Anno XI

mercoledì, 3 marzo 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Il ritorno a Lucca di Antonio Obbedio: “Domani mi aspetto una bella partita”

venerdì, 15 gennaio 2021, 17:36

di michele masotti

Lucchese-Renate di domani pomeriggio, calcio d’inizio alle 15, sarà una partita speciale per il direttore sportivo dei lombardi Antonio Obbedio. Nella città dell’arborato cerchio Obbedio, che anche quest’anno si sta confermando come uno dei migliori ds di tutta la Serie C, ha vissuto momenti importanti: in tre stagioni, dal 2016-2017 al 2018-2019, con lui a dirigere il mercato la Pantera ha conquistato, sul campo, ottimi traguardi, come i quarti di finale play-off contro il Parma poi promosso, la tranquilla salvezza l’annata seguente e la pazzesca permanenza in C, poi vanificata dai disastri societari anticamera del terzo fallimento, nella notte di Bisceglie nonostante il -25 di penalizzazione. Domani, inoltre, per rendere ancora più affascinate questa sfida, ritroverà da rivale sulla panchina rossonera l’amico Giovanni Lopez.

Direttore, che partita si aspetta domani al Porta Elisa?

Credo che sarà una bella partita, aperta e senza molti tatticismi come sono soliti fare i due allenatori Lopez e Diana che giocano sempre per vincere. La posta in palio domani sarà di quello pesanti poiché sia la Lucchese che il Renate stanno rincorrendo esigenze di classifica importanti.

Per due anni ha lavorato qui a Lucca con profitto con Giovanni Lopez. Qual è il suo rapporto con il tecnico romano?

Con il mister, a cui mi lega una bella amicizia, ho un bellissimo rapporto sviluppato e cementato in quelle due stagioni dove abbiamo ottenuto degli ottimi risultati. Al di là delle sue grandi qualità da allenatore, di Lopez mi preme evidenziare lo spessore umano che ho avuto la fortuna di scoprire. Non è un tecnico pretenzioso che si impunta quando non arrivano determinati calciatori, lavora sempre senza problemi con il parco giocatori a sua disposizione. Il tutto senza mai tralasciare il suo importante trascorso come calciatore. Ritengo Giovanni Lopez un vero e proprio fuoriclasse della panchina; basti vedere come a rivitalizzato la Lucchese. Lui e Aimo Diana sono, a mio avviso, molto simili come tipologia di allenatore. Fatta eccezione per la differenza decennale di età che intercorre tra i due (Lopez è un classe 1967 e Diana un classe 1978, il minimo comune denominatore di entrambi sono le idee ottime di calcio, al di là dei moduli tattici, e la grande cura di aggiornarsi per conoscere ancora di più questo lavoro. Sia Lopez che Diana vivono di calcio con la giusta umiltà abbinata ad una mentalità vincente.

Come giudica la stagione della Lucchese?

Ritengo che l’annata della Pantera debba essere divisa in due parti, una pre Lopez e l’altra dal momento in cui è tornato sulla panchina rossonera il trainer romano. L’avvio di campionato non è stato, per vari motivi, adeguato alla categoria. Con l’arrivo di Lopez e alcuni preziosi rinforzi i rossoneri hanno cambiato marcia. Numeri alla mano, tolti le prime cinque della classifica, negli ultimi due mesi la Lucchese sta viaggiando ad una media di 1,5 punti a partita, un ritmo che varrebbe la zona play-off. Credo che la Pantera abbia tutti i mezzi sotto la guida di Lopez di ottenere la salvezza.

Se potesse scegliere, quale giocatore toglierebbe alla Lucchese?

Sicuramente Giovanni Nannnelli, un classe 2000 veramente molto interessante che si sta confermando all’altezza di un campionato come quello di Serie C dopo le ottime qualità fatte vedere in D dodici mesi fa.

