Anno 7°

mercoledì, 20 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Avv Alberta Cagnacci Lucca


Ce n'è anche per Cecco a cena


Ce n'è anche per Cecco a cena

Caso Diciotti, una farsa con i 5Stelle nel ruolo di giullari

lunedì, 18 febbraio 2019, 19:30

di aldo grandi

Per chi ha la memoria - e non soltanto - sufficientemente buona per ricordare gli anni della Prima Repubblica, l'autorizzazione a procedere nei confronti di un parlamentare è cosa cui le cronache del tempo ci avevano abituato. Ce n'era uno, poi, tale Giulio Andreotti, che in tutta la sua vita politica ebbe, una più una meno, quasi una ventina di richieste la maggior parte delle quali mai concesse. E i reati ipotizzati dai magistrati erano diversi, non proprio da educande. Oggi, a distanza di così tanti anni, ecco che un'altra richiesta di autorizzazione a procedere viene formulata da una procura nei confronti del ministro dell'Interno Matteo Salvini per il caso Diciotti. Ancora una volta, non possiamo non rilevare, le sorti di un Governo legittimamente eletto dal popolo sono nelle mani di una magistratura che in questo caso, a nostro avviso, è decisamente fuori strada. Invece di dare un premio a chi è riuscito a interrompere lo spaventoso traffico di esseri umani provenienti dall'Africa che sbarcavano sulle nostre coste a milioni - di questo non finiremo mai di prendercela con i Governi di sinistra - lo si mette sotto accusa con ipotesi di reato assolutamente ridicole. I buffoni del Movimento 5Stelle sono chiamati ad esprimere on line il proprio assenso alla concessione dell'autorizzazione a procedere...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Arrivederci Roma

martedì, 12 febbraio 2019, 22:55

di aldo grandi

Un giornalista che si rispetti, come ogni uomo del resto, deve ammettere quando sbaglia. Ebbene, qualcuno ci ha fatto notare che i soldi per pagare medico sociale e fisioterapisti oltre ad altri debitucci sparsi un po' qui e un po' là, non è stato Arnaldo de Paperoni, bensì la Lega che ha versato sul conto della Lucchese Libertas 1905 la somma di 110 mila euro frutto di crediti maturati dalla società. Con questa montagna, si fa per dire, di soldi, è stato pagato anche il procuratore di Filip Raicevic per 30 mila euro e altrettanti sono andati a rimborsare un vecchio prestito che la Lucchese aveva chiesto, infine, appunto, l'agenzia di viaggi che altrimenti non avrebbe più portato nessuno in giro per l'Italia, la società che gestisce gli Steward oltre a medico e fisioterapisti e qualche altro conto in sospeso. I soldi, però, si sa, non bastano mai e il 18 febbraio, lunedì, serviranno sul conto altri 200 mila euro per pagare stipendi e contributi a squadra e staff tecnico. Chi li verserà sul conto corrente rossonero? Paperon de Moriconi? Nemmeno a parlarne, non avrebbe senso. I due magi romani, Umberto Ottaviani e Aldo Castelli? Figuriamoci. A quanto sembra i due sarebbero in procinto di cedere la società e prova ne sarebbe la fuga di Enrico Tommasi il quale, stanco...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Il sindaco Tambellini scrive a Colmar, imita Marcucci e fa una figura ridicola

domenica, 10 febbraio 2019, 12:37

di aldo grandi

Questo sindaco ci riserva delle sorprese incredibili, soprattutto, non si rende conto del ridicolo di cui si circonda facendo, a volte, quello che fa. Prendiamo, ad esempio, la lettera che ha sentito il bisogno di inviare, addirittura, al suo pari grado della città francese di Colmar, gemellata da sempre con Lucca. Da non crederci se non l'avessimo letta con i nostri occhi. Tambellini, che dei gemellaggi, nei suoi sette anni di mandato, si è occupato come noi di fisica quantistica, imita il suo referente politico, il senatore e capogruppo del Pd al Senato Andrea Marcucci che, il giorno prima, aveva scritto una lettera di scuse all'ambasciatore di Francia richiamato da Macron per il comportamento del nostro Governo giudicato assolutamente negativo. Il sindaco di Lucca, evidentemente ansioso e ardente di prendere parte, come sostiene il Guercio, alla prossima eventuale tornata elettorale, non ci ha pensato due volte: ha preso carta e penna e ha fatto scrivere al suo addetto stampa. Ora, che cosa c'entri la posizione del Governo italiano con il gemellaggio di Lucca con Colmar è cosa che appare evidente anche a chi, di politica, ma, in particolare, di logica, comprende poco o niente. Utilizzare strumentalmente un gemellaggio per farsi notare dai sostenitori Pd e far vedere che a Lucca c'è una giunta che la pensa in maniera diametralmente opposta al Governo nazionale è davvero un non senso...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Lucchese, siamo alla frutta? No, siamo già ai saluti

