Anno 5°

domenica, 24 settembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Avv Alberta Cagnacci Lucca


Ce n'è anche per Cecco a cena


Ce n'è anche per Cecco a cena

Mimmo D'Alessandro, lingua triforcuta

venerdì, 22 settembre 2017, 11:35

di aldo grandi

Conosciamo Mimmo D'Alessandro da anni, lo abbiamo difeso a spada tratta sempre e comunque perché una manifestazione come quella del Summer Festival è più unica che rara e per Lucca uno straordinario veicolo di immagine e occasione irripetibile per godersi della buona musica. Anche il concerto dei Rolling Stones, al di là dei disagi comprensibili e inevitabili, di qualche cazzata - vedi lampioni e alberi segati senza pietà - di qualche incidente - vedi danni alla porta S. Pietro - rappresenta un evento che a Lucca, probabilmente, non si vedrà mai più per chissà quanti secoli a venire. Ma non possiamo non esimerci dal dire quel che pensiamo alla luce di ciò che sta accadendo in questi ultimi tempi e, soprattutto, alla luce, a nostro avviso, di una sorta di patto tacito tra attuale giunta Tambellini e il promoter del Summer Festival. Una specie di bocche cucite e giornalisti sdraiati proni e pronti a non toccare certi argomenti perché tutti, quando pare a loro, bisogna remare nella medesima direzione.. Noi, che di direzioni conosciamo soltanto quella che ci detta e ci imprime la nostra coscienza, non siamo d'accordo e pubblichiamo tutto quello che è lecito e giusto pubblicare. Fatta questa necessaria premessa, passiamo all'oggetto del contendere: domenica sera chi scrive ha telefonato a Mimmo D'Alessandro chiedendogli se fosse disposto, anche per rispondere a certe critiche, a rilasciare una intervista alla Gazzetta...


Ce n'è anche per Cecco a cena

La paura di avere coraggio molto peggio del coraggio di avere paura

domenica, 17 settembre 2017, 12:40

di aldo grandi

L'Apocalisse di Giovanni è niente in confronto a ciò che ci sta per colpire, magari non ora, probabilmente non nei prossimi cinque anni, ma che, inevitabilmente, è destinata a devastare completamente il nostro continente e il nostro Paese. Oriana Fallaci lo aveva previsto oltre dieci anni fa, dedicando le sue ultime forze e i suoi ultimi anni ad una battaglia senza esclusione di colpi per mettere l'Occidente in guardia dal nemico, l'islam, che, inevitabilmente, avrebbe finito e finirà per sommergere e annientare la nostra civiltà. Da allora, da quando la voce e la scrittura di Oriana hanno tratteggiato a tinte fosche, ma drammaticamente chiare ed evidenti, quale sarebbe stato ed è, ad oggi, il nostro presente e il nostro futuro, niente è andato migliorando, ma, al contrario, si sono accentuati i segnali che rivelano come l'invasione indiscriminata, la rinuncia culturale e identitaria, la mistificazione della realtà e della cronaca oltreché una vera e propria dittatura del Pensiero Unico, stanno distruggendo ogni capacità di reazione non solo del popolo italiano, ma anche delle sue forze dell'ordine chiamate, ipocritamente, a intervenire contro una catastrofe voluta, favorita, incentivata dalla classe di politicanti bastardi che gestiscono abusivamente il Potere e il Governo di questa povera Italia...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Massimo Mallegni, (s)Forza Italia e il fascino del mastice e della poltrona

mercoledì, 13 settembre 2017, 17:09

di aldo grandi

Una volta, a margine di una interSvista, Massimo Mallegni, quando era nostro amico, ci disse che se fosse andato a Roma a fare il parlamentare o anche, chissà, qualcosa di più, ci avrebbe volentieri chiamati a fare il suo capo ufficio-stampa perché, secondo lui, di meglio - e lo ringraziammo - non ce n'era e non ce n'è. Poi, però, da straordinario politico qual è, aggiunse che se lo avesse fatto, alla fine non sarebbe riuscito a gestirlo poiché il sottoscritto, lo sapeva e lo sa, è ingestibile a tutte le latitudini possibili e immaginabili, figuriamoci a quelle di Montecitorio o Palazzo Madama. Capimmo già allora, ancora prima che Rodolfo Salemi ce lo confessasse, che Massimo Mallegni, un passato da dimenticare e un futuro tutto da scrivere oltre ad un presente che non lo ha, evidentemente, più gratificato, voleva togliersi la soddisfazione di prendere a pesci in faccia tutti quelli che, tanto tempo fa, Domenico Manzione in primis che lo schiaffò in galera salvo, poi, la Cassazione, assolverlo da tutti i reati, lo avevano messo alla gogna pagandogli un servizio all inclusive al carcere di S. Giorgio in Pelleria a Lucca. Comprendiamo l'ex amico Massimo, in fondo gliel'avevano fatta davvero brutta. Ci dispiace, tuttavia, che vada a fare il lacché di colui che ha distrutto in venti anni questo Paese riconsegnandolo, peggio di prima, a questa Sinistra di bastardi propinatori del Pensiero Unico...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Vorrei la pelle nera...

