Anno 7°

venerdì, 28 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Real Forte Querceta, con la presidenza Lenzi si punta a traguardi storici

venerdì, 13 settembre 2019, 19:01

di Michele Masotti

Sarà un Real Forte Querceta dal vestito tattico differente rispetto al match di Coppa Italia, deciso lo scorso 18 agosto da un penalty di Cruciani, quello che affronterà la Lucchese di Monaco al “Comunale” di Camaiore. In quella che dovrebbe essere, almeno si spera, l’ultima uscita casalinga dei rossoneri lontano dal Porta Elisa, capitan Nolè e compagni cercheranno di ottenere i primi tre punti in questo campionato contro una delle papabili outsider. Per questo confronto, il secondo in meno di un mese, la Pantera dovrebbe ritrovare Lici e Bitep: da valutare l’impiego dal primo minuto di Nicola Falomi, ancora alla ricerca della migliore condizione.

Seppur in scala minore rispetto a quanto vissuto dalla Lucchese, l’estate 2019 ha regalato diversi cambiamenti ai nerazzurri, nati sette anni fa dalla fusione tra l’Us Forte dei Marmi e il Querceta Calcio. Dopo alcuni anni contrassegnati dalla presidenza Alessandro Mussi, uno dei principali artefici della promozione in D nella stagione 2015-2016 e rimasto comunque nell’organigramma del club, il timone dei versiliesi è finito nelle mani di Enrico Lenzi, ex arbitro di Serie C e titolare della Geu Impianti. Lasciata con annesse polemiche con l’amministrazione comunale di Peccioli l’avventura alla guida della Pecciolese, condotta nello scorso maggio in Eccellenza, l’imprenditore pisano ha sposato il progetto nerazzurro con tanto entusiasmo e voglia di emergere. A fronte di una bella campagna acquisti, con elementi di spicco provenienti dal Ponsacco, la scelta del tecnico è stata particolarmente movimentata. In un primo momento, collegato al ritorno di Pinzani nelle vesti di direttore sportivo, il mister del Real Forte sarebbe dovuto essere l’ex regista rossonero Nicola Mingazzini. Sfumata questa doppia opportunità, la società aveva reso noto di aver trovato l’accordo con Marco Tosi, salvo poi divorziare con l’ex allenatore di Potenza e San Marino un giorno prima della preparazione. La scelta definitiva è ricaduta sul pisano Christian Amoroso, un passato da calciatore di Serie A con Fiorentina e Bologna, ma che da tecnico fino ad ora non ha avuto molto fortuna. Il classe 1976 ha guidato Pisa, nella fase conclusiva della stagione 2014-2015, Ponsacco, GhiviBorgo e Sestri Levante; in queste ultime due circostanze Amoroso è stato sollevato dall’incarico.

Dopo aver provato il 4-3-1-2, in queste prime due giornate di campionato il Real ha attuato un 3-5-2. Tra i pali il classe 2000 De Carlo è sicuramente uno dei migliori under del ruolo, come dimostrato lo scorso anno a Ponsacco. A sua protezione sono piazzati l’ex di turno Nicholas Guidi protagonista, suo malgrado, in negativo nel match di Coppa con il rigore sbagliato e il fallo causato su Nannelli, Tognarelli e Giovannelli. Le corsie laterali sono il terreno di caccia dei due under Bertoni e il classe 2001 Marco Maccabruni, fratello minore di Fabio difensore del Seravezza. La manovra dei versiliesi è affidata alla classe ed esperienza di capitan Biagini, affiancato da Lazzerini e, soprattutto, Doveri. Il fantasista pisano, per tanti anni colonna del Ponsacco, ha nel suo repertorio la tecnica e la progressione per fare male anche partendo da lontano.

In attacco mister Amoroso si affiderà a due esperte prime punte. Gabriele Falchini, match winner contro il Bra al Necchi Balloni, occuperà maggiormente l’area di rigore rossonera. All’ex GhiviBorgo e Viareggio Francesco Di Paola spetterà il compito di abbassarsi maggiormente per fare da raccordo con i suoi centrocampisti.

Lucchese-Real Forte Querceta sarà arbitrata da Francesco Lipizer di Verona, coadiuvato dagli assistenti Brunozzi di Foligno e Barcherini di Terni.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


tuscania


il casone


auditerigi


toscano


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


lunedì, 24 febbraio 2020, 18:44

Il Coronavirus fa rinviare Fossano-Lucchese

Il prossimo week-end vedrà dimezzata la giornata del girone A della serie D poiché sono state sospese, causa coronavirus, le attività sportive in Lombardia, Piemonte e Liguria. Per questo motivo non si giocheranno sette delle nove gare in programma nel 26° turno. Tra queste spiccano le gare esterne di Lucchese...


domenica, 23 febbraio 2020, 18:20

Lucchese capolista, la gioia di Deoma: “Orgoglioso di rappresentare una società come questa”

Mancano nove tappe alla conclusione di questo girone A all’insegna dell’equilibrio e la Lucchese, dopo una serie di sorpassi e controsorpassi con il Prato, si appresta ad approcciare al comando con tanto entusiasmo l’inizio di questa ultima e decisiva salita dalle ripide pendenze


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 23 febbraio 2020, 14:39

Lucchese, tre punti d’oro per mantenere la vetta: Iadaresta match winner

La solita Pantera dai due volti, non esaltante nei primi quarantacinque minuti ma trascinante per grinta, carattere e foga agonistica nonostante l’inferiorità numerica, supera di misura un arcigno Ligorna mantenendo così il primato. Photogallery


sabato, 22 febbraio 2020, 13:13

Lucchese, Monaco ritrova Ligorio per la sfida contro il Ligorna

A dieci giornate dal termine il calendario propone alla Lucchese il più classico dei testacoda: al Porta Elisa arriverà domani, calcio d’inizio nuovamente alle 14:30, il Ligorna, ultima della classe ma ancora attaccato alla zona play-out


domenica, 16 febbraio 2020, 15:07

Lucchese, il colpo a Savona vale nuovamente la testa della classifica

La Lucchese, costretta a giocare in dieci uomini per tutta la ripresa, supera a pieni voti l’esame Savona con un gol per tempo tornando, da sola, al comando del torneo


sabato, 15 febbraio 2020, 13:27

Lucchese, Monaco mette in guardia i suoi dal Savona: “Vietato aspettarci una squadra in disarmo”

Solite affrontarsi in C, come accaduto quattro anni fa nell’ultimo precedente, Savona e Lucchese tornano ad affrontarsi in terra ligure con due stati d’animo contrapposti