mercoledì, 6 febbraio 2019, 20:00

di aldo grandi

Diciamo la verità, quella che non si legge sui documenti ufficiali, ma si conosce nel profondo dell'animo. Il businessman sirio-armeno Fouzi Hadj fece il salto della quaglia, ma nessuno può negare che per almeno due anni ha messo milioni di euro e tanta passione per i colori rossoneri. Poi, sappiamo tutti com'è andata a finire: spacciatosi per l'idraulico di famiglia a Novi Ligure, venne preso e impacchettato dagli uomini della Guardia di Finanza. Secondo puntata, la coppia Valentini-Giuliani e anche qui, in particolare il secondo, di passione ce ne ha messa altrettanta e tutti e due, anche qualche milione di euro. Figure di merda direte voi, e probabilmente è vero, ma di una merda che non è mai arrivata a coprire quel poco, o quel tanto che era stato tentato ancor più che fatto. Poi c'è stata l'era Bacci, se ne potrà dire il peggio del peggio, ma anche lui i suoi soldini ce li ha buttati eccome anche se a qualcuno fa piacere pensare il contrario. Quanto a una figura barbina, nessun dubbio, a parte la splendida vittoria di Correggio. Venendo, poi, alla storia recente, eccoti il Paperon dei Moriconi che alla Lucchese ha dato anche lui molto in termini di moneta sonante, ma tutto quello che ha prodotto è riuscito a cancellarlo con questa spaventosa figura di merda iniziata con la vendita alla coppia Grassini-Lucchesi e finita, almeno fino ad oggi, con la cessione ai tre magi Castelli, Ottaviani e Cennicola o Ceniccola o Cenniccola che dir si voglia. Perché, veramente, questa volta siamo non tanto alla frutta, ma di più e nemmeno al conto, siamo già sull'uscio per i saluti di rito...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Confcommercio come il marchese del Grillo: s'è svejata!

giovedì, 31 gennaio 2019, 16:10

di aldo grandi

Noi non sappiamo chi sia l'autore o da quale penna arrivi il comunicato stampa appena ricevuto dall'amico e addetto stampa Simone Dinelli, ma è indubbio che esso, pur con tutte le sua inevitabili e proverbiali cautele, rappresenta un segnale al quale, ormai, da tempo, non eravamo più abituati. Sì, perché ci era parso che negli ultimi mesi l'associazione dei commercianti di Lucca per antonomasia, ossia Confcommercio, avesse bandito ogni forma di dissenso e di protesta nei confronti dell'attuale amministrazione comunale, la quale, se un pregio ha, è quello di fare sempre quel che vuole senza rendere conto a nessuno tantomeno a chi la pensa e agisce diversamente. Finirà, comunque, anche questa dittatura verniciata di rosso e finiranno anche tutti coloro che, per comodità, scelta, indecisione, usano penne e calamai per sdraiarsi sulla linea Gotica di mister Tambellin Man. Tornando al comunicato in oggetto, prendiamo atto con piacere che qualcuno si è reso conto di come, ultimamente, siano apparse alcune posizioni in merito al collocamento degli eventi che hanno fatto di Lucca un brand a livello mondiale, decisamente in controtendenza. E poiché è sempre vero che è meglio aver paura che toccarne, Confcommercio ha voluto inviare un messaggio a nuora affinché suocera intenda. In sostanza c'è chi spinge per trasportare-trasferire alcune o parti di alcune manifestazioni lontano dall'attuale loro collocazione...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Bolsonaro a Lucca, i sindacati non... concedono il permesso

