Anno 7°

mercoledì, 24 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Doppietta di Zanini e la Lucchese vince 3 a 1

sabato, 23 marzo 2019, 14:35

di michele masotti

3-1

Lucchese (4-3-1-2): Falcone, Lombardo, Martinelli, De Vito e Santovito (81' Favale); Bernardini (88' Greselin), Strechie e Zanini; Provenzano (88' Palmese); Bortolussi (81' De Feo) e Di Nardo (63' Isufaj). A disposizione: Aiolfi, Scatena, Madrigali, Greselin, Palmese, Favale, Isufaj, De Feo e Cipriani Allenatore: Giovanni Langella

Pro Patria (3-5-2): Mangano, Molnar, Zaro e Boffelli; Sané (59' Parker), Fietta (85' Colombo), Mora (85' Cottarelli), Ghioldi (59' Galli) e Bertoni; Mastroianni e Le Noci (85' Pedone). A disposizione: Tornaghi, Marcone, Galli, Battistini, Parker, Disabato, Gucci, Gazo, Colombo, Pedone e Cottarelli Allenatore: Ivan Javorcic

Arbitro: Francesco Luciani di Roma 1 (Assistenti Fine di Battipaglia e Bocca di Caserta)

Marcatori: 10' Bortolussi, 62' Le Noci, 83' Zanini, 94' Zanini

Note: Boffelli, De Vito, Mastroianni. Calci d'angolo 3 a 7. Rec. 0

LUCCA - Il successo dell’orgoglio: si può sintetizzare così la bella prova sciorinata dalla Lucchese che annichilisce 3-1 la Pro Patria, la principale rivelazione di questo girone A, e dimostra, ancora una volta, di essere un gruppo, staff tecnico compreso, che si meriterebbe ben altro rispetto al disastrato societario a cui stiamo assistendo. La squadra di Favarin-Langella crede sempre di più di potersi salvare sul campo, sempre che le venga concessa questa chance, e accorcia le distanze dal Cuneo, bloccato sul pareggio dall’Alessandria.

Nella giornata dell’orgoglio rossonero Langella, privo di Gabbia, Sorrentino e Mauri, propone il canonico 4-3-1-2. Turno di riposo per Favale, dentro al suo posto Riccardo Santovito, a Strechie sono affidate le chiavi della regia locale mentre in attacco si rivede dal primo minuto Di Nardo.

Per allungare una panchina di per sé corta, è stato convocato anche il “berretti” Cipriani, classe 2001. La Pro Patria, dal canto suo, scende a lungo senza gli infortunati Mario Alberto Santana, ala argentina che ha distribuito, nel corso della sua lunga carriera, più di 200 presenze in A con le maglie di Chievo Verona, Palermo, Fiorentina, Torino, Napoli, Cesena e Genoa e il centrale difensivo Lombardoni. I bustocchi, alla caccia degli ultimi punti utili per blindare la piazza nei play-off, optano per il 3-5-2 con il croato Molnar a guidare il pacchetto arretrato e capitan Le Noci a svariare alle spalle di Mastroianni, autore del definitivo guizzo del 2-2 nel match di andata. Presente in tribuna Francesco Monaco, il capitano della Lucchese targato Egiziano Maestrelli che tanto ha fatto gioire il popolo rossonero.

Il primo squillo della contesa arriva al 3’ con il rasoterra di Provenzano che termina a lato dopo la deviazione di Boffelli. La replica della squadra di Javorcic non si fa attendere: tre giro di orologio più tardi Fietta, smarcato dalla spizzata di Mastroianni, non riesce a sospingere la sfera in rete sugli sviluppi di un corner. Al minuto numero dieci Lombardo disegna un gran traversone che Mattia Bortolussi gira in rete di testa. Ottavo centro in campionato per il capitano della Lucchese.

Gol che ha l’effetto di anestetizzare la gara, con la formazione di Javorcic che prova a sfondare sulle corsie laterali con Sane e Bertoni. Rossoneri nuovamente pericolosa al 25’ con la volee di Bernardini che termina sopra la traversa. Per il resto nulla da segnalare, con la squadra di Favarin-Langella che non corrono rischi.