sabato, 9 settembre 2017, 09:30

di aldo grandi

Viviamo in un Paese dove, per il solo fatto di avere la pelle scura, si gode di una sorta di privilegio esteso ed estendibile a tutti i campi dello scibile umano. In virtù di un senso di colpa inculcato sin da piccoli dalle truppe cammellate e politicamente ipocrite della Sinistra fuoriuscita dal Sessantotto e dal Settantasette ancor più che dalla Resistenza, tutto ciò che proviene dal golfo di Guinea o dall'Africa maghrebina appartiene, quasi per diritto divino, alla sfera delle Verità inoppugnabili e assolute mentre tutto ciò che la maggioranza silenziosa e operosa di questo Paese produce e propone è considerato di infimo valore e storicamente ingiusto e perdente. Dovremmo, in sostanza, noi che siamo nati troppo tardi - per fortuna - per vivere e conoscere il fascismo e, allo stesso tempo e sempre per fortuna, per frequentare salotti e strade occupate dai vari pseudoterroristi del movimento studentesco e dei gruppi parlamentari dell'estrema sinistra - e ficchiamoci pure dell'estrema destra - abdicare ad ogni forma di ragionevole considerazione o, addirittura, alla Ragione vera e propria, per dei sensi di colpa risalenti all'epoca delle Crociate o giù di lì. Così, assistiamo alle genuflessioni, alle rinunce, alle complicità, alle sottomissioni di tutti coloro che vanno avanti a pane e Ideologia, verniciati di rosso sin da piccoli, coltivati e annaffiati per decenni dal vino di un antifascismo che, ormai, fa ridere se non, addirittura, piangere per la sua inconsistenza, strumentalizzazione, tristezza, pavidità, assenza di consapevolezza... 


Ce n'è anche per Cecco a cena

Francesco Giorgino, caporedattore Rai e conduttore del Tg1, non dice la verità sull'aggressione del senatore 5Stelle

martedì, 5 settembre 2017, 18:54

di aldo grandi

Non volevamo crederci. Davvero. E' la prima volta che ci imbattiamo nella censura operata dal Grande Fratello sull'informazione televisiva. Ed è stato devastante prenderne atto. Noi, che ci becchiamo esposti, querele, denunce perché politicamente scorretti, perché diciamo quel che pensiamo, pensiamo quel che diciamo e scriviamo, soprattutto, quel che diciamo e pensiamo, abbiamo assistito ieri sera durante il Tg1 ad una vergognosa opera di disinformazione e mistificazione della notizia. Eppure siamo convinti che in questo caso nessun esposto, nessuna delazione, nessuna spia verniciata di rosso segnalerà l'accaduto all'ordine dei giornalisti di Roma. E sapete perché? Perché, ormai, l'autocensura e la censura imposta dalla politica e dalla Sinistra radical chic ha inquinato, invaso, ammorbato tutti i meandri dell'informazione cosiddetta democratica e libera e senza che alcuno si renda conto che questa è l'anticamera dell'autodistruzione. Ma che cosa è avvenuto di concreto? Per puro caso stavamo ascoltando intenti a fare altre cose quando ci ha colpito la notizia dell'aggressione del senatore Alberto Airola dei 5Stelle a Torino. Sapevamo, per averlo letto su alcune testate nazionali tra cui, addirittura, la faziosissima Repubblica, che era stata opera di due nordafricani...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Questa Luminara s'ha da fare e, a nostro avviso, come è sempre stata fatta

