Anno 7°

sabato, 6 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Avv Alberta Cagnacci Lucca


Ce n'è anche per Cecco a cena


Ce n'è anche per Cecco a cena

Arredi antichi ex profumeria Ristori, un altro pezzo di Lucca che se ne va

giovedì, 4 giugno 2020, 22:15

di aldo grandi

Qualcuno potrebbe dire che, di fronte alla pandemia economica dovuta a questo Governo di impediti e ai morti causati da un virus che, adesso, a quanto sembra, ha scelto di abbandonarci, gli arredi della ex profumeria Ristori in via Fillungo, seppur antichi e originali, non contano nulla. Potrebbe anche avere ragione, ma il fatto è che andando avanti di questo passo, si sta distruggendo la memoria non soltanto di questa città, ma di tutto un intero tessuto sociale ed economico che, purtroppo, non sembra interessare più nessuno. Tuttavia sulla vicenda che riguarda la cioccolateria appena dismessa da parte dei gestori a causa del Covid-19 e delle ristrettezze in cui ha gettato decine di commercianti, è necessario approfondire. Partendo da questa mattina, quando abbiamo ricevuto, da alcuni lettori, sia le immagini sia alcune informazioni su quanto stava avvenendo in via Fillungo dove un gruppo di operai stava smantellando e portando via dal negozio gli arredi originali della ex profumeria Ristori, uno dei negozi storici tutelati dal comune e dalla soprintendenza. Da sottolineare che quest'ultima, sempre pronta a tutelare anche un filo d'erba del campo Balilla, a volte sembra non accorgersi di ben altre violazioni. Comunque, abbiamo deciso di fare un servizio e Barbara Ghiselli ha egregiamente assolto al compito. Niente male anche le foto che documentavano l'asportazione dei mobili. Abbiamo provato a contattare la soprintendente Angela Acordon, ma non ci ha risposto e solo in serata l'abbiamo raggiunta. Ci ha spiegato che non aveva letto la notizia essendo stata impegnata tutto il giorno, ma che, comunque, la soprintendenza ha voce in capitolo sul pubblico mentre sul privato, può fare ben poco, soprattutto, se si tratta di beni non sottoposti a tutela. Eppure alcuni imprenditori innamorati di Lucca ci hanno manifestato il loro stupore e la loro indignazione: "Ma come, portano via smantellandoli gli arredi di uno dei più antichi negozi e nessuno dice niente? Ma si può abbandonare Lucca in questo stato? Perché il comune sta zitto? E nessuno ha detto niente?"...

 


Ce n'è anche per Cecco a cena

Mascherine sul viso? No, mutande di latta

sabato, 30 maggio 2020, 10:15

di aldo grandi

Non gli basta averci terrorizzato, ridotti alla fame, allontanati gli uni dagli altri, insinuato negli animi e nei cuori oltreché, purtroppo, nei cervelli la paura di un virus che agisce a mezzo servizio e uccide soltanto in determinate circostanze. No, adesso che l'epidemia sta progressivamente abbandonando le nostre latitudini, non sapendo o non volendo abbandonare, loro, il potere e la leva del comando, hanno già trovato il modo di farci stare in allarme con una ipotetica seconda, terza e anche, perché no?, quarta ondata in autunno e in inverno. Inoltre, casomai dovessimo dimenticarcelo, ci hanno imposto questa storia delle mascherine obbligatorie, da loro stessi, per settimane, considerata una inutile precauzione se non adottata da chi sta quotidianamente a contatto con i contagiati. Ma tant'è, gli esseri umani sembrano desiderare, soltanto, di essere guidati e gestiti da qualcuno che faccia credere di saperne più di loro. Peccato che, nel frattempo, vengono meno molte certezze, a cominciare da quelle psicologiche per non parlare di quelle economiche altrettanto devastanti. Per incutere timore e sospetti, gridano alla movida persino nei paesi di poche centinaia di anime. Idioti parassiti di uno stato che, grazie ai Pentapallati e ai loro complici ex comunisti, alleva con redditi garantiti generazioni di nullatenenti e incapaci. Mascherine, quindi e in attesa di qualcosa di peggio - il vaccino - a go-go e obbligatorie ovunque, anche sulla tazza del cesso...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Polli da allevamento

