Anno XI

mercoledì, 21 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Un’ingenua Lucchese si fa superare dalla Pro Sesto: brusco stop in chiave salvezza

domenica, 14 marzo 2021, 15:15

di michele masotti

0-1

Lucchese (3-5-2): Biggeri, Panariello (61’Scalzi), Dalla Bernardina e Benassi; Adamoli, Nannelli, Zennaro, Meucci e Nannelli; Bianchi e Petrovic A disposizione: Pozzer, Lo Curto, Cruciani, Lionetti, Cellamare, Solcia, Bartolomei, Forciniti, Maestrelli, De Vito e Pellegrini Allenatore: Giovanni Lopez

Pro Sesto (4-3-3): Livieri, Maldini, Caverzasi, Bosco e Franco; Sala (43’Gualdi), Palesi (89’Ngissah) e Gattoni; D’Amico (70’Maffei), Bocic (70’Cominetti) e Marchesi A disposizione: Del Frate, Di Munno, Cominetti, Ntube, Mutton, Parrinello, Giubilato e Ruggiero Allenatore: Francesco Parravicini

Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta(Assistenti Pragliola di Terni e Salvatore Emilio Buonocore)

Marcatore: 60’ Bocic su rigore

Note: Calci d’angolo 4-5. Ammoniti Zennaro e D’Amico. Recupero 1’ e 4’.

Niente da fare. Quando la Lucchese deve salire sul vagone giusto per svoltare definitivamente il proprio campionato i rossoneri bucano il match. Al Porta Elisa una non trascendentale Pro Sesto, in emergenza causa Covid-19, passa per 1-0 capitalizzando al massimo il rigore di Bocic mentre la squadra di Lopez deve recitare mea culpa per non aver sfruttato diverse occasioni nel secondo tempo, su tutte quella clamorosa con Petrovic. Un vero peccato non aver sfruttato la sconfitta della Giana Erminio, terzultima e prossima avversaria della Lucchese mercoledì.

Altri tre punti per guadagnare un’ulteriore posizione e riaccendere la fiammella della speranza di una salvezza diretta. Con questo spirito la Lucchese, reduce da quattro risultati di fila, riceve al Porta Elisa di una Pro Sesto in crisi di risultati e risucchiata ai confini della zona play-out. Con l’acciaccato Pellegrini portato precauzionalmente in panchina, Lopez rispolvera dal primo minuto Aniello Panariello. Per il resto non ci sono novità nel consueto 3-5-2. In alto mare, invece, la situazione tra i milanesi, usciti sconfitti mercoledì scorso nel recupero contro la Pergolettese, che non vincono da sette turni. Oltre allo squalificato Pecorini, mister Parravicini deve fare i conti con la pesante assenza di capitan Scapuzzi, sostituito da D’Amico. Caverzasi e Bosco sono i due stopper in una difesa completata sulle corsie laterali da Caverzasi e Franco. Turnover in attacco dove il serbo Bocic, arrivato in prestito dal Pescara a gennaio, viene preferito a Mutton, autore del definitivo 1-1 che scaturì nel match di andata.

La squadra di Lopez scende in campo, forse per la prima volta nelle partite interne, con l’atteggiamento di chi vuole condurre le iniziative. Al 16’ Livieri non si fida della presa sulla punizione dalla lunghissima distanza di Panati. Quattro giro di orologio si rendono pericolosi gli ospiti con D’Amico, primo a finire sul taccuino dei cattivi, la cui serpentina culmina con un destro parato da Biggeri. Il match, sebbene sia avaro di emozioni, rimane godibile sul piano del ritmo. Con il passare dei minuti è la Pro Sesto a mantenere il pallino del gioco con i padroni di casa in difficoltà ad imbastire un’azione degna di nota in virtù della precisione pressione portata dagli avversari. Le chiavi per inventarsi qualcosa nella metà campo della Pro sono le consuete galoppate di Nannelli e Adamoli. Nel finire di frazione un problema muscolare mette fuori causa il giovane Sala, rimpiazzato dall’esperto Gualdi, miglior marcatore dei suoi con sei centri. Lucchese e Pro Sesto vanno al riposo dopo 45’ minuti senza grossi sussulti con Biggeri e Livieri assolutamente inoperosi.

