Anno 7°

giovedì, 12 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Confcommercio come il marchese del Grillo: s'è svejata!

giovedì, 31 gennaio 2019, 16:10

di aldo grandi

Noi non sappiamo chi sia l'autore o da quale penna arrivi il comunicato stampa appena ricevuto dall'amico e addetto stampa Simone Dinelli, ma è indubbio che esso, pur con tutte le sua inevitabili e proverbiali cautele, rappresenta un segnale al quale, ormai, da tempo, non eravamo più abituati. Sì, perché ci era parso che negli ultimi mesi l'associazione dei commercianti di Lucca per antonomasia, ossia Confcommercio, avesse bandito ogni forma di dissenso e di protesta nei confronti dell'attuale amministrazione comunale, la quale, se un pregio ha, è quello di fare sempre quel che vuole senza rendere conto a nessuno tantomeno a chi la pensa e agisce diversamente. Finirà, comunque, anche questa dittatura verniciata di rosso e finiranno anche tutti coloro che, per comodità, scelta, indecisione, usano penne e calamai per sdraiarsi sulla linea Gotica di mister Tambellin Man. Tornando al comunicato in oggetto, prendiamo atto con piacere che qualcuno si è reso conto di come, ultimamente, siano apparse alcune posizioni in merito al collocamento degli eventi che hanno fatto di Lucca un brand a livello mondiale, decisamente in controtendenza. E poiché è sempre vero che è meglio aver paura che toccarne, Confcommercio ha voluto inviare un messaggio a nuora affinché suocera intenda. In sostanza c'è chi spinge per trasportare-trasferire alcune o parti di alcune manifestazioni lontano dall'attuale loro collocazione suggerendo nuove location decisamente azzardate e tutt'altro che di sicura riuscita.

Fino ad oggi Confcommercio aveva cercato, come sempre e comprensibilmente, di salvare capra e cavoli, ma, ad oggi, non si capisce più dove siano finite le capre e chi abbia mangiato i cavoli. Purtroppo o per fortuna, a Lucca le cose non si gridano mai, ma si sussurrano nemmeno si trattasse di quel famoso film anni Settanta dal titolo emblematico, Sussurri e grida. Ecco, a Lucca sussurrano tutti, ma qualcuno che, poi, osi anche gridare lo si trova con il lanternino, ossia mai o quasi mai. 

Questa amministrazione si è distinta per aver contribuito a far diventare Lucca città aperta e aperta a chi non c'è bisogno di aggiungerlo visto che, ormai, i lettori così come i nostri detrattori sanno benissimo come la pensiamo. In realtà questa giunta fa come gli pare, quando gli pare, se gli pare e, soprattutto, senza tenere conto di un'opposizione che, finalmente, pare aver scelto di far redigere i comunicati stampa a gente che conosce la grammatica italiana. 

Prendiamo, quindi, con piacere questa presa di posizione di Palazzo Sani e ci viene in mente un altro Palazzo, Pfanner, utilizzato nel famoso film di Alberto Sordi Il marchese del Grillo: e come in quel caso, anche in questo si può proprio dire che, finalmente, qualcuno s'è svejato.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


bonito400


BF Cristiana Francesconi


brico


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


brico


venerdì, 6 dicembre 2019, 12:58

Fabrizio Quattrocchi, l'Anpi, i centri sociali e la Sinistra sono i nuovi fascisti

Abbiamo appreso che la cerimonia con la quale doveva essere intitolata una passerella - un ponte - a Genova alla memoria di Fabrizio Quattrocchi, l'italiano ucciso dai terroristi nel 2004 e che, prima della morte, ebbe il coraggio di dire 'Vi faccio vedere come muore un italiano', è stata annullata...


martedì, 26 novembre 2019, 20:29

La Gazzetta di Lucca cerca collaboratori che abbiano voglia di imparare a... 'nuotare' da subito

Chi scrive appartiene a quella generazione, purtroppo o per fortuna, che, sul finire degli anni Sessanta inizi Settanta, aveva l'età in cui adesso molti bambini e adolescenti vengono accompagnati a fare corsi di nuoto per imparare a tenersi a galla e imitare, nel migliore dei casi, i pesci.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 14 novembre 2019, 19:29

Opposizione stanca, ma è difficile perdere sempre e non godere mai

Ormai anche i cani e i gatti sanno che a noi la Sinistra sta sulle scatole per i suoi principi ancor più che per le persone anche se, ricorderà chi ha visto quel bellissimo film di Sidney Pollack con Barbra Streisand e Robert Redford in cui lei dice che 'Gli...


sabato, 9 novembre 2019, 21:43

Ex Manifattura Tabacchi, i soci della Fondazione Carilucca chiamati a raccolta per ascoltare la presentazione del progetto

La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca fa sul serio. Nonostante non siano poche le perplessità manifestate un po' qui e un po' là sulla effettiva convenienza economica di un investimento di oltre 60 milioni di euro per la ristrutturazione di una parte della ex Manifattura Tabacchi, i vertici di...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 6 novembre 2019, 19:38

Lucca Crepa, metteteci la faccia prima di tutto (o almeno nome e cognome). Come tutti i lucchesi, prima lanciate il sasso e poi tirate indietro la mano. Si chiama paura se non peggio

Mario Pardini, presidente di Crea e di Lucca Comics & Games, nella interSvista rilasciata al sottoscritto ha detto, papale papale, che la colpa delle basse paghe per i cosiddetti felpati non è della società partecipata del Comune - e ha ragione - ma di altri, sindacati in primis.


mercoledì, 30 ottobre 2019, 19:54

Censura Facebook, la Sinistra rifiuta la solidarietà a Barsanti, noi, al contrario, gliela diamo volentieri

Ora, che all'interno delle sedute di consiglio comunale a Palazzo Santini, cugino di quello dei Bradipi di via S. Giustina, si sia soliti affrontare le questioni politiche e sociali legate ai massimi sistemi, è cosa nota.