Seconda frazione che si apre senza variazione tra i 22 in campo. Al 52’ Mangano respinge con un improvvisto “bagher” una punizione laterale calciata da Lombardo. Doppio cambio in casa bustocca; fuori Sane e Ghioldi, dentro l’ex di turno Sean Parker e Galli. Gli effetti sono immediati. Corre il 62’ quando l’esperto Le Noci trova il diagonale vincente dal limite dell’area che supera Falcone.

Pro Patria che mantiene, ora, un certo predominio territoriale. Al 76’ illuminante filtrante di Le Noci per Sean Parker che, solo davanti a Falcone, viene disturbato al momento del tiro da Martinelli. Sul proseguo dell’azione l’estremo difensore rossonero anticipa il tentativo di tap-in di Mastroianni. La Lucchese ha un cuore infinito e trova il nuovo vantaggio con uno splendido sinistro al volo di Zanini. Bella la corsa a perdifiato del classe 1994 che va ad esultare sotto la curva ovest.

Sono sei i minuti di recupero, esagerati alla luce delle poche interruzioni avute, concessi dal direttore di gara Luciani. Extra time nel quale la Pantera chiude i conti con una classica ripartenza. Bravo De Feo a servire con i tempi giusti, evitando il fuorigioco, Zanini che liquida Mangano con un morbido pallonetto. Un successo che dà morale alla truppa rossonera, encomiabile per quello che sta facendo nonostante le difficoltà, in vista del recupero di mercoledì a Chiavari contro la capolista Virtus Entella.

Foto Antonio Clerici

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


mercoledì, 24 aprile 2019, 09:03

Albissola - Lucchese: ecco come acquistare i biglietti

La A.S. Lucchese Libertas informa che la prevendita dei biglietti per assistere alla partita Albissola - Lucchese, in programma sabato 27 aprile allo stadio Comunale di Chiavari, è attiva sul circuito Etes Come on Web (www.etes.it)


martedì, 23 aprile 2019, 22:10

Giuliano Lombardi, un burbero dal cuore tenero

Era da poco morto il collega Alessandro Del Bianco quando, con Emiliano Pellegrini, Claudio Di Bert, Alessia Lombardi e Giuliano Lombardi, chi scrive cominciò a girare l'Italia dietro ai colori rossoneri


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 23 aprile 2019, 14:50

Lucchese, nuova penalizzazione: il -7 mette a rischio i play-out per la Pantera

Una nuova ma, ahinoi, attesa mazzata si è abbattuta sulla graduatoria, falsata dalle miriadi di penalità dovute alle scellerate gestioni che si sono avvicendate dal giugno scorso fino ad oggi, della Lucchese. Il Tribunale Federale Nazionale ha tolti altri sette punti alla Pantera


venerdì, 19 aprile 2019, 08:32

Post Lucchese-Piacenza, Obbedio: “Il 4 maggio la Lucchese sarà ai play-out, il 10 maggio inizierà un altro campionato”

Stati d’animi contrapposti in sala stampa: amarezza per una sconfitta immeritata in casa Lucchese, esaltazione per un successo ormai insperato tra le fila degli emiliani. La conferenza del post match, però, non ha avuto come argomento solo quanto è successo nella serata del Porta Elisa


giovedì, 18 aprile 2019, 22:47

Lucchese beffata al 92’ dal Piacenza: sconfitta immeritata per la Pantera

Il concitato finale di Lucchese-Piacenza è la fotografia della stagione dei rossoneri, indomabili anche quest’oggi contro una corazzata come quella emiliana, ma costretti a soccombere per un gol subito in pieno recupero da Ferrari e per il rigore, piuttosto solare, non concesso per il mani di Pergreffi


giovedì, 18 aprile 2019, 19:13

Lucchese, la CAF respinge il ricorso: confermati il -8 e la multa da 350 mila euro

Durante la conferenza stampa di ieri Langella aveva ribadito come conoscere la sentenza della Corte Federale d'Appello, prima della partita di stasera, sarebbe potuto essere un trauma. Il verdetto è arrivato e, purtroppo, non sorride alla Pantera che vede confermarsi la pesante penalizzazione in classifica, più la corposa multa da...