In parte l’ossatura del Renate è rimasta la medesima dello scorso campionato ma anche lei ci ha messo del suo con diversi acquisti rivelatesi vincenti

In estate assieme a Diana e al direttore generale Massimo Crippa abbiamo deciso di confermare 12 giocatori e di inserirne altrettanti di nuovi. Oltre a proseguire nella politica di valorizzazione di giovani provenienti da settori giovanili importanti, quest’anno abbiamo deciso di investire su prospetti di nostra proprietà come i difensori Marafini, Merletti ed Esposito. Inoltre sono arrivati elementi che stanno fornendo un ottimo contributo alla causa come Maistrello, Silva, Giovinco, Marano ed il portiere Gemello che seguivo da diverse tempo e si sta confermando come uno dei migliori portieri del campionato.

Quali sono i segreti di questo Renate, espressione di un paese di 4.000 abitanti, che vola in testa alla classifica?

Alla base di questo grande campionato, che segue le precedenti positive annate, c’è innanzitutto il nostro presidente Luigi Spreafico che non interferisce mai nelle questioni tecniche di competenze del sottoscritto, del dg Crippa e di mister Diana. Anche nei momenti difficili, come l’eliminazione ai play-off dello scorso anno oppure dopo la sconfitta in casa per mano del Como, il presidente è sempre stato vicino alla squadra. Importantissima è anche la figura di Massimo Crippa, calciatore che ha scritto pagine importanti del calcio italiano con le maglie di Torino, Parma e Napoli. Oltre ad essere una persona competente, il nostro dg ha grande umiltà d’animo lasciando lavorare in tranquillità il sottoscritto. Sono orgoglioso di aver instaurato con lui un ottimo rapporto.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

il casone

auditerigi

toscano

Directo Responsive Web

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


mercoledì, 3 marzo 2021, 14:52

Un’incerottata Lucchese coglie il punto della speranza in casa dell’Albinoleffe

Al “Città di Gorgonzola”, casa dell’Albinoleffe, la Lucchese coglie uno 0-0, il secondo di questo girone di ritorno, frutto di una prova attenta in fase difensiva della Pantera mai pericolosa, e questa è il lato negativo del pomeriggio, dalle parti di Savini


martedì, 2 marzo 2021, 15:57

Vigilia di Albinoleffe-Lucchese, mister Lopez avverte i suoi: “Non possiamo permetterci distrazioni”

Con le spalle al muro, vero che manca sempre undici partite al termine della stagione ma la classifica della Pantera piange inesorabilmente, la Lucchese si appresta a disputare il terzultimo turno a Gorgonzola, sede dei match interni del club bergamasco, per la sfida all’Albinoleffe, compagine che occupa l’ottavo posto con...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 1 marzo 2021, 17:41

Lucchese, rescisso il contratto di Tanasii Kosovan

La società Lucchese 1905 comunica ufficialmente la rescissione del contratto di Tanasii Kosovan, centrocampista classe ’95, che per impellenti motivi familiari ha volontariamente rassegnato le proprie dimissioni in data odierna


sabato, 27 febbraio 2021, 20:49

Lucchese-Olbia, il post-partita. Lopez: “C’è da salvare la reazione del secondo tempo”

Il decimo pareggio stagionale permette alla Lucchese di schivare un passo falso interno che avrebbe compromesso i progetti di risalita verso un piazzamento nella griglia play-out


sabato, 27 febbraio 2021, 16:39

Panati evita una sconfitta pesante alla Lucchese: al Porta Elisa finisce in parità

Lucchese e Olbia si confermano come squadre da segno X, i 13 pareggi conquistati dai sardi rappresentano il primato di questo girone A mentre la Pantera sale così a quota 10 in questa speciale graduatoria


venerdì, 26 febbraio 2021, 18:28

Lucchese, contro l’Olbia serve solo una vittoria. Lopez: “Domani inizia un ciclo di sei partite vitali”

Parlare di ultima spiaggia quando mancano ancora dodici giornate al termine della stagione regolare potrebbe sembrare esagerato, ma di certo Lucchese-Olbia, calcio d’inizio domani alle 16:30, rappresenta un crocevia di straordinaria importanza per la Pantera