Anno 7°

martedì, 25 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Alla vigilia di Bisceglie - Lucchese parla Giancarlo Favarin

venerdì, 7 giugno 2019, 17:21

Alla vigilia della partita più importante parla Giancarlo Favarin.

Mister, ci siamo. 

Siamo giunti all'ultimo capitolo di questa stagione incredibile, sotto tutti i punti di vista. Sappiamo di andare a giocarci tutto: gloria, storia, onore e soprattutto una salvezza che questi ragazzi hanno dimostrato di meritare alla grande, sul campo e fuori.

Che partita ti aspetti?

Senza fare troppi calcoli, dovremo giocare la partita per vincerla, mantenendo un equilibrio ma anche un atteggiamento propositivo per tutta la durata del match. Troveremo un ambiente caldissimo e una squadra che darà l'anima per evitare la retrocessione. Dobbiamo essere bravi a contenere i loro attacchi e la loro foga.

Come sta la squadra?

I ragazzi stanno bene, come hanno dimostrato nelle ultime prestazioni, e sono molto carichi. Abbiamo tutta la rosa a disposizione, fatta eccezione per Gabbia, e possiamo valutare diverse soluzioni tattiche anche a partita in corso.

Una battuta sui tifosi: quanto saranno importanti?

So che i nostri tifosi non ci faranno mancare l'incitamento anche in questa ultima e decisiva gara, ho saputo che già molti di loro hanno comprato il biglietto e si stanno organizzando per venire in Puglia in ogni modo. Questo deve riempirci di orgoglio e caricarci ancora di più. Dobbiamo ripagare questo immenso affetto con un'ultima prova all'altezza: l'obiettivo è a un passo, ora non deve sfuggirci.

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


lunedì, 24 giugno 2019, 14:13

Lucchese, niente iscrizione in Serie C

Il legale romano non ha presentato alcuna domanda di iscrizione, il cui limite è fissato per le 24 di oggi (24 giugno nda), poiché non sarebbe disponibile uno stadio alternativo al Porta Elisa. Dal punto di vista economico, invece, sempre secondo Massone, non ci sarebbe stato alcun problema


giovedì, 20 giugno 2019, 20:28

L’ultimatum di Massone: “Attendiamo entro domani risposte per stadio e rateizzazione del debito”

Entro domani pomeriggio, seppur il termine per presentare l’iscrizione alla prossima Serie C scada lunedì 24 giugno, si conoscerà il destino della Lucchese. È questo, in sintesi, il parere espresso dall’avvocato Angelo Massone, colui che ha proposto il concordato preventivo per il club rossonero


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 13 giugno 2019, 16:27

Ghirardi: "Con la morte nel cuore mi sono vista costretta a rassegnare le dimissioni"

Riceviamo. e pubblichiamo, la lettera di dimissioni di Marcella Ghirardi da segretaria della Lucchese


giovedì, 13 giugno 2019, 12:55

La medaglia della città alla Lucchese

La città di Lucca rende omaggio alla Lucchese dopo l'impresa dei play out. Alla squadra di calcio locale sarà infatti assegnata la medaglia della città. La decisione è stata resa nota nell'odierna seduta della conferenza dei capigruppo. Il riconoscimento sarà consegnato nella seduta del consiglio comunale del prossimo 20 giugno


mercoledì, 12 giugno 2019, 22:07

Lucchese, l’imprenditore interessato al club è Josef Ferrando

Al termine delle 48 ore dell’ultimatum indicato dall’avvocato Angelo Massone (nella foto), a Palazzo Orsetti è andato in scena l’incontro tra l’assessore allo sport Stefano Ragghianti e Josef Ferrando, imprenditore nel settore delle materie plastiche che sarebbe disposto a rilevare la Lucchese


martedì, 11 giugno 2019, 14:53

Salvezza Lucchese, la felicità di Favarin: “Siamo stati più forti di tutto e tutti”

Per condurre nel porto della permanenza in C la nave rossonera, costretta a veleggiare sotto una continua tempesta societaria, solo un comandante come Giancarlo Favarin, assieme al vice Giovanni Langella, al ds Obbedio e al suo staff tecnico, poteva compiere tale impresa.