Anno 7°

martedì, 31 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucchese capolista, la gioia di Deoma: “Orgoglioso di rappresentare una società come questa”

domenica, 23 febbraio 2020, 18:20

di michele masotti

Mancano nove tappe alla conclusione di questo girone A all’insegna dell’equilibrio e la Lucchese, dopo una serie di sorpassi e controsorpassi con il Prato, si appresta ad approcciare al comando con tanto entusiasmo l’inizio di questa ultima e decisiva salita dalle ripide pendenze. Un successo prezioso quello colto da rossoneri dinnanzi ad un avversario tosto e affamato di punti come il Ligorna. Francesco Monaco è conscio del passo in avanti compiuto dai suoi ragazzi, anche oggi costretti a giocare gran parte della sfida in inferiorità numerica per la seconda domenica consecutiva.

“Successo sofferto ma al tempo stesso molto pesante.” – è il parere del tecnico rossonero- “Ancora una volta è venuto fuori il carattere di questo gruppo. Oggi ho avuto risposte importanti anche dai subentrati come Panati e Bitep; sono molto felice per il gol segnato da Iadaresta, artefice di una lavoro prezioso in fase di non possesso. Ligorio, come è normale che sia, deve ritrovare i ritmi partita dato che era al rientro dopo tre mesi. Certamente, in vista della partita di Fossano, dovrà valutare alcune alternative per quanto riguarda il nostro reparto arretrato.”

Monaco riconosce le difficoltà avute dai suoi ragazzi nei primi 45’ di gioco. “Abbiamo avuto dei problemi poiché non siamo riusciti a fraseggiare bene; in questo fondamentale i ragazzi hanno dei margini di miglioramento.” – è l’analisi del tecnico pugliese- “Il cambio di Iadaresta è stato dettato da esigenze di natura tattica. La mia valutazione del rosso a Papini? Non era assolutamente chiara occasione da gol. Non è nel mio stile cercare alibi però certe occasioni ti possono penalizzare.”

Il ds Deoma ha parole di elogio per il cammino svolto dalla sua squadra costruita, bene ricordarlo, in netto ritardo rispetto alle rivali. “Questa Pantera sta dando più di quello che ha nelle proprie corde.” – ha dichiarato Deoma- “I ragazzi vanno sostenuti e aiutati, come comprendo se tanta gente ancora non torna allo stadio. Del resto in questi 11 anni è successo, purtroppo, di tutto nella nostra città. Sono estremamente orgoglioso di rappresentare questi ragazzi. Le partite più difficili sono come quella di oggi, non gli scontri diretti per il vertice che si preparano da soli.”

Per Deoma il fattore trainante di questa Lucchese non è il singolo, bensì la forza del collettivo. “ La forza del nostro gruppo ci sta consentendo di occupare questa posizione.” – ha chiosato il direttore sportivo- “ Sono convinto che tali valori emergeranno nelle situazioni più complesse.”

Il giro di interviste si conclude con l’analisi dell’allenatore-giocatore del Ligorna Gallotti. “Merito alla Lucchese che dimostra di ambire alla promozione, ma penso che noi oggi abbiamo interpretato nella corretta maniera il match.” – è il parere dell’esperto difensore- “Qualche episodio ci ha penalizzato, vedi il contatto nel finale subito da Vallerga. Crediamo ancora nella salvezza: restano nove finali da disputare, a cominciare da quella di domenica prossima contro il GhiviBorgo.”


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

il casone

auditerigi

toscano

Directo Responsive Web

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


domenica, 29 marzo 2020, 15:51

Lucchese, i possibili scenari sul futuro del campionato

Da più di un mese la Lucchese non scende in campo a causa dell’emergenza Covid-19. Stante l’attuale situazione, appare quanto mai improbabile ipotizzare una ripresa delle attività sportive nel mese di maggio come riconosciuto dal ministro dello sport Vincenzo Spadafora


giovedì, 26 marzo 2020, 16:10

Il romanzo degli allenatori rossoneri: quando il “fornaretto” Amadei non riuscì ad evitare la retrocessione

Se si pensa agli allenatori che hanno scritto pagine memorabili delle ultracentenaria storia della Lucchese i primi nomi che vengono in mente, solo per citarne alcuni, sono quelli di Erbstein, Melani, Orrico, Favarin, Pagliuca e tutti quelli che hanno conquistato una promozione o prestigiose salvezze nel gotha del calcio italiano


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 24 marzo 2020, 19:21

Lucchese, parla il dg Mario Santoro: “Abbiamo ricreato amore verso i colori rossoneri”

Con il campionato di Serie D costretto ad una pausa forzata a tempo indeterminato per fronteggiare l’emergenza Covid-19, come del resto tutto lo sport mondiale vedi lo slittamento delle Olimpiadi di Tokyo al 2021, questo mese di marzo può essere utilizzato per fornire un bilancio della stagione rossonera


lunedì, 16 marzo 2020, 13:55

Il cuore immenso della Curva Ovest: superati i 13.000 euro di raccolta per il San Luca

Per fronteggiare l’emergenza globale chiamata Coronavirus, la Curva Ovest ha deciso di lanciare una raccolta fondi a favore del reparto di Terapia intensiva dell’ospedale San Luca. In pochi giorni il risultato è stato strabiliante


lunedì, 9 marzo 2020, 17:13

Lucchese, prolungato lo stop alla D fino al 3 aprile

La Lega nazionale dilettanti, dimostrando un maggiore buonsenso rispetto alla Lega di Serie A, ha allungato sino al 3 aprile lo stop a tutti i campionati nazionali


venerdì, 6 marzo 2020, 19:48

Coronavirus, la Lucchese si è sottoposta a tutti i controlli

Il responsabile sanitario dottor Adolfo Tambellini (nella foto) ha sottoposto tutti i tesserati - giocatori, tecnici, dirigenti e collaboratori - ad approfonditi e meticolosi controlli medici. I controlli, che hanno dato esito negativo, verranno ripetuti nei prossimi giorni