Anno 7°

venerdì, 24 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucchese beffata al 92’ dal Piacenza: sconfitta immeritata per la Pantera

giovedì, 18 aprile 2019, 22:47

1-2

Lucchese (3-5-2): Falcone, De Vito, Martinelli e Gabbia; Lombardo, Zanini, Mauri, Bernardini (87’Isufaj) e Favale; Sorrentino (76’Di Nardo) e Bortolussi A disposizione: Aiolfi, Bacci, Santovito, Palmese, Strechie, Isola, Fazzi, De Feo, Muratore e Cipriani Allenatore: Giovanni Langella

Piacenza (3-5-2): Fumagalli, Bertoncini, Della Latta e Pergreffi; Barlocco, Corradi, Porcari (61’Sestu), Nicco e Corsinelli; Terrani (73’Corazza) e Ferrari A disposizione: Calore, Calzetta, Sylla, Cauz, Silva, Mulas, Bachini, Di Molfetta, Marotta e Perez Allenatore: Arnaldo Franzini

Arbitro: Vigile di Cosenza (Assistenti Cataldo di Bergmo e Ceccon di Lovere)

Marcatore: 57’Zanini, 75’ Corradi e 92’Ferrari

Note: calci d’angolo 4-10. Ammoniti Zanini, Isufaj e Corradi Recupero 1’e 4’

Il concitato finale di Lucchese-Piacenza è la fotografia della stagione dei rossoneri, indomabili anche quest’oggi contro una corazzata come quella emiliana, ma costretti a soccombere per un gol subito in pieno recupero da Ferrari e per il rigore, piuttosto solare, non concesso per il mani di Pergreffi.

Il gruppo di Favarin, accompagnato da suoi tifosi, è costretto a lottare contro tutti: da chi l’ha lasciato in questo caos societario, passando per arbitraggi non all’altezza della situazione fino ad una Caf che, senza entrare nel merito della sentenza, ha comunicato la decisione di respingere il ricorso sulla fideiussione Pannoni un’ora prima del fischio di inizio. Una lotta che sembra impervia ma che, ne siamo sicuri, questa squadra combatterà fino all’ultimo residuo di energia. Parlare di tattica, errori, passaggi sbagliati in serate come queste dove un team ha gettato il cuore oltre l’ostacolo lascia veramente il tempo che trova. In attesa della prossima penalità, che colpirà pure il Cuneo, compagna di sventura della Pantera, i rossoneri restano a 23 punti, tre in meno dei biancorossi piemontesi.

Schieramento a specchio per Lucchese e Piacenza in campo con un 3-5-2. Nessuna novità rispetto alle previsioni della vigilia tra i locali. È Mariano Bernardini il prescelto di Langella per sostituire lo squalificato Provenzano. Confermato il tandem d’attacco Sorrentino-Bortolussi. La formazione di Franzini, dal canto suo, arriva a Lucca con il vento in poppa per avere accorciato il gap con la Virtus Entella. In campo dal primo minuto gli ex Bertoncini e Terrani, quest’ultimo partner offensivo del “loco” Ferrari. Per sopperire all’assenza di Silva, in panchina sono per onor di firma, il viareggino Della Latta viene retrocesso al centro del pacchetto arretrato.

Ritmi alti e tanti contrasti caratterizzano i primi 20’ di match. Al 19’ grande intervento in spaccata di Gabbia su Ferrari, mandato in porta da un sapiente lancio dell’esperto Porcari. Dal sapore rusticano i diversi duelli che la sceneggiatura propone: Gabbia fa a sportellate con il centravanti argentino, Lombardo fronteggia le galoppate di Barlocco mentre Juan Mauri se la vede con Nicco.

Al minuto numero venticinque bella manovra di marca rossonera conclusa dal destro fuori misura di Bernardini. Metro di giudizio all’inglese quello adottato da Vigile. La palla gol più nitida della frazione inaugurale è per la Lucchese. Al 44’ un intraprendente Gabbia vince un rimpallo sulla destra e serve a centro area un buon pallone per Zanini, ma il destro in corsa del classe 1994 finisce alto sopra la traversa. Inizio di secondo tempo all’insegno delle proteste di marca locale per il tocco con il braccio di Pergreffi sul cross di Zanini.

