Anno 7°

mercoledì, 24 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Piove sul bagnato...

domenica, 27 gennaio 2019, 21:52

di aldo grandi

All'inizio non ce ne eravamo accorti. Nel parapiglia finale il vice allenatore, con gli occhiali, dell'Alessandria, era volato in terra colpito presumibilmente al volto, ma non tutti si sono resi conto di ciò che era accaduto. Poi, un video divenuto subito virale, ha mostrato la testata con cui Giancarlo Favarin ha mandato al tappeto il vice allenatore degli ospiti. Un gesto, indubbiamente, dettato dal clima del momento, dal pareggio raggiunto negli ultimi minuti che aveva destato gli animi della squadra avversaria, ma un gesto che non si dovrebbe mai vedere su un terreno di gioco. Qualcuno aveva ipotizzato che mister Favarin fosse intervenuto per 'vendicare' un colpo assestato alla segretaria e team manager rossonera, ma il video lascia chiaramente intendere che, al massimo, c'è stata qualche spinta e trattenuta tra i due. Niente, quindi, poteva giustificare una reazione così veemente. La sensazione è che adesso la Lucchese si troverà un'altra bella tegola sulla testa e proprio quando si approssimano ben altri problemi di natura societaria. Noi conosciamo Favarin da molti anni e ci dispiace per ciò che è successo oggi pomeriggio al Porta Elisa, però, non ci possiamo esimere dal prendere atto che sono, spesso, proprio questi episodi a costituire il cattivo esempio per quei tifosi o pseudo tifosi che non aspettano altro per combattere la propria 'battaglia'. Di sicuro il giudice sportivo ci andrà giù pesante e non è da escludere che la vittima dell'aggressione possa anche presentare querela per le ferite subìte.

In serata è arrivato anche il commento del presidente della Lega Pro Ghirelli il quale, in questi ultimi tempi, si trova ad avere a che fare con i colori rossoneri più per ragioni extracalcistiche che per vicende legate allo sport. Ghirelli si augura, nel suo comunicato, che anche la società prenda eventuali provvedimenti di condanna verso il proprio tecnico, ma forse Ghirelli dimentica che la società non esiste e che tutto va avanti in un'atmosfera da the day after

Peccato, perché quella che inizia domani sarà una settimana di fondamentale importanza per i colori rossoneri. Si riunirà il consiglio federale che dovrà valutare se estromettere definitivamente dal campionato la Lucchese o rifilarle otto punti di penalizzazione e 350 mila euro di multa per via della fidejussione non valida. Adesso ci si mette anche questa testata che non può essere compresa né tollerata, ma che, non per attenuare le responsabilità dell'autore, è sicuramente anche frutto di una situazione societaria allucinante, con tre persone, la segretaria, l'addetto stampa e l'addetto al marketing che mandano avanti la baracca senza avere contatti con nessuno della proprietà perché i tre magi tra cui il nuovo presidente Aldo Castelli, non si azzardano più a mettere piede a Lucca dopo l'accoglienza ricevuta. 

Grossi nuvoloni all'orizzonte per la Lucchese che, va detto, non merita quello che le sta succedendo così come non lo meritano i suoi tifosi.

 

Video Piove sul bagnato...


Questo articolo è stato letto volte.


vicopelago tennis club


bonito400


BF Cristiana Francesconi


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 19 aprile 2019, 19:34

Caro Martinelli non hai indovinato: la fidejussione non andava bene

Non lo conoscevamo di persona e, a dirla tutta, quasi quasi nemmeno di nome. E' stato Arnaldo Moriconi, l'ex presidente della Lucchese Libertas 1905 a presentarcelo, rimanendo sorpreso per il fatto che non lo avevamo riconosciuto pur avendone, a volte scritto su queste pagine.


sabato, 13 aprile 2019, 14:59

Santini, un giorno lungo cinque anni

Si sono, ormai, spenti i riflettori sulle elezioni amministrative 2017 eppure qualcuno, ogni tanto spesso, continua a domandarsi, noi compresi, come sia stato possibile per il centrodestra lucchese, perdere la corsa alla guida della città. In realtà c'è ben poco da angustiarsi, i numeri dicono tutto e dimostrano che la...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 9 aprile 2019, 23:53

Il consiglio comunale perde una serata a litigare sul garante dei diritti dei detenuti

Pazzesco. Questa giunta di bradipi non finirà mai di stupirci. Viaggia a velocità degne di una lumaca quando si tratta di dare ragione al buonsenso e schizza via come un fulmine quando c'è da difendere i diritti delle minoranze, tutte, nessuna esclusa, salvo quella dei lucchesi che, ormai, di questa...


sabato, 6 aprile 2019, 15:10

Caccia alle streghe

Il padre del sottoscritto, nato nel 1914 a Iolanda di Savoia, crebbe durante il fascismo e nella balbiana Ferrara respirò quelli che Renzo De Felice chiamò gli anni del consenso. Non fece la guerra, né partecipò alla Repubblica sociale, in compenso fu epurato dal lavoro alla Ducati e nel 1947...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 28 marzo 2019, 13:02

A me mi vien da rece

Sono mesi, ormai, che ogniqualvolta capita di soffermarsi sulle vicende rossonere, a chi scrive vengono dei conati di vomito. Ma è in questi ultimi tempi che i conati si sono trasformati, perdonate il linguaggio non proprio oxfordiano, in emissioni-eruzioni sistematiche.


venerdì, 22 marzo 2019, 19:00

Eccone n'antro

Non erano bastati i Grassini e i Lucchesi. Non sono ancora sufficienti i Castelli, gli Ottaviani, i Ceniccola. Non hanno fatto il loro tempo i Moriconi e i Belardelli. Adesso ci si mette anche un certo Alessandro Nuccilli da Roma, imprenditore, dicono, dell'edilizia, un passato calcistico che definire burrascoso sarebbe...