lunedì, 18 maggio 2020, 21:14

di aldo grandi

Se un risultato, oltre ai tanti che hanno tentato, riuscendoci, di inculcarci, questo virus ha ottenuto, è stato quello di produrre milioni di polli da allevamento. Tradotto in parole povere, ha permesso alle élites dominanti che non sono, certamente, i poveri debosciati pentapallati o i piddini senza arte né parte, di comprendere che di fronte alla paura gli esseri umani perdono ogni lucidità e diventano un gregge di pecore senza più autonomia di pensiero e indipendenza di giudizio. Sono, ormai, tre settimane che il Coronavirus sta, nemmeno tanto lentamente, abbandonando le nostre latitudini, ma i politicanti da strapazzo che ci guidano come gattini ciechi continuano a tenere alta la guardia e gran parte degli italiani va loro dietro senza nemmeno domandarsi perché. Calano i contagi, diminuiscono i decessi, aumentano i guariti, ma non c'è verso: a Roma, nei palazzi del potere senza dignità né spina dorsale, un po' se la fanno sotto per la paura e un altro po' godono per quella sorta di onnipotenza che un popolo di coglioni ha attribuito ad una minoranza di imbecilli. Nelle nostre città, questa mattina, in giro, non c'era, poi, tutto questo grande entusiasmo. Certo, in molti si sono fatti coraggio, altri lo hanno sempre avuto, altri ancora non hanno alternativa, ma nell'aria serpeggia un alone di malinconia e la sensazione che manchi qualcosa o, peggio ancora, qualcuno è chiaramente percepibile anche ad occhio - e orecchio - nudo...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Silvia Romano? Regaliamole anche il... biglietto di ritorno

domenica, 10 maggio 2020, 20:58

di aldo grandi

La prima cosa che ci è balzata agli occhi e alla testa tutt'altro che devastata dal clima di terrore inculcato in questi mesi dai teorici del lockdown spinto all'estremo - questa razza di bastardi senza gloria - è stata che, a nostro modesto avviso e, se non altro, per una forma di rispetto verso la cultura, la religione e il paese da cui proveniva, dove era nata e, in fondo, che aveva, probabilmente, sborsato alcuni milioni di euro per liberarla, Silvia Romano, la cooperante milanese partita un paio di anni fa in cerca di avventura e realizzazione spirituale personale, avrebbe dovuto indossare vestiti occidentali. Punto e basta. Invece, schiaffo senza vergogna, è comparsa alle telecamere italiane e davanti ad un ministro degli Esteri che, se fosse stato tale, se ne sarebbe dovuto andare, con una tipica veste somala che testimoniava inequivocabilmente, la sua fede islamica e, quindi, la conversione avvenuta durante la prigionia in mezzo ai terroristi dell'organizzazione affiliata ad Al-Qaeda. Forse a qualche leccaculo di giornalista o di politicante senza palle dell'Opposizione Inesistente, è sfuggito il fatto che si tratta di terroristi gente, cioè, che uccide e rapisce regolarmente gli imbecilli come noi che si prodigano, da un  lato, per aiutare le popolazioni locali oppure che visitano turisticamente l'Africa per via di quel famoso 'mal' o nostalgia che prende, soprattutto, chi possiede una personalità facilmente influenzabile e, sostanzialmente, insoddisfatta della propria quotidiana esistenza...


tambellini

bonito400

BF Cristiana Francesconi

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Ultime notizie brevi


sabato, 6 giugno 2020, 15:20

Maltempo, domenica codice giallo per pioggia

Una nuova perturbazione in avvicinamento porterà domani, domenica 7 giugno, nuove piogge che interesseranno il nord-ovest della regione e in particolare la Lunigiana (Ms).Per questo la Sala operativa della Protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per rischio idrogeologico e idraulico del reticolo minore, con validità dalle ore 8...


sabato, 6 giugno 2020, 10:51

Maltempo Lucca e Pistoia "Il Governatore Rossi non perda tempo e intervenga immediatamente con gli aiuti necessari. La Regione decreti lo stato d'emergenza e chieda lo stato di calamità"