La replica del Piacenza non si fa attendere: al 49’ avvolgente manovra di stampo rugbistico che pesca in area Ferrari la cui girata ravvicinata viene murata da uno stoico De Vito. Adesso gli ospiti spingono con veemenza e per poco Favale non combina il più classico degli autogol. Al 55’ altra ripartenza della banda di Franzini con Terrani che spreca tutto con il sinistro. Il gol è nell’aria ma segnarlo sono i padroni di casa.

Il quarto gol stagionale di Matteo Zanini è un missile mancino che incenerisce Fumagalli. Toccante la corsa sfrenata di tutto il gruppo rossonero sotto la Curva Ovest. Due minuti più tardi ci vuole un balzo felino del numero emiliano per evitare il raddoppio sul colpo di testa di Gabbia. Con l’Entella in vantaggio, Franzini si gioca la carta Sestu per Porcari. Piacenza che passa ad un 4-3-3 con Della Latta che avanza in cabina di regia.

Lo stesso mediano viareggino grazia Falcone al 64’ toccando morbido sul lancio scodellato da Corradi. Al 73’ la finisce la partita di Giovanni Terrani, applaudito dal suo ex pubblico. Al posto del prodotto del settore giovanile dell’Inter Franzini inserisce Corazza. Sempre con una conclusione dal limite dell’area giunge il pari degli ospiti. Autore della rasoiata vincente è Corradi.

Lo stesso ex Arezzo viene graziato da Vigile: il fischietto cosentino ammonisce soltanto il classe 1990, reo di aver colpito con una manata Mauri. Nel finale la tensione è palpabile, soprattutto tra le fila degli ospiti dopo che la Virtus Entella ha trovato il punto del 2-1 sull’Arezzo. Nei quattro minuti di recupero dapprima la Lucchese sfiora il gol con il colpo di testa di Martinelli per poi superare al 92’ il gol di Ferrari, bravo a proteggere bene il pallone e a trovare lo spazio giusto per la girata. Solare il rigore negato alla Lucchese al 94’ quando Pergreffi “para” il destro di Isufaj in mischia.

Sabato prossima la Pantera, adesso distante tre punti dal Cuneo, sarà di scena a Chiavari contro l’Albissola.

Foto di Antonio Clerici

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


giovedì, 23 maggio 2019, 16:04

Lucchese, i giocatori non andranno dal sindaco

È saltato l'incontro tra il sindaco Alessandro Tambellini e i giocatori della Lucchese. L'appuntamento era stato annunciato dal comune di Lucca il 15 maggio per oggi pomeriggio (giovedì 23 maggio). Oggi da Palazzo Orsetti è arrivata la seguente nota


martedì, 21 maggio 2019, 17:53

Lucchese, concesso il concordato preventivo

Adesso i rappresentanti della Pantera, sempre presieduta da Aldo Castelli, avranno 60 giorni di tempo per presentare, oltre al piano di risanamento concordatario che sarà presentato dal professor Eugenio D'Amico, di trovare le risorse economiche necessarie per evitare il terzo fallimento nel giro di 11 anni


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 21 maggio 2019, 17:40

Cuneo - Lucchese: ecco come acquistare i biglietti

La prevendita dei biglietti per la gara di ritorno del primo turno playout, Cuneo – Lucchese, è attiva sul circuito Do It Yourself. Oltre al sito per le prevendite online, è disponibile il nostro call center al numero 06-0406


lunedì, 20 maggio 2019, 20:57

Lucchese, una storia all'asta: tutto pronto per l'evento di mercoledì 22 maggio

Tutto pronto al bar La pecora nera per "Lucchese, una storia all'asta", l'evento benefico a favore di Anffas Lucca e della squadra di calcio della Lucchese, in programma mercoledì 22 maggio alle 18


sabato, 18 maggio 2019, 21:23

L’analisi dei protagonisti di Lucchese-Cuneo: “Vinto il primo tempo, ora testa al ritorno”

I 1883 spettatori dal Porta Elisa, fatta ovviamente eccezione per i 15 provenienti da Cuneo, hanno assistito all’ennesima grande prova, un mix perfetto di carattere e organizzazione tattica, sciorinata da questa Lucchese versione 2018-2019


sabato, 18 maggio 2019, 18:27

Lucchese, preziosa vittoria nell’andata dei play-out contro il Cuneo

Sul “ring” del Porta Elisa la Lucchese si aggiudica con il più classico dei risultati, 2-0, il primo round dei play-out del girone A al cospetto del Cuneo