Anno 7°

sabato, 25 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

La carica di mister Langella: “Non moriremo mai”

sabato, 4 maggio 2019, 20:40

“Non moriremo mai.” – ha esordito Langella, parafrasando lo striscione esposto durante il match dalla Curva Ovest - Questa squadra non ha più aggettivi per essere descritta. Siamo enormemente contenti per il raggiungimento di questo traguardo che, senza le ulteriori penalità dopo il -8 iniziale, avrebbe voluto dire, numeri alla mano, play-off”.

Langella, diventato capo allenatore dopo la squalifica inflitta a Favarin, ha poi analizzato il confronto del Porta Elisa. “Nel primo tempo eravamo un poco contratti, al cospetto di una formazione tosta che non meritava di uscire dai play-out.” – ha affermato il tecnico campano- “Non è semplice giocare sempre per la vittoria, va solo reso merito ai nostri ragazzi che stanno facendo cose straordinarie. Come si preparano i play-out? Sono due partite a sé che vanno studiate con grande determinazione e nei minimi dettagli. Non sappiamo se Gabbia, che verrà convocato per i mondiali Under 20, potrà disputare la gara di andata contro il Cuneo, compagine che ha fatto tanti punti come noi. Che vinca il migliore.”

Il vice di Giancarlo Favarin ha speso una parola per Falcone, diventato uno dei migliori interpreti del ruolo grazie ad un fantastico girone di ritorno. “Conoscevo già da Gavorrano le qualità di Falcone, ma la crescita esponenziale, avvenuto grazie a Biato, in parte ci ha stupito.” – ha rivelato Langella- “Siamo sempre vicini ad Enzo. Negli spogliatoi ho parlato poco poiché vedevo che i ragazzi erano tesi per la posta in palio. C’è stata un po’ di tranquillità necessaria per affrontare i secondi 45 minuti. Mi auguro che tra 15 giorni lo stadio sia pieno; i ragazzi, per effetto del calore del nostro pubblico, nella ripresa avevano una marcia in più. Abbiamo fatto questo patto e lo dobbiamo portare alla fine tutti insieme.”

Il ritratto della felicità ha le sembianze di Mattia Lombardo, match winner di felicità e uno dei leader di questa Lucchese edizione 2018-2019.

“Non è stato semplice realizzare l’ultimo passo per accedere ai play-out. È stata una vittoria meravigliosa.” – è l’incipit di Lombardo- “Personalmente questo momento lo sognavo tutte le sere, dedico il gol al mio mental coach Roberto con cui ho lavorato tanto per tenere accesa questa fiamma. Ovviamente un pensiero va anche ai tifosi e ai pochi dirigenti. Poche persone riescono a concepire il lavoro che stiamo facendo da diversi mesi a questa parte: le difficoltà ci hanno compattato.”

Lo sguardo del classe 1995, protagonista di una sfida tra figli d’arte con Serena (i rispettivi padri, Attilio e Michele, erano stati compagni di squadra della Sampdoria dal 1992 al 1995 nda), si sposta sul primo turno dei play-out.

“Noi siamo sempre stati fiduciosi dei nostri mezzi e affronteremo i play-out contro il Cuneo con la giusta consapevolezza.” – ha dichiarato Mattia Lombardo- “Sapevo già dove calciare il rigore; il difficile è stato isolarmi completamente poiché il penalty aveva un peso specifico importante. Ci siamo costruiti questa strada da soli e vogliamo percorrerla fino al termine. Oggi è giusto godere di questa vittoria. Sono soddisfatto della mia crescita sia a livello tecnico che, soprattutto, fuori dal campo, dovendo maturare come persona a fronte delle difficoltà che io, insieme ai miei compagni, ho incontrato in questi giorni. Un pizzico di soddisfazione in più per il gol al Pontedera? Ho passato sei mesi in granata, club dove i giovani maturano con fiducia grazie al direttore generale. Certamente sono felice per il gol odierno ma, e lo ripeto, sono più soddisfatto per il risultato raggiunto dal nostro gruppo. Oggi il pubblico ci ha dato una grossa mano.”

Michele Masotti

Foto Antonio Clerici


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


venerdì, 24 maggio 2019, 14:00

Lucchese, il monito di Favarin: “Non dobbiamo speculare sul 2-0 dell’andata”

Azzerare mentalmente quanto di buono fatto nella partita di andata e scendere in campo con l’atteggiamento adeguato per un’altra gara da dentro o fuori. È questo il messaggio lanciato da Giancarlo Favarin nel corso della consueta conferenza stampa di presentazione del match


giovedì, 23 maggio 2019, 16:04

Lucchese, i giocatori non andranno dal sindaco

È saltato l'incontro tra il sindaco Alessandro Tambellini e i giocatori della Lucchese. L'appuntamento era stato annunciato dal comune di Lucca il 15 maggio per oggi pomeriggio (giovedì 23 maggio). Oggi da Palazzo Orsetti è arrivata la seguente nota


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 21 maggio 2019, 17:53

Lucchese, concesso il concordato preventivo

Adesso i rappresentanti della Pantera, sempre presieduta da Aldo Castelli, avranno 60 giorni di tempo per presentare, oltre al piano di risanamento concordatario che sarà presentato dal professor Eugenio D'Amico, di trovare le risorse economiche necessarie per evitare il terzo fallimento nel giro di 11 anni


martedì, 21 maggio 2019, 17:40

Cuneo - Lucchese: ecco come acquistare i biglietti

La prevendita dei biglietti per la gara di ritorno del primo turno playout, Cuneo – Lucchese, è attiva sul circuito Do It Yourself. Oltre al sito per le prevendite online, è disponibile il nostro call center al numero 06-0406


lunedì, 20 maggio 2019, 20:57

Lucchese, una storia all'asta: tutto pronto per l'evento di mercoledì 22 maggio

Tutto pronto al bar La pecora nera per "Lucchese, una storia all'asta", l'evento benefico a favore di Anffas Lucca e della squadra di calcio della Lucchese, in programma mercoledì 22 maggio alle 18


sabato, 18 maggio 2019, 21:23

L’analisi dei protagonisti di Lucchese-Cuneo: “Vinto il primo tempo, ora testa al ritorno”

I 1883 spettatori dal Porta Elisa, fatta ovviamente eccezione per i 15 provenienti da Cuneo, hanno assistito all’ennesima grande prova, un mix perfetto di carattere e organizzazione tattica, sciorinata da questa Lucchese versione 2018-2019