"Il Presidente Rossi deve intervenire immediatamente nel territorio al confine tra le province di Lucca e Pistoia dove il forte maltempo ha provocato gravi danni. Presenterò in Consiglio regionale una richiesta ufficiale, un atto, affinché la Regione stanzi fondi immediati.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 5 giugno 2020, 18:52

Mascherine nelle edicole, alle 18 di oggi ne sono state distribuite 825.830

Alle 18 di oggi, primo giorno di distribuzione gratuita, nelle edicole della Toscana sono state distribuite 825.830 mascherine. Ogni persona che si è presentata ha ritirato due pacchetti da 5 mascherine ciascuno.


venerdì, 5 giugno 2020, 15:54

Un'iniziativa dell'Istituto Comprensivo Lucca 3

Nella giornata del 5 giugno si celebra il World Environment Day 2020, giornata per la tutela dell'ambiente, promossa dall'Onu. L'Istituto Comprensivo Lucca 3, scuola associata Unesco, ha aderito alle proposte di sensibilizzazione per la tutela dell'ambiente e dello sviluppo ecosostenibile, con attività didattiche promosse dall'Istituto cha da anni integra i...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 5 giugno 2020, 15:54

Reaction, domenica 7 giugno alla Galleria d'Arte OlioSuTavola arriva "Ferrari F40" di Roberto Baronti

"Ferrari F40" arriva domenica 7 giugno 2020 a Reaction. Con questa sua opera, Roberto Baronti partecipa alla mostra collettiva a ingresso libero organizzata dalla galleria d'arte OlioSuTavola (via del Battistero 38, Lucca) per raccontare, insieme ad una ventina di artisti, il dopo Covid-19.


venerdì, 5 giugno 2020, 15:50

Maltempo, codice giallo per pioggia per la serata di oggi

Emesso dalla Sala operativa della Protezione civile regionale un codice giallo per pioggia, associato a rischio idrogeologico-idraulico del reticolo minore, con validità dalle ore 15 fino alle ore 20 di oggi, venerdì 5 giugno. Le zone interessate sono quelle a ridosso dei rilievi appenninici.


giovedì, 4 giugno 2020, 16:34

Il documentario "Mister Wonderland" on line

Il documentario “Mister Wonderland”, diretto da Valerio Ciriaci, alla cui realizzazione la Fondazione ha dato un significativo contributo scientifico e organizzativo, aprirà gli appuntamenti live sui social di Lucca Film Festival e Europa Cinema.Il documentario dal 4 giugno sarà in programma sulla piattaforma https://www.ilcinemino.it/at-home/, il canale virtuale de Il Cinemino.Le...


giovedì, 4 giugno 2020, 16:32

Seconda e ultima parte del ciclo periodico di flussaggi sulla rete idrica del comune di Montecarlo

Acque SpA comunica che la prossima settimana verrà effettuata la seconda e ultima parte del ciclo periodico di flussaggi sulla rete idrica del comune di Montecarlo, allo scopo di prevenire fenomeni di torbidità nell’acqua erogata. Nelle diverse zone che nei due giorni saranno interessate dagli interventi, si verificheranno cali di...


giovedì, 4 giugno 2020, 14:42

Associazioni lucchesi chiedono una ripresa equa e sostenibile

Oggi, 4 giugno, è stato pubblicata la lettera "Manifesto per la Ripresa - Per una Lucca veramente sostenibile"La lettera, indirizzata all'amministrazione della città, contiene tre principi che devono guidare le politiche cittadine in questi fondamentali giorni di riapertura, per fare della città un posto più giusto, solidale, e sostenibile."Passati i...


mercoledì, 3 giugno 2020, 18:33

Paolinelli (Ugl): "Crisi settore turistico, grazie alla Lega per interesse dimostrato"

Il segretario provinciale Ugl della provincia di di Lucca e coordinatore della Toscana Nord Cipriano Paolinelli esprime soddisfazione e soprattutto gratitudine per l'interesse dimostrato dagli esponenti della Lega, sia territoriale (commissario Luigi Pellegrinotti), sia regionale (capogruppo Elisa Montemagni) che, addirittura, parlamentare (Manuel Vescovi), riguardo all'appello di preoccupazione fatto a metà...