla gol al 18’. Retropassaggio suicida di Cristiani che libera Provenzano a tu per tu con Contini: il centrocampista siciliano tira troppo debolmente e così il portiere scuola Napoli si salva con i piedi. Al minuto numero ventuno la Lucchese dimezza lo svantaggio. Sponda area di Bortolussi per la zampata sotto misura di Madragali. Primo gol alla prima in campionato per il difensore pisano.

La Pantera riacciuffa il lupo senese ad otto minuti dall’intervallo. Precisa pennellata di De Feo per il perentorio di Lorenzo Sorrentino. 2-2 al Porta Elisa; partita bellissima con una Lucchese rigenerata e che ora sta mettendo ai paletti la Robur.

Prima dell'intervallo tegola in casa rossonera con Lombardo costretto ad uscire per infortunio. Favarin getta nella mischia Zanini. 

Secondo tempo nel quale cerca di sfondare con una maggiore insistenza sulla fascia mancina del proprio fronte offensivo. Capitan Bortolussi e un dinamico Favale mettono in difficoltà Brumat. Al 64’ rossoneri insidiosi su un corner; il tiro a colpo sicuro di Greselin viene respinto involontariamente da Bortolussi. Per smuovere l’apatia dei suoi, Mignani decide di passare ad un 4-3-3. Dentro Fabbro e Aramu che vanno a fare compagnia nel reparto avanzato a Gliozzi.
Al 75’ Zanini fila sulla destra venendo fermato dalla trattenuta in area di Vassallo. Clerico decide per la massima punizione che Contini devia in corner a De Feo.

Per i rossoneri è una mazzata. Passano sei minuti e Fabbro indovina l’angolino basso alla sinistra di Falcone con una rasoiata dal limite dell’area.

Al 85’ il subentrato Isufaj, anziché restituire palla gli ospiti che l’avevano messa fuori, va verso Contini che lo mette. Il direttore di gara ammonisce per simulazione la giovane punta rossonera prima che si scateni un clamoroso parapiglia in campo ma soprattutto tra le panchine. Alla fine il direttore di gara opta per il rosso ai due tecnici. Momenti di tensione si registrano anche in tribuna.
Nel maxi recupero non accade più nulla. Seconda sconfitta di fila per la Lucchese, anche oggi punita oltremisura. La Pantera resta ultima in classifica mentre i bianconeri prendono una bella boccata d’ossigeno. 

 

Foto Antonio Clerici


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


domenica, 9 dicembre 2018, 17:20

La Lucchese con un cuore grande così pareggia 2 a 2 a Novara

Nella giornata delle rimonte vedi Cagliari, Samp e Fiorentina non poteva mancare la Lucchese che in quattro minuti acciuffa un pareggio che sa di impresa. Un’altra dimostrazione che questa squadra non muore mai


sabato, 8 dicembre 2018, 19:00

Berretti corsara a Pontedera

Seconda vittoria consecutiva per la formazione Berretti della Lucchese, che con un secco 2 a 1 riesce ad espugnare il campo del Pontedera


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 8 dicembre 2018, 13:06

Favarin contro il Novara prepara una partita all'attacco

La Pantera si prepara ad andare all'attacco del Novara. "Attaccarli con più giocatori" è la strategia dichiarata di mister Favarin, in vista della partita di domani, che si giocherà alle 14.30 nella città piemontese


venerdì, 7 dicembre 2018, 16:50

Berretti in trasferta a Pontedera. Allievi e Giovanissimi Nazionali in casa contro l’Arzachena. Juniores Femminile all’esame Rinascita Doccia

La formazione Berretti allenata da Michele Bruno giocherà domani pomeriggio alle 14,30 in trasferta a Pontedera. I rossoneri sono alla ricerca della seconda vittoria in campionato dopo il largo successo conquistato sabato scorso in casa contro l’Arzachena per 2 a 0


giovedì, 6 dicembre 2018, 17:31

Romiti e Moriconi convocati nella Rappresentative

Grande soddisfazione in casa rossonera per la convocazione di Romiti e Moriconi con le rispettive rappresentative


giovedì, 6 dicembre 2018, 16:51

Alla scoperta del Novara, una corrazzata che stenta a decollare

Il terribile ciclo di partite nello spazio di 25 giorni per la Lucchese si apre la trasferta di Novara, sicuramente una delle compagini più attrezzate di questo girone A ma protagonista di una prima parte di stagione non in linea con le aspettative