Anno XI

venerdì, 22 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Volla fortissimamente Volla...

lunedì, 27 febbraio 2012, 01:25

di aldo grandi

Proprio mentre in città era in corso un evento nazionale come Villaggio Solidale in cui si è parlato di solidarietà e diritti... Purtroppo mi trovo costretta a dover denunciare gli effetti dell'incursione nel campo nomadi di Lucca. Non metto in discussione l'operato dei Carabinieri, tutori della legalità cui va tutta la mia stima. Ma ho dovuto constatare che anche dei minori sono stati svegliati durante la notte e, credo, portati in caserma. La mattina di sabato, nella scuola in cui insegno, erano presenti due di questi bambini, di sei e otto anni. Erano scossi, assonnati e non facevano che raccontare l'accaduto. Passino i controlli. E denunciamo chi delinque. Ma, detto questo, sono convinta che dobbiamo lavorare anche per tutelare i minori. Chi scrive, giura, non voleva crederci. Quando, al telefono, ha ricevuto la notizia che, addirittura, l'Unicef si era scomodato per il blitz al campo nomadi ha pensato che, finalmente, qualcuno si era reso conto delle condizioni vergognose in cui sono costretti a vivere i bimbi del campo nomadi di via delle Tagliate e che, quindi, ben sia venuto l'intervento dei carabinieri che, all'alba di due giorni fa, hanno ripulito la discarica a cielo aperto accanto all'ex Campo Coni. E invece no, l'autore di queste poche righe non aveva capito niente. Sì, perché tale Daniela Volla, responsabile della diffusione della Convenzione dei Diritti per l'Infanzia per il Comitato Provinciale di Lucca per l'Unicef (17 parole per definire un incarico, davvero niente male), ha censurato il blitz delle forze di polizia, vigili urbani compresi, con le parole in corsivo riportate all'inizio di questo articolo. I carabinieri erano i cattivi della favola! Non coloro che, al contrario, cercavano di riportare un po' di pulizia e rispetto di se stessi e degli altri in chi, rispetto, evidentemente, non sa nemmeno cosa vuol dire. Non solo! Addirittura la signora o signorina Volla poiché non ne conosciamo l'età né lo stato civile, si è permessa di criticare i carabinieri per aver agito mentre, al Polo Fieristico - dove trovare qualcuno che organizza esposizioni economiche di successo è più difficile che trovare un ago in un pagliaio - era in corso una manifestazione sul volontariato!!! Quindi, la colpa e non il merito, è dell'Arma che avrebbe agito, innanzitutto, la mattina presto svegliando dei bambini e, poi, durante un evento particolarmente suscettibile alle tematiche della solidarietà. No, non ci volevo credere. Non ricordo, ma potrei sbagliarmi, altri interventi della sopracitata Volla quando sono state eseguite, dalle forze dell'ordine, misure di custodia cautelare nei confronti di altrettanti responsabili di reato e che, arrestati all'alba nelle loro abitazioni, sicuramente non dovevano essere tutti single e senza figli! Ancora una volta la verità viene rovesciata e, così, invece di additare ad esempio chi, come i militari impiegati nell'operazione, si è sciroppato un compito, sicuramente, meno piacevole e riposante di quello della Volla al calduccio della struttura ex Bertolli a Sorbanello, ne si biasima l'operato con considerazioni prive di senso. Pratico e logico. Chi scrive conclude dicendo che, ci auguriamo, l'Unicef abbia qualcosa di più importante da fare, magari in altre zone del pianeta dove i bambini subiscono ben altra violenza di quella patita per colpa dei carabinieri a S. Anna. Quanto a Daniela Volla, non si preoccupi: la prossima volta i militari, in completo assetto antisommossa, prima di effettuare i loro controlli - non solo al campo nomadi, ma ovunque - invieranno, nei giorni precedenti, una raccomandata con ricevuta di ritorno per annunciare il loro arrivo, magari previa telefonata tanto per non disturbare troppo. Volla, fortissimamente Volla.


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400

BF Cristiana Francesconi

tuscania

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


martedì, 19 ottobre 2021, 14:19

La Lega fa capolino? No, fa Caporetto... Il tavolo del centrodestra può servire, al massimo, per un pic-nic

Da più parti ci giunge voce che Matteo Salvini abbia manifestato il desiderio per non dire l'ordine che Lucca torni al centrodestra a tutti i costi. Vista la figura di merda rimediata a questa tornata elettorale e visti anche i recenti movimenti in chiave elettorale nella nostra città, c'è da...


sabato, 9 ottobre 2021, 23:25

Le Gazzette da sole contro il Green Pass: no pasaran

Quello che sta accadendo e che sta per accadere in Italia è qualcosa di raccapricciante e nessuno, tra i giornalisti e gli intellettuali a un tanto al chilo prezzolati dei e dal mainstream sembrano volersene accorgersene.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 5 ottobre 2021, 12:17

Il centrodestra nella cacca, ora la paura fa 90: che faranno, adesso, i nostri eroi?

Mamma mia che figura di merda. Erano andati per suonare e, invece, furono suonati e che botte ragazzi. Il centrodestra ha preso una legnata, soprattutto, dal punto di vista psicologico e la colpa va cercata nell'arroganza-supponenza-presunzione della Lega di Salvini il cui leader, appunto Matteo, non si sa bene che...


venerdì, 1 ottobre 2021, 10:57

A Massarosa, comunque vadano le elezioni, c'è già un vincitore: Alberto Coluccini

Comunque andranno a finire le elezioni amministrative nel comune di Massarosa, un vincitore morale e non solo c'è già: si chiama Alberto Coluccini e risponde al nome e cognome dell'ex sindaco costretto a decadere per via di una porcata posta in essere da esponenti della sua ex maggioranza che si...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 15 settembre 2021, 08:21

S. Croce con i led, numero chiuso e mascherine: così si uccidono il sacro e il senso di appartenenza di una comunità

Beato monsignor Paolo Giorgetti. Lui ride e, in fondo, fa bene. E' un bergogliano convinto, aprirebbe le porte - non certo le sue - di questo sfasciato Stivale ai clandestini provenienti da tutti i mondi possibili e immaginari, accetterebbe tutte le decisioni e i diktat di un Governo laico fatto...


lunedì, 13 settembre 2021, 12:53

Confesso che non mi vaccinerò: risposta al sermone del professor Lingiardi

Abbiamo appena finito di leggere il resoconto dettagliato, a firma Francesca Vatteroni, della conferenza tenutasi alla manifestazione Con-vivere da parte del professor Vittorio Lingiardi e non ci saremmo dedicati a rispondergli se non fosse che il suo sermone anti-no vax e le sue oscure e nefaste previsioni sul futuro dell'umanità...