Anno 7°

giovedì, 16 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucchese, l’analisi di Monaco post Savona: “Adesso serve continuità”

martedì, 15 ottobre 2019, 15:54

di Michele Masotti

Francesco Monaco ha vissuto una domenica 13 ottobre che difficilmente si scorderà. Dopo la vittoria sul Savona, 1-0 griffato dal penalty di Cruciani, il tecnico della Pantera è partito alla volta di Ascoli per partecipare al matrimonio del figlio Fabio di 31 anni.

Mai come in quella circostanza i 371 km che separano il centro marchigiano dalla città dell’arborato cerchio devono essere cosi leggeri per l’ex capitano della grande Lucchese del presidente Egiziano Maestrelli. Il successo sui liguri, costato il posto a Siciliano che si è dimesso, ha lasciato aspetti positivi, vedi una ritrovata compattezza, ma anche qualche cosa da migliorare come una produzione offensiva di certo non esaltante.

“La vittoria di domenica è stata la medicina migliore poiché eravamo consci dell’importanza della posta in palio.” – inizia così la sua analisi Monaco- “Sono tre punti che fanno bene al gruppo, staff tecnico, dirigenti e tifosi. Voglio sottolineare l’atteggiamento dei ragazzi che hanno voluto fortemente questo risultato. L’esplosione di gioia sul rigore di Cruciani testimonia come questa formazione sia attaccata ai colori rossoneri e l’abbraccio a fine partita con il sottoscritto la dicono lunga sulla comunione di intenti che abbiamo. Dobbiamo cercare di evitare di restare in inferiorità numerica: in due casi non l’abbiamo pagata mentre a Casale Monferrato sì. Avevamo preparato la gara in una certa maniera. Se devo muovere un’obiezione tattica alla squadra riguarda un baricentro tenuto troppo basso in certi frangeti. Siamo stati compatti come squadra ma la vittoria non è dipesa dal modulo.” Il 3-5-2, Monaco dixit, potrebbe non essere riconfermato nell’inedita trasferta di Genova contro il Ligorna, compagine al suo quarto campionato di fila in D e che annovera tra le sua fila gli ex rossoneri Pondaco e Chiarabini.

“Devo ancora valutare se domenica manterrò questo assetto tattico: sarà una scelta legata alle caratteristiche dei rivali.” – afferma il tecnico della Lucchese- “Potrò contare sul rientrante Panati e sui vari Lici e Bartolomei che stanno salendo di condizione. Pedine che potrebbero permettermi di schierare nei ruoli a loro più congeniali Nannelli e Vignali. A un tecnico fa sempre piacere vedere due elementi che, impiegati in ruoli non propriamente loro, si dannano l’anima per fornire un apporto importante alla squadra. Chi è subentrato, fatta eccezione per l’espulsione di Lucarelli, è entrato in campo con l’atteggiamento giusto. Ho chiesto al ds Deoma se sarà possibile fare un paio di allenamenti in settimana su di un campo sintetico per farci trovare pronto al campo ligure (il cui nuovo manto artificiale verrà inaugurato domani nda). Dobbiamo continuare a fare prestazioni importanti con annessi i risultati. La situazione senza successi si stava facendo pesante.”

Tra i protagonisti della vittoria rossonera c’è anche il camerunense Bitep, protagonista nell’azione del rigore decisivo. “Jonathan è migliorato molto tatticamente: oltre sulla forza fisica può contare su una discreta velocità, come fatto vedere un paio di volta a Casale.” – ha concluso Monaco che poi fa il punto sulla situazione dell’infermeria- “Nolè e Remorini oggi riprenderanno a correre ma sarà complicato vederli a Genova. Per Meucci i tempi di recupero, invece, sono più lunghi. A Coletta ho fatto i complimenti perché non era facile per lui presentarsi in un ambiente nuovo. Ritengo che il portiere romano abbia dato sicurezza al reparto.”

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

il casone

auditerigi

toscano

Directo Responsive Web

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


giovedì, 2 luglio 2020, 22:15

Lucchese, presentati gli allenatori del settore giovanile: cinque squadre ai nastri di partenza

Cinque squadre al via, la new entry rispetto alle impressioni della vigilia sono i Giovanissimi B regionali, staff tecnici preparati e tanto entusiasmo per ricostruire un settore giovanile che, per tutti gli anni 90’ e i primi 2000’, è stato uno dei fiori all’occhiello del club


mercoledì, 1 luglio 2020, 19:22

Lucchese, Giacomo Nincheri guiderà i Giovanissimi Nazionali

Ad Eupremio Carruezzo sulla panchina della Berretti e Nazareno Tarantino, futuro allenatore degli esordienti rossoneri, possiamo anticipare che guiderà i Giovanissimi Nazionali (anno 2006) Giacomo Nincheri, ex terzino di Castelnuovo, Livorno, Carrarese, Prato, Spezia e Varese


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 25 giugno 2020, 14:13

La Lucchese riparte dalla C con i pilastri Benassi, Coletta e Cruciani

Mattinata di ufficializzazioni nella sala stampa del Porta Elisa, con il direttore sportivo Daniele Deoma che ha annunciato la permanenza in rossonera, anche tra i professionisti, del capitano Maikol Benassi, del regista Michel Cruciani e della “saracinesca” Jacopo Coletta


lunedì, 22 giugno 2020, 14:35

Una Lucchese che non molla mai, parola di Daniele Deoma

Parla il direttore sportivo Deoma: “Con umiltà, lavoro e trasparenza si raggiungono grandi traguardi”


venerdì, 19 giugno 2020, 12:39

Doppia festa per i colori rossoneri

Duplice festa al Nicola's Pub di San Concordio organizzata dai sostenitori della Lucchese che frequentano il locale capitanati da Giuliano Centoni e alla Fattoria Il Poggio


mercoledì, 17 giugno 2020, 14:14

Lucchese, consegnata pergamena celebrativa per promozione in C

La consegna delle pergamene e un po' di chiacchiere: si è svolto così l'incontro in Provincia tra il presidente Luca Menesini, i vertici della Lucchese e i giocatori della squadra recentemente promossa in serie C