Anno 7°

mercoledì, 18 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Antenna Tim a S. Alessio, protesta... vintage

domenica, 1 febbraio 2015, 21:09

di aldo grandi

Chi scrive non ha mai risparmiato critiche, anche forti e sopra le righe a questa amministrazione comunale guidata dal trio Tambellini-Vietina-Sichi. C'è, però, un limite e questa volta il limite è stato abbondantemente oltrepassato. Per anni S. Alessio e Monte S. Quirico sono stati, letteralmente, bypassati dai segnali di telefonia mobile a causa di una assenza totale di antenne. Per tutto questo tempo gli abitanti o una buona parte di essi oltre a coloro che lavorano e che, quindi, hanno bisogno assoluto di comunicare, hanno chiesto, disperati, di poter avere un'antenna a S. Alessio così da poter usare i celleulari come si fa in tutto il resto della città o quasi. E adesso che, finalmente, l'assessore Raspini è riuscito a venire incontro alle richieste della gente, ecco il solito comitato paesano che protesta perché l'antenna, a due passi da casa, non ce la vuole. Comprendiamo la protesta pur senza giustificarla e in un mondo dove il singolo conta più della maggioranza nomn ci meravigliamo. Non capiamo, però, il comportamento del consigliere Marco Martinelli di Forza Italia che cerca, puntualmente, di cavalcare ogni timida forma di protesta senza nemmeno cercare di capire se essa ha qualche fondamento oppure no. Fare opposizione tanto per fare casino non ha senso e Martinelli, così come Pierami che si fa vedere a Pontetetto e altri ancora, farebbero meglio a fare opposizione senza attaccarsi a tutto solo e semplicemente perché deciso dal Comune. Noi, al contrario, siamo favorevoli all'antenna per la telefonia mobile così come riteniamo che chi produce rifiuti debba essere in grado di smaltirli da sé senza piangere a ogni piè sospinto invocando magistratura e ambientalisti d'accatto.

Il problema di questo Paese è, spesso, il fatto di voler beneficiare dei servizi a parte che essi non tocchino i propri interessi o i propri privilegi. Nell'anno di grazia 2015 si può pensare di vivere in un posto dove i cellulari non funzionano a dovere? Evidentemente qualcuno crede di sì, ma la cosa più incredibile è che per dieci persone che non vogliono l'antenna a S.Alessio ce ne sono altrettante che, al contrario, la vogliono eccome. Noi di Gazzetta di Lucca continueremo a dar voce a chi la chiede, ma non veniteci a chiedere aiuto per sparare merda su questa giunta poiché non è certamente questa la ragione per poterlo e doverlo fare. A Palazzo Orsetti si presentano i contrari all'antenna e, poco dopo, i favorevoli, con il risultato che non ci si capisce più niente. 

Questa volta non spariamo su Tambellini, sarebbe ridicolo e controproducente. 


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


bonito400


BF Cristiana Francesconi


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 17 settembre 2019, 21:16

Più rumi più puzza

I soliti specialisti in dietrologia, tutti, sistematicamente, verniciati di rosso, diranno che è in atto una congiura contro l'azienda partecipata Sistema Ambiente spa per via degli articoli apparsi in questi ultimi giorni che hanno avuto, come oggetto, proprio l'attività o non attività dell'azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti...


giovedì, 12 settembre 2019, 11:54

Anche i commercianti (come le colline) a volte hanno gli occhi

Come il marchese del grillo nelle sale di Palazzo Pfanner, anche i commercianti, a quanto pare, se so svejati. Dopo anni, mesi, settimane di silenzio assordante, di speranze tradite, di ullusioni vanificate, di promesse mai mantenute, di inchiappettamenti senza pietà, finalmente, l'altra sera, in assemblea a Palazzo Sani, quel che...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 8 settembre 2019, 14:13

Se Danilo Mariani entra in società con o senza Santoro, Russo e Deoma, la Lucchese per noi è morta

Danilo Mariani, l'imprenditore romano che vorrebbe entrare nella Lucchese Libertas 1905, ha lanciato un ultimatum all'attuale dirigenza rossonera, dichiarando che se entro il 21 settembre non riceverà una risposta, abbandonerà il progetto e il proposito di fare calcio a Lucca.


giovedì, 5 settembre 2019, 23:46

Cani e porci

I cani quelli no, non li abbiamo visti se non, ogni tanto, al guinzaglio dei loro padroni, ma di porci, ebbene, soprattutto ad alta quota, passando dal versante orientale a quello occidentale al centro dell'Ile de Beauté, ne abbiamo scorti.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 30 agosto 2019, 16:22

Donatella se ci sei batti un colpo... ammesso che tu ci sia ancora

Ecco qua, mentre il governo Conte bis(chero) si appresta a prendere per il culo la maggioranza silenziosa degli italiani che non ha voglia, tempo, ma, soprattutto, coraggio di scendere in piazza per prendere la Sinistra a calci nel culo e spedirla sulle sponde del continente africano - una bella migrazione...


domenica, 25 agosto 2019, 23:15

Dopo un tunnel c'e sempre la luce

Anche se questo giorno non può essere, per chi scrive, un giorno come un altro, scrivere, in fondo, è la cosa che più gli riesce meglio e da qui la decisione di sedersi e mettere mano alla solita rubrica che, ormai, sembra aver preso piede nel cuore di molti lucchesi.