Anno XI

mercoledì, 27 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Il girone di ritorno della Lucchese si apre con il sorriso: Bianchi e Petrovic stendono la Pergolettese

domenica, 24 gennaio 2021, 15:57

di michele masotti

0-2 

Pergolettese (4-3-3): Ghidotti, Candela (89’Bortoluz), Ceccarelli, Ferrara e Villa; Duca, Panatti (40’Piccardo) e Ferrari (69’Longo); Varas, Scardina e Morello A disposizione: Soncin, Bakayoko, Figoli, Lucenti, Tosi, Lamberti e Longo Allenatore: Luciano De Paola

Lucchese (3-5-2): Biggeri, Solcia, Dumancic e Papini; Panati (70’Panariello), Nannelli, Caccetta, Sbrissa (46’Zennaro) e Adamoli; Marcheggiani (46’Bianchi) e Petrovic A disposizione: Pozzer, Cruciani, Kosovan, Signori, Forciniti, Scalzi, De Vito e Galardi Allenatore: Giovanni Lopez

Arbitro: Dario Madonia di Palermo (Assistenti Renzullo di Torre del Greco e Torraca di La Spezia)

Marcatori: 65’ Bianchi e 93’ Petrovic

Note: ammoniti Villa, Caccetta, Papini, Biggeri e Ferrari. Calci d’angolo 8-2. Recupero 1’e 3’.

Colpo esterno di vitale importanza da parte della Lucchese che, grazie ad una sontuosa seconda metà di ripresa e dopo che Biggeri aveva compiuto due prodigiose parate, supera la Pergolettese. Bianchi e Petrovic, al secondo centro in tre partite, firmano il terzo successo stagionale dei rossoneri che, sebbene rimangano ancora all’ultimo post, guadagnano diversi punti sulle dirette concorrenti Piacenza, Giana Erminio, Novara, Pistoiese e ai rivali odierni. Gara di sacrificio, abnegazione e lucidità della Pantera, magari meno bella di quella ammirata contro Renate e Carrarese, ma terribilmente efficace e solida nel reparto arretrato. Ottime le prestazioni del sopracitato Bianchi, il cui ingresso ha spaccato la partita, di Biggeri che si è confermato un portiere affidabile per la Serie C e dell’intero terzetto difensivo. Adesso per completare l’opera ci vorrebbe la più classica delle ciliegine sulla torta, ossia l’arrivo del mediano Bensaja, fortemente voluto da Lopez. Il direttore sportivo Deoma sta lavorando duramente per accontentare la precisa richiesta del tecnico romano, grande direttore d’orchestra di un’indomita Pantera. I locali, dal canto loro, confermano di non avere mezze misure sul campo amico: quella odierna è stata la settima sconfitta a fronte dei quattro successi con nessun pareggio.

Superare a domicilio la Pergolettese per non perdere terreno dal Livorno, vittorioso ieri al “Picchi” contro l’Albinoleffe, e accorciare il ritardo dalle altre pericolanti. Con questi obiettivi la Lucchese sale al “Voltini” di Crema dinnanzi ad una formazione che veleggia a centro classifica ma che deve fare a meno di diversi titolari, tra cui il giovane scuola Brescia Andreoli. Senza Bitep, Benassi e Coletta, Giovanni Lopez sceglie Caccetta (non era titolare dal blitz di Pontedera dello scorso 2 dicembre) per sostituire lo squalificato con Papini, capitano di giornata, schierato nuovamente nella difesa a tre assieme a Solcia, perno centrale, e Dumancic. Sulle corsie laterali spazio ad Adamoli e Panati così come viene confermato il tandem offensivo Marcheggiani-Petrovic. Panchina per gli ultimi tre arrivati in casa rossonera Pozzer, Zennaro e Galardi. Tra le fila dei locali, invece, De Paola mantiene il consueto 4-3-3 nel quale le uniche due novità sono rappresentate dall’inserimento di Ferrari a centrocampo e di Scardina come prima punta in luogo di Bortoluz.

I primi dieci minuti della contesa si sviluppano all’insegna di una fase di studio con un leggero predominio nel possesso palla della Pergolettese. La prima emozione del pomeriggio lombardo si materializza al 12’ quando Ghidotti neutralizza un velenoso diagonale scagliato dal suo ex compagno ai tempi della Primavera della Fiorentina Nannelli. Quando la Pantera riesce a verticalizzare verso le sue due punte, abili a trovarsi con una certa facilità, l’apprensione nella difesa locale sale. Dalla parte opposta la vivacità degli esterni d’attacco Varas e Morello, quest’ultimo spesso accompagnato da capitan Villa, costringe i dirimpettai rossoneri Panati e Adamoli a restare particolarmente bloccati. Brivido per la squadra di Lopez al 32’ quando un’uscita a vuoto di Biggeri sul cross dalla destra del solito Morello non viene sfruttato a dovere da Scardina che di testa centra il palo a porta sguarnita.