sabato, 2 settembre 2017, 10:58

di aldo grandi

Innanzitutto due e anche più parole di solidarietà per le famiglie delle due vittime dell'infortunio sul lavoro di ieri pomeriggio in città. Abbiamo letto da più parti l'invocazione a nuove e più accurate misure di sicurezza e ciò ci sembra apprezzabile, ma bisognerebbe spiegare che l'incidente è avvenuto a due lavoratori della cooperativa Morelli, appunto una cooperativa, notoriamente, se così vogliamo dire, di sinistra e i cui lavoratori, fino a prova contraria, dovrebbero essere anche soci e, quindi, i primi a essere interessati della sicurezza del proprio lavoro. Noi non crediamo che alla Morelli non avessero a cuore le misure di sicurezza di se stessi. Fatta questa doverosa premessa, vogliamo soffermarci sulla processione della Luminara che, a detta del sindaco e del vescovo, sarà in forma ridotta nel senso che non avrà fuochi di artificio né lumini lungo il percorso. Qualcuno, abbiamo letto da varie parti, sarebbe favorevole, addirittura, a una cancellazione dell'evento. Bene, a costo di provocare l'ennesima reazione dei benpensanti verniciati di bianco e di rosso, di tutto fuorché del colore del buon senso, vorremmo far notare che la processione non è una partita di calcio, un corsa automobilistica, un concerto o qualche altro intrattenimento...


Ce n'è anche per Cecco a cena

La vera storia del saluto fascista del compagno del sindaco Sara D'Ambrosio: altra figura di merda come quella di mister Gucci

mercoledì, 30 agosto 2017, 22:55

di aldo grandi

Ognuno, nel privato, è libero di fare ciò che vuole e, quindi, anche della propria sfera affettiva può disporre a piacimento. Lievemente, di fa per dire, diverso è quando la persona in questione riveste un ruolo pubblico e milita nelle file di un partito, il Pd, che sta riscoprendo e rispolverando la bandiera dell'antifascismo perché consapevole che, ormai, non gli resta altro per cercare di evitare la più clamorosa delle batoste elettorali. Sara D'Ambrosio, sindaco di Altopascio eletta con il beneplacito e la protezione di mister Gucci al secolo Marco Remaschi - il coccodrillo, quello che piangeva durante la conferenza stampa post-rivelazione telefonata a Remo Santini - è fidanzata con un tale che non nasconde le sue simpatie fasciste manifestandole, addirittura, facendosi immortalare con il braccio teso alla guida di un sidecar e affiancato da un amico e imprenditore anche lui di Altopascio e anche lui con simpatie nostalgiche. Bene, come può conciliare il sindaco di Altopascio il suo antifascismo con la convivenza insieme ad un simpatizzante fascista tout court? Bene, dopo che la Gazzetta di Lucca ha pubblicato la notizia corredata dalla foto, il sottoscritto è stato contattato e gli è stato detto che di lì a poco avrebbe ricevuto sia una dichiarazione di Sara D'Ambrosio con cui condannava il gesto plateale sia una dichiarazione del fidanzato che, a sua volta, avrebbe sminuito il fatto adducendo una bravata. Bene, la testimonianza del sindaco è arrivata in serata mentre del fidanzato nessuna traccia se non, il giorno seguente, sul quotidiano del Pd Il Tirreno, una intervista o roba del genere dello stesso convivente che ammetteva la bravata e via di questo passo...


Ce n'è anche per Cecco a cena

L'antifascismo degli imbecilli

sabato, 26 agosto 2017, 01:07

di aldo grandi

Hanno lanciato la campagna elettorale in vista delle prossime elezioni politiche, ammesso che ce le facciano avere, questi unglorious bastards che percepiscono stipendi da 12 mila euro al mese senza sapere fare un cazzo se non obbligare gli italiani a subire, dalle tasse alle imposte, da una Giustizia vigliacca, ipocrita e ideologizzata ad una scuola senza senso, da una sanità sperperona e assistenzialista anche per cani e porci ad una informazione politicamente corretta e improntata alla dittatura del Pensiero Unico, da una educazione sessuale di tipo gender ossia schifosamente ributtante a una sostituzione etnica che procede a passo di carica. E se qualcuno, per carità, la pensa diversamente, ma, soprattutto, lo dice o, peggio ancora, lo scrive, apriti cielo, ecco la parola magica che tutto comprende, fascismo e i suoi derivati. In realtà questi imbecilli della Sinistra, questi assassini del Pensiero Libero, questi maledetti impostori che spacciano la presunzione per verità e l'ignoranza per sapienza, del fascismo, di quel periodo storico, cioè, che va dagli inizi degli anni venti fino alla fine della Repubblica Sociale e della Liberazione, poco o niente hanno letto perché, non dimentichiamoci, leggere costa fatica e molto, ma molto più facile è crescere indottrinati dall'imbecillità dei maestri verniciati di rosso di cui questa povera Italia è piena. Qualche mese fa, volendo giocare uno scherzo al presidente della Regione Toscana, il Gauleiter Enrico Rossi, chi scrive gli si presentò sotto il naso offrendogli un libro, I giovani di Mussolini, ricco di testimonianze di intellettuali e non solo cresciuti durante il Ventennio e che, senza maestri né educatori all'antifascismo e alla libertà, trovarono, ognuno per proprio conto, la strada verso la democrazia...