martedì, 29 gennaio 2019, 16:12

di aldo grandi

Questa storia della visita del presidente del Brasile Jair Bolsonaro a Lucca, città da dove partirono i suoi nonni per raggiungere il Sudamerica, acquisisce ogni giorno di più i contorni di una farsa. La Sinistra, evidentemente sulle barricate per l'avvento al Governo della Lega e dei 5Stelle, si ritiene in grado oltreché in diritto di insorgere contro un viaggio diplomatico che Bolsonaro compirà a maggio in Italia. Alessandro Tambellini - a proposito, gli abbiamo inviato un sms per una intervista, nemmeno ha risposto, evidentemente non siamo a lui graditi come, invece, altre testate - ha detto la sua manifestando riserve all'incontro, in sostanza per lui sarebbe meglio che non venisse. A ruota alcuni esponenti di Sinistra per Tambellini e la Fiom Cgil con il suo segretario Mauro Rossi. Poi, questa mattina, un comunicato dell'Unità Sindacale di Base lavoro privato il quale annuncia mobilitazione pubblica. Ma la cosa che, più di ogni altra, fa ridere se non ci fosse da piangere è che i sindacati biasimano l'intervista rilasciata dall'amministratore della Fabio Perini spa, il brasiliano Cruz, il quale si era detto entusiasta di poter ricevere il suo presidente della Repubblica a Lucca. Per i sindacalisti l'errore non solo sta nell'averla fatta, l'intervista, il 27 gennaio Giornata della Memoria, ma, addirittura nell'aver preso l'iniziativa di invitare Bolsonaro a Lucca alla Perini spa senza aver prima consultato le proprie maestranze ossia i rappresentanti sindacali e i lavoratori... 


Ce n'è anche per Cecco a cena

Piove sul bagnato...

domenica, 27 gennaio 2019, 21:52

di aldo grandi

All'inizio non ce ne eravamo accorti. Nel parapiglia finale il vice allenatore, con gli occhiali, dell'Alessandria, era volato in terra colpito presumibilmente al volto, ma non tutti si sono resi conto di ciò che era accaduto. Poi, un video divenuto subito virale, ha mostrato la testata con cui Giancarlo Favarin ha mandato al tappeto il vice allenatore degli ospiti. Un gesto, indubbiamente, dettato dal clima del momento, dal pareggio raggiunto negli ultimi minuti che aveva destato gli animi della squadra avversaria, ma un gesto che non si dovrebbe mai vedere su un terreno di gioco. Qualcuno aveva ipotizzato che mister Favarin fosse intervenuto per 'vendicare' un colpo assestato alla segretaria e team manager rossonera, ma il video lascia chiaramente intendere che, al massimo, c'è stata qualche spinta e trattenuta tra i due. Niente, quindi, poteva giustificare una reazione così veemente. La sensazione è che adesso la Lucchese si troverà un'altra bella tegola sulla testa e proprio quando si approssimano ben altri problemi di natura societaria. Noi conosciamo Favarin da molti anni e ci dispiace per ciò che è successo oggi pomeriggio al Porta Elisa, però, non ci possiamo esimere dal prendere atto che sono, spesso, proprio questi episodi a costituire il cattivo esempio per quei tifosi o pseudo tifosi che non aspettanno altro per combattere la propria 'battaglia'. Di sicuro il giudice sportivo ci andrà giù pesante e non è da escludere che la vittima dell'aggressione possa anche presentare querela per le ferite subìte...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Lucchese, sedotti e abbandonati

venerdì, 25 gennaio 2019, 17:49

di aldo grandi

Sono giorni, ormai, che a tirare avanti la carretta della società rossonera sono rimasti in tre: Giacomo Bernardi, addetto stampa, Marcella Ghilardi segretaria nonché, adesso, anche team manager e Gabriele Minchella responsabile del marketing. Su e giù, avanti e indietro tra corridoi, scalinate e stanze di un Porta Elisa che mai come oggi appare così rassegnato e dismesso. Nessuna traccia dei padroni del vapore, né di quelli vecchi né, tantomeno, di quelli nuovi. Arnaldo Moriconi è desaparecido volutamente in esilio mentre Aldo Castelli e gli altri due magi avrebbero manifestato l'intenzione di non tornare a Lucca se non quando si saranno calmate le acque anche se, per ora, le acque sono ancora molto, ma molto agitate. Anche nella giornata di oggi la squadra con mister Favarin si è allenata a San Giuliano Terme, cosicché lo stadio è anche più deserto del solito. Enrico Tommasi, nuovo direttore generale con tanto di contratto depositato, dice lui, in Lega, cerca di farsi vedere operativo, ma di questi tempi non è semplice. In arrivo e in prestito, Antonio Di Nardo, giocatore gradito sia al tecnico sia per il diesse Obbedio, ma l'operazione, a quanto sembra, è stata conclusa via pec ossia attraverso la posta elettronica certificata e in quel di Roma dove risiede e lavora l'amministratore della Lucchese Umberto Ottaviani. Fatta questa premessa e aggiunto che Antonio Obbedio era oggi pomeriggio ad Empoli per vedere una partita, c'è ben poco da aggiungere...


vicopelago tennis club


bonito400


BF Cristiana Francesconi


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Ultime notizie brevi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 febbraio 2019, 16:35

