Anno XI

martedì, 20 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Lucchese-Livorno, il derby del 'si salvi chi può'

giovedì, 8 aprile 2021, 21:39

di michele masotti

Da un mese a questa parte i match della Lucchese, a caccia di un piazzamento nei play-out sperando di restare sotto la forbice degli otto punti, hanno appiccato addosso l’etichetta dell’ultima spiaggia. Tornata da Piacenza con un pareggio dal sapore amaro, la Pantera si giocherà il tutto per tutto, confidando, magari, anche nelle mancate vittorie di Pro Sesto, Giana Erminio, Pistoiese e Carrarese, domenica nel derby interno contro un rinfrancato Livorno, ultimo della classe a -3 dai rossoneri ma reduce da due convincenti successi di fila. Unite dal comune denominatore di una possibile retrocessione diretta in D, le squadre di Lopez e Amelia vivono due situazioni agli antipodi: la prima è solida dal punto di vista economico ma con una rosa costruita male in tre sessioni di mercato, al di là dei casi di positività al Covid-19 (roba ormai di sei mesi fa in casa rossonera) e infortuni, mentre la seconda può contare su un organico di buon livello per la zona calda della classifica ma, al contrario, con un futuro societario a dir poco nebuloso. I labronici, infatti, occupano l’ultima piazza a causa del -8 comminatoli per le varie inadempienze di gestione riscontrate dagli organi federali nella seconda parte del 2020. Sul campo il Livorno ha conquistato cinque punti in più della Lucchese.

 Diametralmente opposto, inoltre, anche il peso avuto dal mercato di riparazione a gennaio compiuto dalle due contendenti: la Pantera, va riconosciuto, non è riuscita a colmare le lacune presenti nella rosa. Non aver acquistato quel centrocampista esperto capace di giocare davanti alla difesa, come espressamente richiesto da Lopez, rappresenta un errore che costerà caro. Di contro i labronici, nella figura del ds Rubino, sono riusciti, seppur dovendo far i conti con un budget inesistente, ad arruolare giocatori del calibro del difensore Blondett, Mazzarani, il viareggino Davide Buglio, l’ala Evan’s e il trequartista Mazzarani. Comunque vada a finire la stagione, nel club rossonero si dovrà ragionevolmente riflettere sui molti errori commessi in sede di campagna acquisti.

 La cura targata Marco Amelia, tornato dove ha vissuto le sue stagioni più belle da portiere, non ha portato, ad onor del vero, grossi benefici dal punto di vista tecnico ma ha stimolato l’orgoglio e la grinta di un gruppo che non vuole arrendersi ad un destino apparentemente segnato. Un atteggiamento da “coltello tra i denti” che, ci duole constatarlo, la Lucchese non ha sempre messo sul rettangolo verde cadendo vittima, in diverse occasioni, di disattenzioni inammissibili per la Serie C, vedi come è stato incassato il gol del 4-3 nella folle sconfitta di Gorgonzola contro la Giana Erminio e la prima mezzora ammirata in casa dell’Alessandria. Penultimi con 27 punti, rispettivamente a -11 e -12 dalla stessa Giana Erminio e Pro Sesto, capitan Benassi sono chiamati a viaggiare ad una media promozione per non concludere anzitempo la stagione domenica 2 maggio. Servono almeno nove punti nelle ultime quattro uscite per andare, sempre che le compagini sopracitate non sappiamo conquistare quei risultati a loro necessari, a giocarsi la permanenza in C alla lotteria dei play-out. Livorno, Carrarese, Lecco e Renate saranno le compagini che la squadra di Giovanni Lopez si troverà di fronte sul proprio sentiero. Un calendario non semplice, anche se i team lombardi, certi di partecipare ai play-off, potrebbero non avere più nulla da chiedere negli ultimi 180’ di stagione regolare.

Dando uno sguardo agli impegni delle formazioni che precedono i rossoneri, Pro Sesto e Giana Erminio, i team su cui fare ad oggi la corsa per accorciare la fatidica forbice, affronteranno almeno due rivali che hanno sempre qualcosa da chiedere al torneo. La squadra del neo tecnico Antonio Filippi se la vedrà con Alessandria, Grosseto, Renate e Livorno mentre il club di Gorgonzola affronterà Olbia, Pro Patria, Pergolettese e Pistoiese. Cammino sulla carta più agevole, almeno dal punto di vista delle motivazioni, per gli orange, apparsi comunque in crisi, che troveranno in successione Renate, uno degli arbitri di questa lotta, Novara, Grosseto e la stessa Giana Erminio. Più ostici gli impegni del Livorno che ci auguriamo, non ce ne vogliamo i labronici, essere fuori dai giochi salvezza a partire dalle 16.45 di domenica pomeriggio. La squadra di Amelia dopo il derby incrocerà la propria strada con la capolista Como, Pro Patria e Pro Sesto.

Lasciando da parte alchimie tattiche di ogni genere e la conta degli assenti, la Lucchese dovrà necessariamente sfornare una prestazione di grande solidità difensiva, cosa raramente accaduta in questa annata visto che la retroguardia rossonera è una delle più perforate di tutti i tre gironi della C, per arginare la ritrovata verve offensiva degli amaranto. Le frecce nelle faretra di Lopez sono le solite, ossia la vivacità e freschezza di bomber Bianchi e il duttile Nannelli, tornato a mettere in difficoltà le difese avversarie nel ruolo di seconda punta.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

il casone

auditerigi

toscano

Directo Responsive Web

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


domenica, 18 aprile 2021, 20:50

Sprofondo rossonero: tris della Carrarese e ora date la colpa a Lopez...

Altra disfatta della squadra di Lulù Di Stefano chiamato a sostituire l'esonerato Lopez senza nemmeno sapere perché. Ma chi ha, veramente, sbagliato per questa stagione di merda che più merda non si può?


martedì, 13 aprile 2021, 13:15

Lucchese a picco, paga Lopez: esonerato

La società Lucchese 1905 comunica ufficialmente di aver sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra Giovanni Lopez. La conduzione tecnica verrà da quest’oggi affidata ad Oliviero Di Stefano, che gode della piena stima e fiducia della società


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 11 aprile 2021, 15:09

Contro il Livorno pareggio inutile: la serie D sempre più vicina

Per il Lucchese e Livorno il derby numero 54 equivale all’ultima chiamata nella disperata rincorsa ad accorciare la forbice degli otto punti di ritardo, requisito fondamentale per prendere parte ai play-out


sabato, 3 aprile 2021, 18:38

La Lucchese non va oltre il pari: i play-out restano ancora una chimera

Dal prato del Garilli, in passato teatro per prestigiosi palcoscenici, passa una buona fetta delle residue speranze della Lucchese di centrare i play-out, evitando la temuta “forbice”. Finisce 1-1


venerdì, 2 aprile 2021, 17:58

Lucchese, a Piacenza c’è l’ultima chiamata per i play-out. Lopez: “Stagione condizionata dal Covid”

Ora o mai più. Il sabato di Pasqua propone alla Lucchese, reduce dal pesante rovescio subito ad Alessandria e con l’incombente spada di Damocle della “forbice” degli otto punti che cancellerebbero i play-out, la sfida da dentro o fuori di Piacenza, in casa di una squadre uscite vittoriosa in tre...


domenica, 28 marzo 2021, 12:30

La Lucchese naufraga ad Alessandria: i grigi si impongono nettamente

Pranzo indigesto al “Moccagatta” di Alessandria per la Lucchese, travolta per 5-2 dai lanciatissimi “orsi grigi”, capaci già di chiudere nella prima frazione i conti