Anno 7°

giovedì, 27 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucchese, termina senza vincitori né vinti lo spigoloso derby con il Real Forte

domenica, 19 gennaio 2020, 14:41

di michele masotti

1-1 

Real Forte Querceta (4-3-1-2): De Carlo, Bertoni, Tognarelli, Baldassarri (62’Amico) e Angelotti; Maggioni (78’Maccabruni), Biagini (75’Musacci) e Lazzarini; Doveri (84’Chicchiarelli); Falchini (84’Fantin) e Di Paola A disposizione: Balestri, Del Dotto, Maffini e Pini Allenatore: Christian Amoroso

Lucchese (4-2-3-1): Coletta, Bartolomei, Papini, Benassi e Soldati; Meucci (45’Nolè) e Cruciani; Remorini (71’Bitep), Vignali e Nannelli; Iadaresta A disposizione: Luglio, Pardini, Lici, Fazzi, Panati, Tarantino e Gueye Allenatore: Francesco Monaco

Arbitro: Cutrufo di Catania (Assistenti Fiore di Genova e De Santis di Avezzano)

Marcatori: 16’ Di Paola e 37’ Remorini

Note: ammoniti Falchini, Remorini, Bitep, Fantini, Benassi e Tognarelli. Calci d’angolo 4-3. Recupero 4’ e 4’

Il terzo derby stagionale tra Real Forte Querceta e Lucchese termina in parità, con i versiliesi che allungano a quota otto match la loro striscia di imbattibilità mentre capitan Benassi e compagni tornano a muovere la graduatoria. Delle battistrada soltanto Prato e Casale hanno sfruttato a pieno il turno casalingo mentre la Caronesse è inaspettatamente caduta sul terreno di gioco di un Savona sul cui proseguimento in questo torneo sono sorti pesanti punti di domanda. Risultato giusto per quello che si è potuto vedere nel match arbitrato dal direttore di gara Cutrufo di Catania.

Il piatto forte della terza giornata di ritorno viene servito al “Necchi Balloni” di Forte dove il Real, quinta della classe, ospita una Lucchese pronta a rimettersi in cammino dopo il passo falso casalingo di settimana scorsa subito per mano del Borgosesia. Senza Gallon e Ligorio, Monaco recupera in extremis al centro della difesa capitan Benassi mentre Lici, l’altro punto interrogativo della vigilia, si accomoda in panchina. Chance dal primo minuto, invece, per Edoardo Soldati, tesserato giovedì scorso dopo la fugace esperienza di Picerno. Il classe 2000 viene preferito a Filippo. Per il resto, il rientrante Andrea Vignali si schiera come trequartista centrale nel consueto 4-2-3-1 di marca Pantera.

Anche il Real Forte Querceta, reduce da sette risultati utili di fila, deve fare a meno di due pesanti assenze nel reparti difensivo come quella di Giovannelli, infortunato, e dell’ex Nicola Guidi, appiedato per un turno dal giudice sportivo. Amoroso conferma il tridente della meraviglie con l’ex Ponsacco pronto ad innescare le due prime punte Falchini e Di Paola. Ritmi alti sin dal calcio d’inizio con una Lucchese abile ad aggredire con i tempi giusti i portatori di palla versiliesi. Al 4’ Iadaresta cerca l’eurogol della domenica con una rovesciata che non inquadra lo specchio della porta. Per questioni di centimetri non spedisce in rete il delizioso traversone dalla destra di Nannelli. Quando attacca il Real Forte Querceta sfiora subito il vantaggio. Corre il 12’ quando sull’asse Di Paola-Falchini, un super Coletta nega la rete al centravanti ex Alessandria.

Tre minuti più tardi Soldati intercetta con il braccio il traversone di Lazzarini; rigore ineccepibile che Di Paola trasforma il tentativo sebbene Coletta avesse intuito la traiettoria. Il nervosismo della Pantera, in un match dagli alti contenuti agonistici, è fotografato da un duro intervento di Iadaresta sul giovane De Carlo. Real Forte che si fa preferire ai rossoneri sul piano della grinta e del temperamento. Sul finire della prima frazione i ragazzi di Francesco Monaco impatta sulla parità approfittando di una disattenzione generale dei locali. Puntuale sponda aerea sul secondo palo di capitan Benassi che Remorini mette alle spalle di De Carlo, suo compagno di squadra ai tempi del Ponsacco. Nel corso dei quattro minuti recupero una forte contusione alla schiena costringe, uno dei tanti ex della giornata, Meucci ad abbandonare il campo: dentro al suo posto Matteo Nolè.