carismi san miniato


bonito400


BF Cristiana Francesconi



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Ultime notizie brevi


top speed autolavaggio


domenica, 24 settembre 2017, 15:13

Toscana, Trenitalia regionale: oltre 10 mila fans a Lucca in treno per il concerto dei Rolling Stones

 


sabato, 23 settembre 2017, 12:25

Scuola: manca il personale Ata, lunedì assemblea a Firenze

"E' l'ora di dire bAsTA": è con questo gioco grafico di lettere minuscole/maiuscole che le i sindacati Flc Cgil, Cisl Scuola, Snals e Gilda Unams hanno indetto un'assemblea sindacale non-stop di una giornata intera rivolta al personale Ata delle scuole fiorentine (Amministrativi, Tecnici e Ausiliari, cioè Collaboratori Scolastici) per lunedì 25 settembre, presso il Cinema Aurora di Scandicci (ore...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 23 settembre 2017, 12:16

Rinviata la Fiera Medievale della Compagnia Balestrieri a causa del maltempo

A causa delle pessime previsioni meteo, la manifestazione Fiera Medievale della Compagnia Balestrieri, prevista per domani (domenica 24 settembre), è stata rinviata a data da destinarsi.


venerdì, 22 settembre 2017, 18:49

La Croce Verde fa... la linguaccia

Ecco i numeri del grande impegno dell’associazione, in vista del concerto dei Rolling Stones a Lucca Lucca, 23 settembre 2017: un pezzo di storia ne incontrerà un altro. Le mura della città, infatti, ospiteranno al campo Balilla i mitici Rolling Stones!


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 22 settembre 2017, 18:41

Libertas, resi noti i calendari dei campionati giovanissime, Juniores e serie C

Il Comitato Regionale della FIGC Toscana ha ufficializzato i calendari dei campionati di calcio femminile “Giovanissime”, “Juniores” e di “Serie C”.


venerdì, 22 settembre 2017, 18:39

Successo per l'incontro con Franco Cardini sulla pace tra le religioni e i popoli

Sala consiliare gremita ieri sera (21 settembre) per la conferenza "Paci possibili tra le religioni in Medio Oriente" con Franco Cardini, docente universitario fra i principali esperti contemporanei del Medioevo, che ha aperto la manifestazione "I cammini dell'uomo" promossa da Comune di Capannori e associazione "I ricostruttori".


venerdì, 22 settembre 2017, 18:38

Mobilità per un posto di amministrativo contabile

Il Comune ha pubblicato un avviso di mobilità volontaria per la copertura di un posto a tempo pieno e indeterminato nel profilo di collaboratore di fascia A per l'espletamento di attività in materia amministrativa-contabile (categoria B, posizione giuridica B3). 


venerdì, 22 settembre 2017, 18:37

A Lucca il Forum Itinerari Culturali, lunedì alle 13 la presentazione

Si terrà a Lucca, dal 27 al 29 settembre prossimi, l'VII Forum Europeo degli Itinerari Culturali. Si tratta dell'evento annuale più importante del programma degli Itinerari Culturali europei, punto di incontro, di ideazione e di scambio a livello internazionale per il lancio di iniziative, sviluppo di partnership e creazione di...


venerdì, 22 settembre 2017, 13:24

ActionAid: parte la campagna “Ogni Giorno Eroi” con l’obiettivo di garantire a tutti i bambini un’infanzia felice

Tre settimane di mobilitazione e raccolta fondi, dal 22 settembre al 9 ottobre 2017, per coinvolgere pubblico e media e sostenere gli interventi di ActionAid in Ruanda a favore dello sviluppo dei bambini e delle loro famiglie.ActionAid lancia la campagna “Ogni Giorno Eroi” con l’obiettivo di coinvolgere e far riflettere...


venerdì, 22 settembre 2017, 12:11

A San Ginese la tappa di campionato italiano Disc Dog

Domenica 24 settembre, alle ore 9.00, si svolgerà la “Gara regolamento DDGP”, la tappa di campionato italiano DISC DOG, presso il campo sportivo di San Ginese di Compito in Via delle Barche a Capannori. L’iniziativa di agility dog è organizzata da DISC DOG GRAND PRIX in collaborazione col Comune di...