Anno 7°

giovedì, 5 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Avv Alberta Cagnacci Lucca


Ce n'è anche per Cecco a cena


Ce n'è anche per Cecco a cena

La Gazzetta di Lucca cerca collaboratori che abbiano voglia di imparare a... 'nuotare' da subito

martedì, 26 novembre 2019, 20:29

di aldo grandi

Chi scrive appartiene a quella generazione, purtroppo o per fortuna, che, sul finire degli anni Sessanta inizi Settanta, aveva l'età in cui adesso molti bambini e adolescenti vengono accompagnati a fare corsi di nuoto per imparare a tenersi a galla e imitare, nel migliore dei casi, i pesci. All'epoca non c'erano molte piscine anzi, in certi posti non ce n'erano affatto e, comunque, non esistevano genitori così dediti alla salute e alla formazione fisico-sportiva dei propri figli. Non che non li amassero, ma, nella maggior parte dei casi, avevano da lavorare e, se non lavoravano come molte madri di famiglia, stavano dietro alla casa e a tutto il resto. Così, per chi voleva dedicarsi a fare quel che fanno gli abitanti del mare, restava solo la possibilità, in estate, di trovare il modo di galleggiare per non fare una pessima figura con chi, vivendo nelle località balneari, nuotare sapeva sin dalla più tenera età o quasi. Al sottoscritto ci pensò sua cugina a svezzarlo, nella piscina dei bagni Lido all'Ardenza, Livorno. C'erano e ci sono ancora, in quello stabilimento balneare di quelli che esistono solo nella città labronica, due piscine: una per i più piccoli e una per i più grandi, all'epoca con tanto di trampolino e scivolo. Per farla breve un giorno, dopo tanti ripensamenti sul tuffarsi o meno, arrivò alle spalle e senza tanti complimenti ci buttà nell'acqua alta. O bevi o affoghi...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Opposizione stanca, ma è difficile perdere sempre e non godere mai

giovedì, 14 novembre 2019, 19:29

di aldo grandi

Ormai anche i cani e i gatti sanno che a noi la Sinistra sta sulle scatole per i suoi principi ancor più che per le persone anche se, ricorderà chi ha visto quel bellissimo film di Sidney Pollack con Barbra Streisand e Robert Redford in cui lei dice che 'Gli uomini sono i loro principi'. A Lucca basta incontrare, incrociare i consiglieri comunali e gli assessori della giunta Tambellini per accorgersi della differenza che c'è tra chi, al potere, ci sta da anni e chi, al contrario, sta all'opposizione ingoiando rospi su rospi. Molto più facile, davvero, stare sui banchi della maggioranza piuttosto che su quelli dell'opposizione dove, ad ogni seduta, prendi un no dopo l'altro e partecipare al gioco delle regole democratiche è, almeno per noi, mortificante. Chapeau, quindi, per i Santini, i Barsanti, i Martinelli, i Buchignani, i Bindocci che, ad essere sinceri, fanno tanta tenerezza chi più chi meno. Fatta questa necessaria premessa occorre, però, essere onesti e sottolineare quelle che, a nostro modesto avviso, sono delle cadute di stile, politicamente parlando e non solo. Ci riferiamo, ad esempio, a uno degli ultimi comunicati diffusi dalla minoranza e relativo alla non illuminazione natalizia di via Fillungo...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Ex Manifattura Tabacchi, i soci della Fondazione Carilucca chiamati a raccolta per ascoltare la presentazione del progetto

sabato, 9 novembre 2019, 21:43

di aldo grandi

La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca fa sul serio. Nonostante non siano poche le perplessità manifestate un po' qui e un po' là sulla effettiva convenienza economica di un investimento di oltre 60 milioni di euro per la ristrutturazione di una parte della ex Manifattura Tabacchi, i vertici di San Micheletto hanno deciso di procedere, comunque, alla realizzazione dell'opera. Tuttavia, proprio per mettere a tacere ogni eventuale diffidenza o titubanza, ecco che il 14 novembre è stata convocata, alle 17, presso la sala convegni Da Massa Carrara, una riunione nel corso della quale sarà illustrata la composizione del portafoglio finanziario della Fondazione, tanto per dare un quadro il più possibile esauriente sulle risorse a disposizione. Non solo. Durante l'incontro sarà predisposto un collegamento skype con Manfredi Catella, CEO (Chief Executive Officer) di Coima SGR Spa, la società che ha presentato una manifestazione di interesse con tanto di progetto accluso per la ex Manifattura Tabacchi di Lucca. Sarebbe interessante se, all'incontro, potessero partecipare i giornalisti, ma, ovviamente, è impossibile e nemmeno consentito. E' indicativo, comunque, che il presidente Marcello Bertocchini voglia illustrare l'operazione proprio per dissipare eventuali dubbi e arginare altrettante possibili polemiche...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Lucca Crepa, metteteci la faccia prima di tutto (o almeno nome e cognome). Come tutti i lucchesi, prima lanciate il sasso e poi tirate indietro la mano. Si chiama paura se non peggio