Prima dell’intervallo tegola per i gialloblù locali che perdono per un problema muscolare il metronomo Panatti. Al suo posto De Paola inserisce Piccardo con Varas retrocesso sulla linea dei centrocampisti. Squadre al riposo sul punteggio di partenza al termine di una frazione inaugurale tutto altro che indimenticabile. Non soddisfatto della prova dei suoi, Lopez effettua nell’intervallo un doppio cambio. Fuori Sbrissa, ex di turno assieme a Panariello, e Marcheggiani, dentro il rientrante Bianchi e Zennaro, al debutto in maglia rossonera. Ad uscire dai blocchi, però, è decisamente la Pergolettese che già al 47’ va vicinissima al vantaggio con un colpo di testa di Duca fuori di un soffio. Cinque minuti più tardi inizia lo show di Matteo Biggeri che con un miracolo toglie dalla porta la deviazione volante di Ferrari.

Al minuto numero sessanta il portiere garfagnino concede il bis deviando a lato il rasoterra angolato di Morello. Con grande cinismo, dote indispensabile, la Pantera alla prima palla buona colpisce. Corre il 65’ quando Flavio Bianchi aggancia un pallone al limite dell’area e lascia partire una gran destro che incenerisce Ghidotti. Diventano sei i centri in campionato del classe 2000. Saggiamente Lopez si copre inserendo Panariello al posto di Panati, con Papini alzato come esterno di destra nel centrocampo a cinque mentre De Paola si gioca il tutto per tutto inserendo Longo, una punta, in luogo del positivo Ferrari. La Pantera sfiora il raddoppio al 72’ con il proprio capitano, impreciso da buona posizione sugli sviluppi di una mischia.

In contropiede Zennaro, ancora in ritardo di condizione ma che ha fatto intravedere le sue qualità tecniche di buon palleggiatore, chiama alla parata Ghidotti. La rete del definitivo 0-2 arriva nell’ultimo dei tre minuti di recupero. Bianchi scippa la sfera a Ferrara, ultimo uomo dei suoi, involandosi verso la porta locale per poi servire l’accorrente Petrovic, glaciale nel superare Ghidotti.

Foto Gazzetta Lucchese


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

il casone

auditerigi

toscano

Directo Responsive Web

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


lunedì, 25 ottobre 2021, 17:49

Lucchese, nuovo colpo per la mediana: preso l’ex Lazio Minala

Dopo aver conquistato sette punti in tre partite che hanno migliorato la propria posizione, adesso i rossoneri sono a +4 sulla zona playout, la Lucchese ha completato un nuovo acquisto


sabato, 23 ottobre 2021, 17:36

Lucchese ci ha preso gusto: Shaka Mawuli stende la Viterbese

Settimana da incorniciare per la Lucchese che supera di misura, match winner il solito immenso Shaka Mawuli, la Viterbese al termine di una bella “battaglia”. Foto Alcide


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 22 ottobre 2021, 13:12

Lucchese, Pagliuca: “Viterbese ostica ma noi dobbiamo dare continuità”

La terza e ultima partita di questa densa settimana per la Lucchese prevede il match interno, calcio d’inizio domani alle 17.30, contro una Viterbese ultima in classifica ma ringalluzzita nel morale dopo il 2-0 inflitto al Siena


giovedì, 21 ottobre 2021, 17:03

Lucchese attenta ad una Viterbese in forte ripresa

Il trittico di impegni settimanali, che sino a qui hanno fruttato quattro punti alla Pantera, si concluderà sabato quando al Porta Elisa, calcio d’inizio alle 17:30, salirà la Viterbese


martedì, 19 ottobre 2021, 21:53

La Lucchese torna da Fermo con un pareggio: rossoneri più volte vicini al gol

La Lucchese dà continuità al blitz di Pontedera pareggiando a reti inviolate in casa della pericolante Fermana. I rossoneri, che mantengono una lunghezza di vantaggio sulla zona playout, hanno sempre controllato la partita


lunedì, 18 ottobre 2021, 18:27

Fermana, si tenta la cura Riolfo per risollevare i canarini

Sulle ali dell’entusiasmo della convincente vittoria di Pontedera, per la Lucchese è già di tempo di vigilia del secondo turno infrasettimanale della stagione