Anno 7°

giovedì, 27 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucchese, Langella suona la carica in vista del Piacenza: “Pronti a disputare una grande partita”

mercoledì, 17 aprile 2019, 13:13

di michele masotti

Reduce dal brillante pareggio di Vercelli, la Lucchese si appresta ad affrontare domani, calcio d’inizio alle 20.30 al Porta Elisa, l’unica antagonista alla corsa al titolo della Virtus Entella, ossia il Piacenza degli ex Terrani, Bertoncini e Bachini. I biancorossi, distanti solo una lunghezza dalla vetta e con lo scontro diretto da disputare al “Garilli” fissato per martedì 23 aprile, sono la squadra più in forma del momento ma la Pantera, statistiche e prestazioni alla mano, ha sempre risposto presente quando si è trovata di fronte alle big del campionato. Se la situazione societaria resta caotica, Stefano Ulisse sarebbe intenzionato ad arrivare a Lucca dopo le festività pasquali per incontrare il sindaco Tambellini, sul campo i ragazzi di Langella stanno, con tutte le loro forze, cercando di centrare il traguardo della salvezza.

“A Piacenza fanno bene a preoccuparsi.”- ha esordito Giovanni Langella- “Loro, giustamente, stanno pensando alla Serie B ma noi saremo un test impegnativo. Mi aspetto una grande partita anche da parte dei nostri ragazzi. Non temo l’aspetto mentale di questa sfida: sono 90’ che si preparano da se. La panchina di qualità del Piacenza, che potrebbe tenere a riposo uno tra Terrani e Perez, la dice lunga sulla differenza di profondità tra le due rose.”

Roster rossonero ridotto, specialmente a centrocampo, ai minimi termini: detto dello sfortunato Simone Greselin, domani sera la Pantera dovrà fare a meno di Alessandro Provenzano, incappato nella sua quinta ammonizione della stagione e dunque fermato per un turno dal giudice sportivo.

“Al posto di Provenzano giocherà Bernardini, per il resto non ci saranno novità nella zona mediana.” – ha proseguito Langella. “In attacco la situazione è diversa; stiamo valutando Sorrentino e Bortolussi, i due che hanno più minuti tra le gambe delle nostre punte. Nelle ultime domeniche il Piacenza ha cambiato modulo tattico adottando una difesa a tre. Al di là dell’assenza di Silva, credo che Franzini manterrà questo assetto.” Rispetto alla sfida di andata, terminata 1-0 in favore degli emiliani, il Piacenza ha rivoluzionato il proprio attacco: fuori Pesenti e Romeo, dentro Terrani, Perez e Ferrari.

Proprio l’attaccante argentino sarà l’osservato speciale della difesa locale. “Ferrari, al di là dei quattro rigori trasformati, sta facendo reparto da sé.” – è l’attestato di stima espresso da Langella- “Il Piacenza è la squadra più esperta nell’affrontare questo tipo di momenti decisivi, poiché dispone di tanti calciatori che conoscono la Serie C. Sulla formazione non voglio anticipare ma tanto i giocatori saranno quelli impiegati nelle ultime 10 uscite.”

 Nella serata di domani dovrebbe uscire, il condizionale è d’obbligo, la fatidica sentenza della Caf sulla validità o meno della fideiussione targata “Cig Pannonia”. Una tempistica non proprio ideale, visto che arriverebbe a ridosso di un fondamentale turno di campionato. “Sarebbe un trauma, sia in positivo che in negativo, conoscere la sentenza della Caf prima della partita di domani sera.” – è il parere di Langella- “A seconda dell’esito potrebbe tagliarci fuori dai giochi, ma noi speriamo di disputare per lo meno i play-out. Per quanto riguarda l’abbattimento della lista degli over per la prossima stagione, sono stato sempre contro al fatto di dovere far giocare i giovani per forza. Basta vedere l’Ajax di ieri sera: i giovani devono scendere se solo meritano e in questa maniera possono veramente crescere. Il sistema dei fuoriquota, vedi la serie D, illude quei ragazzi che, terminati i tre anni da under, non trovano più squadre di quel livello, venendo così costretti a scendere di alcune categorie o, addirittura, smettere di giocare.”


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


mercoledì, 26 giugno 2019, 16:30

Lucchese, tutte le ipotesi per ripartire dalla Serie D

La ferita per la mancata iscrizione alla Serie C, perduta nonostante le gesta dei ragazzi di Favarin, è ben lontana dal rimarginarsi, ma non c’è molto tempo per piangersi addosso se si vuole fare sì che la Lucchese possa, quantomeno, ripartire dalla D nella stagione 2019-2020.


martedì, 25 giugno 2019, 15:28

Lucchese, l’amarezza di Favarin: “Si tratta di una morte annunciata: disponibile ad incontrami con chi vorrà far ripartire il calcio a Lucca”

Nel day after della mancata iscrizione per la Serie C edizione 2019-2020 torna a parlare a La Gazzetta di Lucca Giancarlo Favarin


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 24 giugno 2019, 14:13

Lucchese, niente iscrizione in Serie C

Il legale romano non ha presentato alcuna domanda di iscrizione, il cui limite è fissato per le 24 di oggi (24 giugno nda), poiché non sarebbe disponibile uno stadio alternativo al Porta Elisa. Dal punto di vista economico, invece, sempre secondo Massone, non ci sarebbe stato alcun problema


giovedì, 20 giugno 2019, 20:28

L’ultimatum di Massone: “Attendiamo entro domani risposte per stadio e rateizzazione del debito”

Entro domani pomeriggio, seppur il termine per presentare l’iscrizione alla prossima Serie C scada lunedì 24 giugno, si conoscerà il destino della Lucchese. È questo, in sintesi, il parere espresso dall’avvocato Angelo Massone, colui che ha proposto il concordato preventivo per il club rossonero


giovedì, 13 giugno 2019, 16:27

Ghirardi: "Con la morte nel cuore mi sono vista costretta a rassegnare le dimissioni"

Riceviamo. e pubblichiamo, la lettera di dimissioni di Marcella Ghirardi da segretaria della Lucchese


giovedì, 13 giugno 2019, 12:55

La medaglia della città alla Lucchese

La città di Lucca rende omaggio alla Lucchese dopo l'impresa dei play out. Alla squadra di calcio locale sarà infatti assegnata la medaglia della città. La decisione è stata resa nota nell'odierna seduta della conferenza dei capigruppo. Il riconoscimento sarà consegnato nella seduta del consiglio comunale del prossimo 20 giugno