Anno 7°

sabato, 15 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

La Lucchese ceduta a Grassini, Paperon de Moriconi ha vinto la scommessa?

martedì, 13 marzo 2018, 22:47

di aldo grandi

Alle 20.40 in redazione è arrivato un breve comunicato della Lucchese Libertas 1905 con cui si annunciava la proposta irrevocabile e, quindi, definitiva di acquisto della società rossonera da parte di Lorenzo Grassini. Se le cose stanno come, effettivamente, pare che stiano, è imminente la firma del contratto definitivo con cui, finalmente, si metterà la parola fine a una vicenda che ha rasentato i contorni della farsa senza, fortunatamente, raggiungere quelli del dramma o, peggio ancora, della tragedia. Arnaldo de Paperoni, almeno di amare sorprese dell'ultim'ora, riuscirà, così, a rientrare in possesso dei soldi fin qui investiti - e sono tanti - nel sodalizio rossonero. Lo aveva detto, ci sta riuscendo ed è quasi un miracolo che nel calcio chi investe non finisca per rimetterci tutto. Attendiamo, comunque, l'evolversi degli eventi. Accanto a Grassini un dirigente sportivo, Fabrizio Lucchesi, già noto alle cronache sportive nazionali e con un pedegree tutt'altro che irrilevante. Si tratterà di vedere, adesso, che cosa accadrà all'interno della squadra oltreché della società. Resterà Giovanni Lopez fino a fine stagione? E Obbedio? Soltanto a fine contratto si potrà iniziare a tirare le somme di quanto sta avvenendo in questi giorni. Sicuramente Moriconi vorrà riavere gli 800 mila euro o giù di lì anticipati in tutto questo tempo e sarà interessante vedere anche come questi soldi rientreranno nelle sue tasche, ossia in quante mandate. I tifosi, a questo punto, potrebbero tirare un sospiro di sollievo e pensare che la Lucchese continuerà nella sua storia, ma proprio i trascorsi recenti ci hanno insegnato a non gioire prima di aver visto concretamente nero su bianco e anche qualcosa di più.

Grassini ha voluto con tutte le sue forze entrare nel calcio e lo ha fatto acquistando o, almeno, iniziando ad acquistare una gloriosa società come la Lucchese che appartiene ad una città altrettanto gloriosa e orgogliosa di sé, del suo passato, del suo presente e, soprattutto, del proprio futuro. Dovrà, quindi, il nuovo presidente dimostrare di aver voluto entrare nel mondo del calcio per fare calcio e non per altri proponimenti. Anche lo stesso Lucchesi è chiamato in causa e dovrà anche lui mostrare ciò che è capace di fare. Noi, se ci permettete, preferiamo attendere i fatti. Al momento, prendiamo atto dell'addio, per l'80 per cento, di Arnaldo Moriconi che, non dimentichiamo, ha salvato la Lucchese dall'ennesimo fallimento e ci auguriamo che le cose inizino a cambiare davvero. Ma in meglio.


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


bonito400


BF Cristiana Francesconi


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 12 dicembre 2018, 16:17

Un anno vissuto pericolosamente

Era il 22 dicembre 2017. La telefonata sul cellulare arrivò mentre chi scrive era steso su un letto al Casone di Profecchia, alta Garfagnana 1400 metri di altezza, con un febbrone da cavallo. Dall'altra parte del 'filo' la polizia postale di Lucca invitava a recarsi immediatamente presso il suo ufficio...


venerdì, 7 dicembre 2018, 19:36

L'avete 'vorsuto' il sindaco di sinistra? E ora tenetevelo

Noi non sappiamo se il sindaco Alessandro Tambellini ha letto gli articoli sull'inchiesta coordinata dalla procura di Lucca e condotta dalla squadra mobile lucchese sul traffico e spaccio di droga all'interno e all'esterno della tendopoli della Croce Rossa Italiana in via delle Tagliate - piazzale don Baroni.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 4 dicembre 2018, 22:43

L'Anticristo

A chi, come chi scrive, l'asticella dell'età si è ormai innalzata fin quasi la soglia dei sessant'anni, il ricordo del Natale a scuola non aveva assolutamente alcunché di eccezionale, ma era, diciamolo pure, scontato perché nessuna istituzione avrebbe mai rinunciato alla realizzazione del proprio presepe e/o del proprio albero.


sabato, 1 dicembre 2018, 20:23

Meglio soli che male accompagnati

Ha destato sorpresa la decisione del Governo italiano di non aderire al Global Contact for Migration che si terrà a Marrakech nei prossimi giorni. I soliti idioti continuano a pensare che l'Italia, invece di perseguire i propri interessi nazionali, debba sottostare alle scelte degli organismi sovranazionali che vogliono uniformare in...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 26 novembre 2018, 16:44

Femministe sì, maschilisti no?

E' appena trascorsa la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Niente da dire, ricorrenza giusta e istruttiva anche se, a nostro avviso, spesso interpretata a senso unico e senza tutta una serie di considerazioni. Il linguaggio politicamente corretto del Pensiero Unico Dominante tendente, come sempre, a sinistra, giudica il...


mercoledì, 21 novembre 2018, 22:00

(Dis)integrazione

Una giunta come quella attuale, a Lucca, non si era mai vista. La peggiore degli ultimi trent'anni e non è un caso se, dalle inchieste, la città risulta essere scesa ancora come qualità della vita. Oggi due notizie abbastanza simili hanno occupato le città di Lucca e di Pistoia.