Anno 7°

giovedì, 20 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Bocche cucite

mercoledì, 9 gennaio 2019, 22:50

di aldo grandi

Tutti con la bocca cucita o con il cellulare staccato. L'unico che parla, si fa per dire, è lui, Arnaldo Moriconi ormai divenuto, a tutti gli effetti, più enigmatico di una sfinge anche se dalla sua bocca, anch'essa cucita in maniera particolarmente accurata, escono monosillabi o inviti a pazientare o ancora tentativi di depistaggio. L'uomo, del resto, lo conosciamo da tempo, più adatto ad un film di spionaggio che non a una commedia all'italiana dove, almeno, la battuta e le risate condiscono tutto il resto. Qui, invece, a queste latitudini rossonere, di voglia di ridere non ce n'è più ammesso e non concesso che ci sia mai stata. Moricon de Paperoni ha preso atto che a Lucca è e sarà difficile - non impossibile - vendere la società senza avere il gradimento e il via libera dei tifosi per cui noi azzardiamo che, proprio per non penalizzare ulteriormente l'ambiente, si riprenderà la Lucchese versando ai Tre Magi venuti da Roma l'ammontare del capitale versato per costituire la società che ha acquistato le quote della Lucchese a 1 euro. 

Oggi era prevista una riunione con lo staff tecnico, diesse Obbedio, mister Favarin e una delegazione di giocatori. C'è chi dice che questa sorta di appuntamento si sia svolto a Carraia, presso gli uffici dell'azienda di proprietà di Moriconi. C'è da dire che quest'ultimo, a ben vedere, non ne azzecca mai una e se anche a lui sembra di averla azzeccata ecco che, dalla curva, dalla gradinata, dai media piovono critiche pesanti come macigni. Lui, però, non fa una piega e la sua seraficità è tale da smontare anche i più insistenti. 

A suo credito bisogna aggiungere che prima di vendere la società ad Aldo Castelli, Moriconi ha anche ricevuto il gradimento scritto da parte dell'altro socio di minoranza, Moreno Micheloni. Quindi non è che si è inventato tutto da solo. Certo, avendo lui, in un modo o nell'altro, il controllo sulla quasi totalità delle quote, è evidente che non si muove foglia che lui non voglia.

Dicevamo delle bocche cucite dei partecipanti alla seduta di questa sera. Un silenzio che, a nostro modesto avviso, prepara qualcosa per la giornata di domani giovedì 10 gennaio. Fatti due calcoli e tirate le somme, è probabile per non dire certo che un accordo sia stato raggiunto e che questa intesa abbia ricevuto il gradimento di tutti poiché, in caso contrario, non crediamo che i Favarin e gli Obbedio sarebbero stati muti come pesci. 

La Lucchese, per Arnaldo de Paperoni è una specie di gatto attaccato ai coglioni. Vorrebbe disfarsene, ma non sa come fare. E' di Lucca, vive a Lucca, gira per Lucca e non pensiamo sia il tipo che vuole inimicarsi la città e passare alla storia come il presidente lucchese che l'ha fatta fallire o venduta al macello. In fondo, tanto, ormai, ci ha preso gusto, che ci vuole a mettersi le mani in tasca, cavarne fuori alcune migliaia di euro, consegnarli a Castelli e spiegare al resto del mondo che, in fondo, è stato tutto uno scherzo. Il personaggio non risente di simili marce indietro essendo abituato, da quando è alla guida del sodalizio rossonero, a non dire nulla facendo credere, a chi ci crede, di aver detto tutto. 

La Lucchese, in fondo, è una sua creatura checché ne dicano tifosi e giornalisti poiché, fino a prova contraria, comanda chi ci mette i soldi e fino a questo momento, almeno così è se ci pare, i tanti o i pochi soldi per andare avanti li ha estratti Paperon de Moriconi dal suo cilindro. 

Bocche cucite, quindi, ma sarebbe un suicidio abbandonare la Lucchese Libertas per 1 euro nelle mani dei Tre Magi i quali, a quanto sembra, preso atto che al bambinello i doni non sono piaciuti, non hanno più alcuna intenzione di tornare a Lucca. Quindi, gente, forza e coraggio: ancora per un po' dovremo sorbirci il sosia di Fidel Castro. E se a lui non dispiace rimediare simili figure barbine, figuriamoci a noi cui spetta solo il compito di raccontarle.


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


giovedì, 13 giugno 2019, 16:27

Ghirardi: "Con la morte nel cuore mi sono vista costretta a rassegnare le dimissioni"

Riceviamo. e pubblichiamo, la lettera di dimissioni di Marcella Ghirardi da segretaria della Lucchese


giovedì, 13 giugno 2019, 12:55

La medaglia della città alla Lucchese

La città di Lucca rende omaggio alla Lucchese dopo l'impresa dei play out. Alla squadra di calcio locale sarà infatti assegnata la medaglia della città. La decisione è stata resa nota nell'odierna seduta della conferenza dei capigruppo. Il riconoscimento sarà consegnato nella seduta del consiglio comunale del prossimo 20 giugno


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 12 giugno 2019, 22:07

Lucchese, l’imprenditore interessato al club è Josef Ferrando

Al termine delle 48 ore dell’ultimatum indicato dall’avvocato Angelo Massone (nella foto), a Palazzo Orsetti è andato in scena l’incontro tra l’assessore allo sport Stefano Ragghianti e Josef Ferrando, imprenditore nel settore delle materie plastiche che sarebbe disposto a rilevare la Lucchese


martedì, 11 giugno 2019, 14:53

Salvezza Lucchese, la felicità di Favarin: “Siamo stati più forti di tutto e tutti”

Per condurre nel porto della permanenza in C la nave rossonera, costretta a veleggiare sotto una continua tempesta societaria, solo un comandante come Giancarlo Favarin, assieme al vice Giovanni Langella, al ds Obbedio e al suo staff tecnico, poteva compiere tale impresa.


lunedì, 10 giugno 2019, 00:05

Lucchese, l’abbraccio dei tifosi nella notte del Porta Elisa

Come l’omerico Ulisse, tornato nella sua Itaca dopo aver affrontato e sconfitto innumerevoli nemici, la Lucchese, al termine di una stagione romanzesca, si è goduta l’affetto e il calore degli oltre mille tifosi presenti sul prato del Porta Elisa


domenica, 9 giugno 2019, 12:47

Lucchese, la squadra arrivata in città accolta dai tifosi

Il pullman dei rossoneri è arrivato allo stadio dove ha ricevuto un primo, caloroso abbraccio da una città intera. Fotogallery