Anno 7°

sabato, 23 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Vigilia di Pisa-Lucchese. Langella: “L’amore dei tifosi ci carica ulteriormente in vista del derby”

venerdì, 8 marzo 2019, 13:07

di michele masotti

Nel pieno della tempesta societaria, ma con il popolo rossonero costantemente al loro fianco, sia dal punto di vista morale che da quello economico con la raccolta fondi promossa da Lucca United, la Lucchese si appresta a scendere in campo per la madre di tutti i match, ossia il derby di Pisa. Al cospetto della compagine più in forma del campionato, sette punti conquistati nelle gare contro Pro Vercelli (due volte nda) e Virtus Entella, la Pantera è pronto a graffiare gli storici rivali. Sarà la prima volta che Giovanni Langella agirà da allenatore “capo” in questa sentita partita.

“I nostri avversari sono reduci dal bel momento di forma,”- ha esordito Langella- “ partono favoriti ma quello di domani sarà un derby, dove spesso e volentieri i pronostici vengono ribaltati. Stiamo preparando il confronto nei minimi dettagli e sono sicuro che i ragazzi sforneranno una grande prova.”

In ogni derby, specialmente in quello per antonomasia, le motivazioni vengono da sole.“Questa è una partita che tutti vorrebbero giocare.” – ha proseguito Langella- “Abbiamo valutato tutte le variabili tattiche, per non farci cogliere impreparati.” Il Pisa, sebbene abbia giocato due partite in quattro giorni, sta volando sulle ali dell’entusiasmo. I nodi sulla formazione saranno sciolti nelle ultime ore. Falcone ha lavorato a parte per un piccolo problema alla coscia. De Feo è un giocatore di una straordinaria importanza per la squadra e chiaramente è una dei papabili in corsa per una maglia da titolare.” Il tecnico rossonero è rimasto piacevolmente stupito dalla solidarietà e dall’amore che tutti i tifosi della Pantera stanno riversando nei confronti di questa squadra, maglia e gruppo di encomiabili calciatori. “Da campano sono stato colpito da tutto l’affetto che ci hanno palesato i tifosi in questi giorni difficili.”- ha rivelato Langella- “Novità sul tesseramento di Kabashi? Sinceramente vorremmo averle anche noi, poiché nessuno ci ha ancora risposto. Kabashi sarebbe un elemento che ci consentirebbe di innalzare il tasso tecnico della nostra mediana.”

Volgendo lo sguardo al Pisa, Giovanni Langella ha speso parole importanti di rispetto, ma non di timore reverenziale. “I nereazzurri hanno cambiato sistema di gioco rispetto all’andata, acquistando a gennaio elementi come Minesso, Verna, Benedetti e Pesenti.” – ha chiarito l’ex difensore di Ancona e Battipagliese- “Con una società forte alle spalle è tutto più facile. Rispetto all’andata hanno modificato il loro sistema di gioco, passando da un 3-5-2 ad un 4-3-1-2 ben oliato e con una formazione tipo per nove\undicesimi. Non penso che adotteremo delle marcature a uomo su Minesso (possibile trequartista nda), giocatore che ha fatto compiere un salto di qualità ai nerazzurri. In quella zona agirà il nostro vertice basso Conoscendo D’Angelo mi immagino che non ci sottovaluteranno. A Pisa ero stato, per solo un mese, come vice assieme a Favarin nell’estate 2015 prima dell’avvento di Gattuso. Sarà una sensazione strana essere solo contro tutti domani all’Arena Garibaldi ma posso contare su una squadra che sa esattamente come fare.”

Sulle imminenti scadenze, vedi i pagamenti degli stipendi dei mesi di gennaio-febbraio in programma per lunedì 18 marzo, Langella prova a guardare avanti con fiducia.

 “Di natura sono ottimista e mi auguro che qualcuno, anche all’ultimo minuto, possa darci una mano.” – ha chiosato il tecnico campano- “Noi e il Cuneo, altra formazione che sta facendo bene nonostante i noti problemi, non meriteremo di essere esclusi dal campionato anzitempo. L’obiettivo rimane la salvezza.”


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


venerdì, 22 marzo 2019, 13:04

Lucchese concentrata sull’impegno interno contro la Pro Patria. Langella: “È una gara da vincere”

Dopo quattro trasferte consecutive, non siamo in Nba ma nella disastrata Serie C versione 2018-2019, la Lucchese torna domani, calcio d’inizio alle 14.30, di fronte al pubblico amico del Porta Elisa per affrontare la Pro Patria


venerdì, 22 marzo 2019, 11:53

Virtus Entella - Lucchese: ecco come acquistare i biglietti

La prevendita dei biglietti per assistere a Virtus Entella – Lucchese, in programma martedì 26 marzo alle ore 20.30, è attiva sul circuito di ticketing Etes


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 21 marzo 2019, 15:15

Sabato si gioca al Porta Elisa grazie al contributo di un'azienda toscana

I giocatori, lo staff tecnico ed i dipendenti della As Lucchese Libertas 1905 ringraziano vivamente l'azienda Devitalia Telecomunicazioni che, con il proprio contributo, ha consentito di risolvere gravi problemi economici che non consentivano la disputa della partita allo Stadio Porta Elisa


mercoledì, 20 marzo 2019, 19:38

Obbedio: “Ringraziamo Mauro Novelli per il tagliando del pulmino del settore giovanile”

Riceviamo e pubblichiamo volentieri questo breve comunicato, inviatoci dal direttore sportivo Antonio Obbedio, da Elena Bruno (direttore generale settore giovanile maschile e femminile) e da Maurizio Gherardini (responsabile settore giovanile maschile e femminle), con cui vogliono ringraziare chi si sta attivamente adoperando in sostegno della Lucchese


mercoledì, 20 marzo 2019, 16:50

Lucchese - Pro Patria: ecco come acquistare i biglietti

La A.S. Lucchese Libertas informa che la prevendita dei biglietti per assistere alla partita Lucchese-Pro Patria, in programma sabato 23 marzo alle ore 14.30 presso lo Stadio Porta Elisa di Lucca, è attiva sul circuito Go2


lunedì, 18 marzo 2019, 18:58

Lucchese, altra penalizzazione in arrivo per il mancato pagamento degli stipendi e i contributi di gennaio - febbraio

Come purtroppo ampiamente prevedibile non si è concretizzato alcun tipo di miracolo che si sarebbe dovuto palesare sotto forma dei circa 250 mila euro equiparabili alle spettanze dello staff tecnico e dei calciatori nei mesi di gennaio e febbraio.