In avvio di ripresa, accompagnata da un forte vento che spira sul Porta Elisa, grossa chance per la Pantera con Bianchi che spreca malamente in area lombarda una corta respinta di Bosco. La scintilla che cambia la storia del match arriva a favore dei lombardi. Corre il 59’ quando è il turno di Bocic slalomeggiare sulla sinistra per poi essere agganciato in maniera ingenua da Dalla Bernardina. Per il direttore di gara è calcio di rigore che l’attaccante di proprietà del Pescara trasforma in maniera impeccabile nonostante Biggeri avesse intuito la traiettoria. Immediata la mossa di Lopez che inerisce Scalzi per Panariello, adottando così un 4-3-1-2. Come la più classica delle partite di scacchi, Parravicini muove le sue pedine cambiando gli attaccanti Bocic e D’Amico per Cominetti e Maffei. La Pantera preme alla ricerca del pari, sfruttando anche il buon impatto sulla partita avuto dall’ala ex Sanremese. Al 74’ la palla buona capita per due volte su piedi di Zennaro, i cui tentativi vengono murati da Caverzasi. Con la Pro Sesto che si abbassa sempre di più, i rossoneri con la forza della volontà più che la logica delle idee si riversano in attacco. Al 81’ Zennaro, molto migliorato in fase di interdizione, libera alla conclusione Petrovic che calcia, inspiegabilmente per come era posizionato con il corpo, con l’esterno destro centrando in pieno Bosco. Sulla successiva azione il numero trentotto rossonero, autore di una bella progressione, vince con grande caparbietà da terra un contrasto ed in spaccata impegna al grande intervento Livieri. È l’ultima occasione per la Lucchese visto che nei quattro minuti di recupero i lanci lunghi dell’ave maria di marca rossonera non sortiscono alcun effetto. 

 

Foto Ciprian Gheorghita 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

il casone

auditerigi

toscano

Directo Responsive Web

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


domenica, 18 aprile 2021, 20:50

Sprofondo rossonero: tris della Carrarese e ora date la colpa a Lopez...

Altra disfatta della squadra di Lulù Di Stefano chiamato a sostituire l'esonerato Lopez senza nemmeno sapere perché. Ma chi ha, veramente, sbagliato per questa stagione di merda che più merda non si può?


martedì, 13 aprile 2021, 13:15

Lucchese a picco, paga Lopez: esonerato

La società Lucchese 1905 comunica ufficialmente di aver sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra Giovanni Lopez. La conduzione tecnica verrà da quest’oggi affidata ad Oliviero Di Stefano, che gode della piena stima e fiducia della società


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 11 aprile 2021, 15:09

Contro il Livorno pareggio inutile: la serie D sempre più vicina

Per il Lucchese e Livorno il derby numero 54 equivale all’ultima chiamata nella disperata rincorsa ad accorciare la forbice degli otto punti di ritardo, requisito fondamentale per prendere parte ai play-out


giovedì, 8 aprile 2021, 21:39

Lucchese-Livorno, il derby del 'si salvi chi può'

Da un mese a questa parte i match della Lucchese, a caccia di un piazzamento nei play-out sperando di restare sotto la forbice degli otto punti, hanno appiccato addosso l’etichetta dell’ultima spiaggia


sabato, 3 aprile 2021, 18:38

La Lucchese non va oltre il pari: i play-out restano ancora una chimera

Dal prato del Garilli, in passato teatro per prestigiosi palcoscenici, passa una buona fetta delle residue speranze della Lucchese di centrare i play-out, evitando la temuta “forbice”. Finisce 1-1


venerdì, 2 aprile 2021, 17:58

Lucchese, a Piacenza c’è l’ultima chiamata per i play-out. Lopez: “Stagione condizionata dal Covid”

Ora o mai più. Il sabato di Pasqua propone alla Lucchese, reduce dal pesante rovescio subito ad Alessandria e con l’incombente spada di Damocle della “forbice” degli otto punti che cancellerebbero i play-out, la sfida da dentro o fuori di Piacenza, in casa di una squadre uscite vittoriosa in tre...