Anno 7°

giovedì, 27 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucchese, il monito di Langella: “Noi potremo guardare in faccia chiunque, chi ha lasciato il club in queste condizioni no”

venerdì, 12 aprile 2019, 13:12

di michele masotti

Parlare di calcio nell’ennesima settimana, per usare un eufemismo, difficile di questo 2019 che sta vivendo la Lucchese è un esercizio sicuramente complicato ma, al tempo stesso, doveroso per l’impegno, l’abnegazione e il grande spirito di sacrificio con cui i ragazzi di Favarin stanno provando a conquistare la salvezza sul campo. Tralasciando le delicate vicende extracalcistiche, che si arricchiscono di nuovi spiacevoli capitoli come l’udienza prefallimentare fissata per il 10 maggio, il calendario propone domani, calcio d’inizio alle 16.30, a Bortolussi e compagni l’impegnativa trasferta del “Silvio Piola” di Vercelli al cospetto di una Pro rinfrancata dal blitz di Cuneo e alla caccia di punti utili per conquistare la migliore posizione possibile in vista dei play-off.

Motivazioni altissime, però, anche in casa rossonera; cogliere un risultato positivo in terra piemontese, dove il segno due manca da più di 80 anni, potrebbe rivelarsi vitale in attesa della nuova penalità (mancati pagamenti di stipendi e contributi dei mesi di gennaio-febbraio nda) e del pronunciamento della CAF, in programma giovedì 18 aprile, sulla validità o meno della fideiussione “Cig Pannonia”.

“Comunque vada a finire questa stagione, noi potremo guardare in faccia chiunque; chi ha lasciato la Lucchese in queste condizioni no di certo.” – è l’incipit di Giovanni Langella- “Stiamo cercando in tutti i modi di isolare i ragazzi da tutto ciò che li succede intorno. Sappiamo che non è facile ma bisogna pensare solo al campo. Inevitabilmente, dopo il tanto clamore mediatico, abbiamo pagato qualcosa nel brutto approccio che abbiamo palesato sabato scorso contro il Novara.”  Nel giro di cinque giorni, la Lucchese affronterà la Pro Vercelli e il Piacenza, unica formazione che può ancora strappare la promozione diretta alla Virtus Entella.

“Prima di Pasqua ci attendono due match difficilissimi.” – ha proseguito Langella- “La formazione di Grieco è la più organizzata tatticamente assieme alla capolista: il 2-0 ottenuto a Cuneo, campo difficile, è stato un toccasana per loro. Noi, del resto, non abbiamo alternative se non giocare sempre vincere. Riusciremo ad evitare la forbice degli otto punti? Riguardo a ciò, un’idea più chiara l’avremo il 18 aprile con la sentenza della CAF sulla fideiussione. Comunque sia noi che Albissola e Cuneo (altra formazione che sarà nuovamente penalizzata nda) abbiamo un calendario complesso in questo rush finale.”

Sul probabile undici anti Pro Vercelli, Giovanni Langella ha voluto tenere nascoste le scelte tattiche. “Fatta eccezione per Madrigali, abbiamo tutta la rosa a disposizione.” – ha chiosato il tecnico campano- “Gabbia è tornato ad allenarsi facendo, però, fatica. Io e mister Favarin stiamo cercando di tenere tutti i ragazzi sulla corda. Oltre a Fazzi, si è aggregato con noi dalla Beretti Zocco, elemento interessante che ci sta dando una grossa mano anche nel lavoro quotidiano. Rispetto alla gara di andata, la Pro Vercelli ha cambiato assetto tattico puntando su una difesa a tre. In casa, comunque, anche loro hanno lasciato qualche punto per strada.”


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


mercoledì, 26 giugno 2019, 16:30

Lucchese, tutte le ipotesi per ripartire dalla Serie D

La ferita per la mancata iscrizione alla Serie C, perduta nonostante le gesta dei ragazzi di Favarin, è ben lontana dal rimarginarsi, ma non c’è molto tempo per piangersi addosso se si vuole fare sì che la Lucchese possa, quantomeno, ripartire dalla D nella stagione 2019-2020.


martedì, 25 giugno 2019, 15:28

Lucchese, l’amarezza di Favarin: “Si tratta di una morte annunciata: disponibile ad incontrami con chi vorrà far ripartire il calcio a Lucca”

Nel day after della mancata iscrizione per la Serie C edizione 2019-2020 torna a parlare a La Gazzetta di Lucca Giancarlo Favarin


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 24 giugno 2019, 14:13

Lucchese, niente iscrizione in Serie C

Il legale romano non ha presentato alcuna domanda di iscrizione, il cui limite è fissato per le 24 di oggi (24 giugno nda), poiché non sarebbe disponibile uno stadio alternativo al Porta Elisa. Dal punto di vista economico, invece, sempre secondo Massone, non ci sarebbe stato alcun problema


giovedì, 20 giugno 2019, 20:28

L’ultimatum di Massone: “Attendiamo entro domani risposte per stadio e rateizzazione del debito”

Entro domani pomeriggio, seppur il termine per presentare l’iscrizione alla prossima Serie C scada lunedì 24 giugno, si conoscerà il destino della Lucchese. È questo, in sintesi, il parere espresso dall’avvocato Angelo Massone, colui che ha proposto il concordato preventivo per il club rossonero


giovedì, 13 giugno 2019, 16:27

Ghirardi: "Con la morte nel cuore mi sono vista costretta a rassegnare le dimissioni"

Riceviamo. e pubblichiamo, la lettera di dimissioni di Marcella Ghirardi da segretaria della Lucchese


giovedì, 13 giugno 2019, 12:55

La medaglia della città alla Lucchese

La città di Lucca rende omaggio alla Lucchese dopo l'impresa dei play out. Alla squadra di calcio locale sarà infatti assegnata la medaglia della città. La decisione è stata resa nota nell'odierna seduta della conferenza dei capigruppo. Il riconoscimento sarà consegnato nella seduta del consiglio comunale del prossimo 20 giugno