Anno 7°

venerdì, 22 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Ligorna, con il nuovo sintetico si punta al consolidamento in D

venerdì, 18 ottobre 2019, 15:44

di michele masotti

Sorto nel 1922 grazie alla volontà di Nicolò Barabino, il Ligorna vivrà domenica, calcio d’inizio alle 15, una giornata campale per due motivi. Per prima cosa affronterà la Lucchese, l’avversaria più prestigiosa mai affrontata in 97 anni di vita, e in secondo luogo sarà la prima uscita per la formazione di mister Monteforte sul nuovo campo in erba sintetica inaugurato mercoledì 16 ottobre dinanzi al presidente della Regione Giovanni Toti. Dopo essere stata costretta a pellegrinare tra Rapallo e Santa Margherita ligure, la terza squadra di Genova proverà a regalarsi un pomeriggio da ricordare. Di contro la Pantera, rinsaldata nel morale dall’1-0 sul Savona, proverà a dare continuità a quella vittoria sebbene debba rinunciare allo squalificato Lucarelli e agli infortunati Meucci e Remorini. In queste ultime ore lo staff medico rossonero cercherà di recuperare, almeno per la panchina, Matteo Nolè.

Questo club, che ha come colori sociali il biancoceleste, ha toccato il suo apice con la partecipazione alla D, dapprima nella stagione 1967-1968 e poi con le quattro annate consecutive, striscia ancora aperta, iniziate all’alba del 2015-2016. La vera svolta è arrivata nell’estate 2012 quando, dopo aver subito ingenti danni al campo sportivo a causa dell’alluvione del novembre 2011, il team del presidente David Torrice portò a compimento una fusione con il Ponte X. Lo scorso anno il Ligorna ha chiuso il campionato al quarto posto e raggiunto la finale play-off del girone A. Ovviamente quello di domenica sarà il primo confronto diretto tra le due contendenti. Dopo un avvio stagionale costellato da tre k.o. di fila, i ragazzi di Monteforte hanno collezionato quattro risultati utili consecutivi e hanno un punto in più graduatoria rispetto alla Pantera.

Otto sono le reti messe a segno e undici quelle incassate. Tatticamente l’ex tecnico dell’Albissola predilige un offensivo 3-4-3 per sfruttare le caratteristiche del campo in erba sintetica, da sempre un vero e proprio bancomat di punti per i liguri. Sono tre gli ex Lucchese tra le fila del Ligorna: si tratta del centrocampista Stefano Pondaco (4 partite in rossonero dall’agosto 2010 al gennaio 2011), della punta Mirko Chiarabini (18 caps e 6 gol nella seconda metà di stagione 2012-2013) e il terzino Gabriele Balleri, tesserato con la Pantera per tutto lo scorso agosto. In porta spazio al riconfermato under Alessandro Bulgarelli; davanti a lui agiranno l’esperto capitano Jacopo Zunino, l’ex Lavagnese Ferrante e dal classe 2001, giunto in prestito dal Carpi, Federico Danovaro.

Sulle corsie laterali, a destra attenzione agli inserimenti di Andrea Gulli mentre sul lato opposto si muoverà Stefano Pondaco, alla sua prima stagione con questa maglia dopo le recenti esperienze con Fezzanese, Rapallo e Sestri Levante. Giovane la coppia di mediani, formato dal classe 1999 ex Ponsacco Castorani e dal 2000 Gianluca Gnecchi. La stella del tridente offensivo, come detto, è l’ex Chiarabini, miglior marcatore dei suoi con tre centri. L’ambiente genovese pare quello ideale per l’attaccante ligure, andato in doppia cifra realizzativa solo con questa maglia. Ai suoi lati giocheranno i due Andrea, Corsini e Mancini, con quest’ultimo autore della rete del pareggio domenica scorsa in quel di Borgosesia. Pronto a subentrare dalla panchina l’albanese Luis Kacorri.

 

 

 

Ligorna-Lucchese sarà arbitrata da Nicolò Dorillo della sezione di Torino, coadiuvato dagli assistenti Caldarola di Asti e Vincenzo Russo di Nichelino.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


il casone


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


venerdì, 22 novembre 2019, 11:36

Fallimento Lucchese, un 'buco' di 2 milioni di euro

Il curatore fallimentare Claudio Del Prete ha depositato in tribunale e in procura la relazione sulle cause del fallimento e sulle eventuali responsabilità dei vari soggetti coinvolti


giovedì, 21 novembre 2019, 20:31

Fezzanese, una salvezza da conquistare attraverso il bel gioco

Al termine di una settimana funestata dalla scomparsa della piccola Victoria, figlia di Michel Cruciani, peraltro tornato ad allenarsi con i suoi compagni, la Lucchese scenderà in campo domenica alle 14:30 sul manto erboso del Porta Elisa contro la Fezzanese, uno delle principali sorprese di questo girone di andata


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 novembre 2019, 18:42

Insulti razzisti, ecco la versione dei rossoneri in campo

Raggiunto telefonicamente da La Gazzetta di Lucca, il tecnico della Lucchese Vito Graziani fornisce la versione arrivata dal manto erboso, direttamente dalla voce dei suoi giocatori e da quelli dei neroverdi


mercoledì, 20 novembre 2019, 18:08

Squalifica per motivi razziali, Lucchese prende le distanze

In seguito alla squalifica per 10 giornate inflitta per motivi razziali a un proprio tesserato della formazione Juniores, la Lucchese prende in modo netto e totale le distanze dall'accaduto


mercoledì, 20 novembre 2019, 14:42

Lucchese-Fezzanese: info su prevendita

La prevendita dei biglietti per la partita Lucchese-Fezzanese in programma domenica 24 novembre alle ore 14,30 verrà effettuata ai botteghini del Porta Elisa lato tribuna coperta venerdì dalle 16 alle 19 e sabato dalle 10 alle 12


lunedì, 18 novembre 2019, 19:17

Lutto in casa rossonera, è morta la figlia di Michel Cruciani

A soli 5 anni e mezzo è morta Victoria, la figlia del giocatore Michel Cruciani. La piccola era nata prematura ed era andata incontro a diversi problemi di salute