Ritmi frenetici che non calano neppure in avvio di ripresa con il Real Forte Querceta vicinissimo al nuovo vantaggio con un bel contropiede condotto da Doveri e rifinito dal tiro di Falchini. Splendida, come di consueto, la pronta risposta del numero uno romano. Fortunata la Pantera al 64’ quando Cruciani per poco non esegue la più classica delle autoreti. Monaco vuole più forza fisica nel proprio reparto offensivo bissando, quindi, la sostituzione compiuta contro il Borgosesia. Out Remorini, dentro Bitep. La vivacità della contesa scema con il passare dei minuti; prudenti i cambi di mister Amoroso che toglie tutti gli elementi di comprovata esperienza, fatta eccezione per Di Paola, inserendo forze fresche. Generosamente la Lucchese ricorre a dei lanci, divenuti però facile prede degli stopper locali.

Termina così in parità un derby combattuto disputato ad alti ritmi nei primi 45’ salvo poi calare di tono nella ripresa, frazione di tempo nella quale i rossoneri hanno faticato maledettamente a costruire una buona palla. Il Prato, autore di un pokerissimo sul malcapitato Verbania, sale +3 sui rossoneri, un distacco chiaramente ancora colmabile nelle restanti 14 partite.

 

Foto Giacomo Mozzi


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


tuscania


il casone


auditerigi


toscano


Directo Responsive Web


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


lunedì, 24 febbraio 2020, 18:44

Il Coronavirus fa rinviare Fossano-Lucchese

Il prossimo week-end vedrà dimezzata la giornata del girone A della serie D poiché sono state sospese, causa coronavirus, le attività sportive in Lombardia, Piemonte e Liguria. Per questo motivo non si giocheranno sette delle nove gare in programma nel 26° turno. Tra queste spiccano le gare esterne di Lucchese...


domenica, 23 febbraio 2020, 18:20

Lucchese capolista, la gioia di Deoma: “Orgoglioso di rappresentare una società come questa”

Mancano nove tappe alla conclusione di questo girone A all’insegna dell’equilibrio e la Lucchese, dopo una serie di sorpassi e controsorpassi con il Prato, si appresta ad approcciare al comando con tanto entusiasmo l’inizio di questa ultima e decisiva salita dalle ripide pendenze


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 23 febbraio 2020, 14:39

Lucchese, tre punti d’oro per mantenere la vetta: Iadaresta match winner

La solita Pantera dai due volti, non esaltante nei primi quarantacinque minuti ma trascinante per grinta, carattere e foga agonistica nonostante l’inferiorità numerica, supera di misura un arcigno Ligorna mantenendo così il primato. Photogallery


sabato, 22 febbraio 2020, 13:13

Lucchese, Monaco ritrova Ligorio per la sfida contro il Ligorna

A dieci giornate dal termine il calendario propone alla Lucchese il più classico dei testacoda: al Porta Elisa arriverà domani, calcio d’inizio nuovamente alle 14:30, il Ligorna, ultima della classe ma ancora attaccato alla zona play-out


domenica, 16 febbraio 2020, 15:07

Lucchese, il colpo a Savona vale nuovamente la testa della classifica

La Lucchese, costretta a giocare in dieci uomini per tutta la ripresa, supera a pieni voti l’esame Savona con un gol per tempo tornando, da sola, al comando del torneo


sabato, 15 febbraio 2020, 13:27

Lucchese, Monaco mette in guardia i suoi dal Savona: “Vietato aspettarci una squadra in disarmo”

Solite affrontarsi in C, come accaduto quattro anni fa nell’ultimo precedente, Savona e Lucchese tornano ad affrontarsi in terra ligure con due stati d’animo contrapposti