Corsi Oss 2019, 300 i posti disponibili all'USL Toscana nord ovest

Sono stati pubblicati sul sito dell’Azienda USL Toscana nord ovest gli avvisi di selezione per i partecipanti ai corsi per il conseguimento della qualifica di Operatore Socio Sanitario (Oss) per l’anno formativo 2018-2019 rivolti agli interessati al percorso intero di 1000 ore o al percorso abbreviato.


mercoledì, 20 febbraio 2019, 16:18

Sicurezza stradale: provvedimento per diminuire il transito di veicoli all'interno del centro abitato di Mugnano

L'amministrazione comunale ha provveduto ad emanare un'ordinanza volta ad aumentare la sicurezza stradale limitando il traffico che transita all'interno del centro abitato della frazione di Mugnano. Da oggi 20 febbraio, in via sperimentale fino al 30 aprile, saranno chiuse le due corsie che immettono da via Giovanni Diodati in via...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 febbraio 2019, 14:33

Tanti professionisti al convegno sulle prospettive della rete dell'infarto

Tanti professionisti del territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest hanno partecipato oggi (mercoledì 20 febbraio) all'ospedale San Luca di Lucca al convegno sulle "Prospettive della rete dell'infarto miocardico acuto in Azienda USL Toscana nord ovest".


mercoledì, 20 febbraio 2019, 13:32

Al via l'11 marzo il nuovo progetto "Scopriti!"

C'è tempo fino a lunedì 4 marzo per iscriversi al nuovo progetto "Scopriti!" ,un percorso di auto-valorizzazione e scoperta dei propri talenti rivolto a 10 giovani del territorio promosso dal Comune e realizzato dalla Cooperativa Odissea che si inserisce nel più ampio progetto 'Ge. Co.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 febbraio 2019, 13:04

Una conferenza sulla storia del Ventaglio

Importante iniziativa del Soroptimist International di Lucca. Domani venerdì 22 febbraio, alle ore 18 presso Complesso Monumentale di San Micheletto nella Sala Vincenzo da Massa Carrara: una e conferenza sul tema “Il ventaglio e il suo linguaggio segreto. Accessorio di vanità femminili e,soprattutto, mezzo per ricostruire il passato”.


mercoledì, 20 febbraio 2019, 09:42

"Lo Zoo dell'Anima", incontro con la pittrice Francesca Bettaccini

"Lo Zoo dell'Anima", incontro con la pittrice Francesca Bettaccini domenica 24 febbraio alle 18 al Bistrò Undici in piazza Antelminelli 2 a Lucca. Un appuntamento nel cuore della città di Lucca, alla scoperta di una giovane pittrice con al suo attivo importanti esperienze in italia e all'estero.


mercoledì, 20 febbraio 2019, 08:42

Dalle colline al mare: il Canyon di Calignaia

Attraverso il bosco fino a una delle scogliere più belle del Romito. Partenza dal parcheggio del Castellaccio, da cui si vede tutta Livorno e oltre, arrivando con lo sguardo alle Alpi Apuane e agli Appennini. Un viaggio attraverso la macchia mediterranea, fra ornielli e lecci, campi incolti e forteti, nel...


mercoledì, 20 febbraio 2019, 08:38

A Palazzo Ducale la presentazione del volume "Giacomo Sardini 1750-1811"

Sabato 23 febbraio a Palazzo Ducale, nella Sala del Trono, alle 16.30 si terrà la presentazione del volume "Giacomo Sardini 1750–1811" di Paolo Bertoncini Sabatini e Paola Betti. Saluti: Marcello Bertocchini, presidente della Fondazione Crl, Luca Menesini, presidente della provincia di Lucca e Giorgio Tori.


martedì, 19 febbraio 2019, 17:46

Domenica visita guidata straordinaria nel complesso dell'ex Ospedale Psichiatrico di Maggiano

Tornano a grande richiesta le visite guidate all'interno dell'ex Ospedale Psichiatrico di Maggiano. La Fondazione Tobino ha quindi deciso di inserire una data straordinaria, domenica 24 febbraio, per permettere a tutti di poter visitare l'intera struttura di Maggiano. La partenza dei gruppi accompagnati da guide è prevista alle ore: 9...


martedì, 19 febbraio 2019, 16:06

Sinistra con Capannori: "Lavoro sicuro e giusto salario, impegno prioritario dell'associazione"

Sinistra con Capannori continua a dedicare, con la seconda iniziativa del ciclo "lavorare ieri oggi domani", la massima attenzione all'impegno contro la disoccupazione, per la qualità del lavoro e per adeguati aumenti salariali