mercoledì, 6 novembre 2019, 19:38

di aldo grandi

Mario Pardini, presidente di Crea e di Lucca Comics & Games, nella interSvista rilasciata al sottoscritto ha detto, papale papale, che la colpa delle basse paghe per i cosiddetti felpati non è della società partecipata del Comune - e ha ragione - ma di altri, sindacati in primis. Lo ha ribadito anche l'assessore Giovanni Lemucchi, anche lui senza peli sulla lingua e il sindacato, ovviamente, non ci sta. A proposito, la sindacalista Cgil Filcams Sabina Bigazzi dovrebbe sapere che Giovanni Lemucchi non è assessore al turismo, ma al bilancio, controllo di gestione, tributi, società partecipate prima di scrivere? O no? Non ci sta la Cgil - ma quando mai ci sta? - che chiama in causa i sindacati pirata per la firma dei contratti collettivi nazionali di lavoro. A noi, a scanso di equivoci, i sindacati hanno stancato. Fanno politica quando dovrebbero limitarsi a difendere gli interessi dei lavoratori che dicono di rappresentare. Chissà come mai sempre più operai od ex iscritti votano a destra e inneggiano a Salvini. Sarà che forse, anche loro, i sindacati, hanno perso di vista la sostanza delle cose? Tornando ai felpati, dobbiamo essere sinceri: ai tempi nostri, nella Roma degli anni di piombo e anche qualcosa di più, i giovani, probabilmente, mangiavano molta più merda di adesso...


tambellini


bonito400


BF Cristiana Francesconi


brico


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Ultime notizie brevi


brico


giovedì, 5 dicembre 2019, 15:40

Mostra in via dei Fossi

Domani 6 dicembre alle 16,20 presso gli studi degli architetti Mauro Benassi e Filippo Bertucci in via dei Fossi 164 nel centro storico. Espongono le fotografie Teresa del Chierico, Giuditta Pieroni, Elisabetta Tuccimei con gli acquarelli di Fabrizio Barsotti fino all'8 dicembre.


giovedì, 5 dicembre 2019, 15:32

La rivoluzione a tavola: come e perché il modo in cui mangiamo oggi inizia ai primi anni dell'Ottocento

Nuovo appuntamento con la storia e l'enogastronomia a Il Desco dedicato alla rivoluzione sulla tavola che avvenne a partire dalla Francia e in Europa nei primi anni dell'800, che ebbe come origine Parigi e che si diffuse alle corti dei Bonaparte.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 5 dicembre 2019, 15:31

Sabato all'Agorà presentazione del libro di Maria Luisa Spaziani: “Pallottoliere Celeste”

Sabato 7 dicembre alle 16:30 nello Spazio Narrativa della Biblioteca Agorà sarà presentato il volume di Maria Luisa Spaziani “Pallottoliere Celeste”, Mondadori 2019. Oriana Rispoli Spaziani introdurrà gli interventi di Riccardo Bertolotti: “Ironia e ispirazione nell'ultima produzione di Maria Luisa Spaziani” e di Silvio Raffo “La divina differenza.


giovedì, 5 dicembre 2019, 15:11

Giovedì 5 dicembre al MEM l'omaggio a Ionesco di Elisabeta Petrescu

Dopo la presentazione dello scorso maggio al Salone del libro di Torino approda a Lucca, al centro MEM la presentazione del volume Ionescamente. Io ne sco come? Edita da Ensemble, ultima raccolta poetica di Elisabeta Petrescu.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 5 dicembre 2019, 15:05

Alan Friedman a Lucca presenta “Questa non è l’Italia”

L’evento è organizzato da LuccaLibri Libreria Caffè Letterario di Talitha Ciancarella. Il nuovo libro di Alan Friedman (ed. Newton Compton), racconta con lo stile incalzante che lo caratterizza, i maggiori cambiamenti cui sta andando incontro l’Italia.


giovedì, 5 dicembre 2019, 14:53

Ad Artemisia si peresenta il libro 'Ricordati di me' di Luca Dachille

Domani (venerdì 6 dicembre) alle ore 21 al polo culturale Artémisia a Tassignano, nell'ambito della rassegna “Il Territorio racconta” promossa dal Comune di Capannori, Luca Dachille presenterà il proprio libro “Ricordati di me” (Gruppo Albatros Il Filo). Dialogherà con l'autore il giornalista Giulio Sensi.


giovedì, 5 dicembre 2019, 14:51

Marco Baldocchi protagonista al Desco con uno speech sul neuromarketing del food

Domenica 8 dicembre sarà protagonista al Desco, la mostra mercato più attesa per gli amanti dei prodotti tipici di alta qualità, anche Marco Baldocchi, esperto di marketing emozionale e Presidente dei Giovani Imprenditori Confcommercio Lucca e Massa Carrara, con uno speech previsto per le ore 15 e dedicato ai professionisti...


giovedì, 5 dicembre 2019, 14:49

La Piana del cibo si racconta al Desco venerdì 6 dicembre


giovedì, 5 dicembre 2019, 12:35

Montecarlo, approvata variazione di bilancio

Gruppo Consigliare Amiamo Montecarlo: Nella serata del 28 novembre a Montecarlo si è tenuto il Consiglio Comunale: all’ordine del giorno c’era una variazione di bilancio che è stata approvata con i soli voti della maggioranza, in quanto per il gruppo di minoranza Amiamo Montecarlo suscitano perplessità alcuni notevoli incrementi di...


giovedì, 5 dicembre 2019, 12:34

Pro loco provincia di Lucca, arrivano i contributi del Consiglio regionale

"Anche quest'anno, attraverso il bando del Consiglio regionale, le Pro loco della provincia di Lucca riceveranno un contributo a sostegno del prezioso lavoro che svolgono nei nostri territori. In totale sono ventitré le Proloco lucchesi destinatarie del finanziamento regionale, pari 1.097,17 euro ciascuna.